(Credit: New Age website)

Anche se non siete mai capitati a un concerto al New Age Club di Roncade, in provincia di Treviso, è difficile non averlo mai sentito nominare, poiché meta fissa in qualsiasi tour di artisti italiani o internazionali, dagli Anthrax ai Verdena, dai Kasabian ai Dream Syndicate. La notizia, che è arrivata da Treviso Today, è una di quelle che non vorremmo sentire ma alla quale probabilmente dovremo abituarci viste le stringenti limitazioni in fatto di musica dal vivo a causa del coronavirus – come successo con l’Ohibò di Milano: il club non riaprirà a ottobre e non vi è la totale certezza sul suo futuro. Insomma, insomma, non è detto che riapra.

Dopo 25 anni di onorata carriera il club non riaprirà di certo a ottobre, ma peggio ancora, commentano i titolari a la malincuore su Treviso Today:

Con rammarico dobbiamo prendere atto della situazione. Non sappiamo se e quando riapriremo, di certo sappiamo che nell’attuale condizione è impossibile per noi pensare di farlo, la capienza ridotta del locale non ci consentirebbe di adattarlo con dei posti a sedere che non sarebbero sufficienti nemmeno a coprire i costi, oltre che snaturare radicalmente quella che è l’idea di concerto che da venticinque anni si è sempre vissuto al New Age, sotto il palco, abbracciati a cantare le canzoni del proprio artista preferito. Tutto questo è incompatibile con l’emergenza sanitaria in atto che rispettiamo perché riguarda tutti noi e per questo motivo abbiamo deciso che torneremo solo quando sarà possibile farlo senza modificare radicalmente la normale natura di un luogo deputato all’intrattenimento e all’ aggregazione

Qua sotto aggiungiamo qualche video dei live che sono passati al New Age Club di Roncade, sperando di tornare ad affollarlo, o perlomeno sperando di rivedere qualche band su quel palco, mentre qua c’è il progetto La musica che gira, il coordinamento dei lavoratori della musica.