• 113
    Shares

Non solo rockstar negazioniste/no mask: Michael Stipe ha scritto un articolo sul Guardian in cui esprime la sua preoccupazione per la gestione dell’emergenza da parte di Brian Kemp, governatore trumpiano della Georgia, stato di origine dell’ex R.E.M., e dà anche alcune indicazioni pratiche:

“Anche se ora è New York quella che chiamo casa”, scrive, “Athens, in Georgia, è stata per la mia base dalla fine degli anni 70. È lì che ho formato i REM, ed è un posto in cui sono tornato ancora e ancora, anche se ho viaggiato e vissuto in altri luoghi in tutto il mondo. Purtroppo, Athens, sede anche dell’Università della Georgia, è ora un luogo che esemplifica gli aspetti più pericolosi del processo decisionale di politica pubblica durante la pandemia di Covid-19. All’inizio di quest’anno, grandi amici in Italia, e successivamente a New York, hanno assistito alla sofferenza e alla devastazione a livello di comunità che avrebbero dovuto anticipare azioni sagge in tutto il mondo, in modo che altri non dovessero sperimentare lo stesso schema di morti strazianti. Purtroppo, le città qui in Georgia avrebbero presto dovuto affrontare il peso di alcune delle peggiori tendenze americane verso il pensiero magico e l’ignoranza della scienza, e i metodi più basilari di prevenzione delle malattie. I nostri leader sono in gran parte da incolpare”.

Il governatore repubblicano della Georgia, Brian Kemp, un accolito di Donald Trump, è stato lento nell’ordinare misure di sicurezza e si è affrettato a revocarle, limitando anche le capacità delle singole città di creare un quadro più forte delle sue raccomandazioni. Nonostante i deboli passi della leadership statale, Athens era piena di abitanti intelligenti e attenti e ci sono stati meno casi e morti rispetto ad altri centri abitati della Georgia per tutta la primavera e l’estate.

“Tenete duro. Il ritorno di decine di migliaia di giovani studenti all’Università della Georgia ha ribaltato questo senso di relativa sicurezza. La contea di Athens-Clarke – la più piccola in uno stato molto grande – ha ora il totale di nuovi casi più alto in due settimane fra tutte le 159 contee della Georgia, e uno dei più alti della nazione, e ha visto il numero di morti a causa del Covid-19 più che raddoppiare nelle ultime sei settimane. Altre comunità universitarie nello stato stanno affrontando lo stesso drammatico aumento. Come è stato fatto ampiamente notare, i giovani non vivono in una bolla e quindi rappresentano un pericolo per i loro insegnanti più anziani e più vulnerabili, i custodi che puliscono le aule, gli addetti alle cucine – e questo solo nel campus. Il loro impatto fuori dal campus, nella città di Athens, è allarmante. Inoltre, i 14.000 alunni delle scuole primarie e secondarie di Athens dovranno stare lontani dai loro necessari supporti accademici e sociali a causa dell’ambiente sconsiderato che il nostro stato ha reso possibile per la comunità universitaria. Tutto questo deve cambiare, e subito. I leader in Georgia devono attuare le stesse misure intelligenti che hanno mantenuto comunità simili altrove a un rischio molto inferiore”


Michael Stipe spiega che i bar e gli altri ambienti dove le persone stanno ravvicinate devono essere limitati ai posti a sedere all’aperto, pur essendo la Georgia l’unico stato nel sud-est degli USA che non ha chiuso i bar o limitato in modo significativo il servizio durante l’estate. Di conseguenza quei luoghi ora sono pieni di studenti che non seguono le giuste norme: pochi con la mascherina e nessuno che pratica il distanziamento sociale. In Georgia poi è ancora possibile fare raduni con 50 persone, le partite di calcio si svolgono regolarmente.

Se le partite di calcio universitarie si svolgono in tutta la regione, dovrebbero essere giocate senza tifosi negli stadi. Il sud degli Stati Uniti è così immerso nella cultura di questo sport che il governatore e altri lo hanno definito “sacro” – lo so – ma ciò che è veramente sacro è la vita e la salute umana.

Poi fa una digressione sui dati della Georgia segnalando che “L’Università della Georgia è appena arrivata a fornire 450 test volontari a studenti, docenti e personale asintomatici ogni giorno, meno dell’1% della popolazione del campus. Sembra una cosa intenzionale”, sottolineando che le confraternite sembrano escluse da queste prove, al contrario delle restanti università americane. Ma non sembra un problema limitato all’ambito dell’istruzione:

Ad Athens e in tutta la Georgia, i membri della comunità continuano a dover attendere diversi giorni per i risultati dei test, aggiungendo disfunzioni all’isolamento e agli sforzi di tracciamento dei contatti

Poi Michael Stipe racconta anche del rapporto che ha con la folla di persone, dall’emozione al 40 Watt Club di Athens a Glastonbury ma spiega che il momento in cui è necessario trovare un modo diverso e intimo per fare festa. I comportamenti in autunno e in inverno saranno importanti per il futuro della pandemia e definiranno il prossimo futuro degli eventi.

La sicurezza che creeremo questo autunno e inverno renderà più significativi tutti quegli incontri ed eventi negli anni futuri quando questa pandemia sarà alle spalle, condividendoli con i nostri amici e i nostri cari, con la salute e la vita intatte

La Georgia in cui sono nato e che conosco e amo è piena di persone belle e piene di sentimento, dalle strade della città di Athens alle contee vicine, oltre alle città montane e costiere. Storicamente abbiamo dato molto: da James Brown ai B-52, da Jessye Norman a Childish Gambino, da Martin Luther King Jr a Stacey Abrams, la loro casa e la loro eredità e la mia base meritano un livello di sostegno più forte di quello che questo stato e le sue istituzioni chiave hanno fornito finora. Chiedo specificamente all’Università della Georgia, e al Governatore Kemp, di farsi avanti e di farsi avanti adesso. Le misure che ho citato sono facilmente alla nostra portata e questa settimana è il momento di metterle in atto e accoglierle prima di ulteriori disastri”.

Stipe è anche stato ospite del late show di Seth Meyers, dove non ha risparmiato ulteriori critiche a Trump e ha parlato dell’iniziativa planyourvote.org. Durante il lockdown lo avevamo potuto seguire anche ospite sulle reti italiane di Sky Uno con una sua intervista a E Poi C’è Cattelan dove criticava aspramente Trump e la sua amministrazione sulle questioni del coronavirus.


  • 113
    Shares