Celebrate i 40 anni di Closer dei Joy Division con Peter Hook, Tim Burgess e il giornalista Dave Simpson


Il 18 luglio 1980 veniva pubblicato l’ultimo disco dei Joy Division, due giorni dopo il compleanno dl loro cantante Ian Curtis che si era tolto la vita qualche mese prima. Per celebrare quest’album fondamentale sono arrivate delle nuove ristampe in vinile e in streaming il 17 luglio, insieme ai 7″ singoli rimasterizzati: Love Will Tear Us ApartTransmission e Atmosphere. Ovviamente è stata pubblicata la nuova versione rimasterizzata sulle varie piattaforme streaming.

Ascoltarlo non sarà l’unico modo per ricordare questa pietra miliare. Da quando è iniziato il lockdown Tim Burgess, voce della band mancuniana Charlatans e grande amante di tutto quello che gira attorno al mondo della musica (recuperate assolutamente i suoi libri) si è inventato una modalità di ascolto collettiva. Ad un certo orario prestabilito si fa partire il disco e su Twitter, con un hashtag specifico #TimsTwitterListeningParty, Tim e gli ospiti legati musicalmente o alla produzione del disco in questione, lo commentano con aneddoti inediti e curiosità che per un fan sono manna dal cielo; soprattutto perché di prima mano dai diretti protagonisti. Il 18 luglio alle 10 PM (orario UK), quindi alle 23 ora italiana, ci sarà l’ascolto collettivo di Closer con Peter Hook, bassista della band post punk, che traccia dopo traccia lo racconterà si Twitter.

L’altra occasione ci sarà il 24 luglio ore 8 PM (fuso orario UK; quindi 21 ore italiane) con un incontro in diretta streaming tra Peter Hook e il giornalista del Guardian, Dave Simpson. Un’intervista approfondita sul secondo e ultimo album dei Joy Division, discutendo della sua continua rilevanza oltre ad alcuni dettagli delle registrazioni.

Sarà trasmesso in streaming, si pagheranno 5 sterline che andranno in beneficenza per Epilepsy Society e resterà disponibile per 48 ore. Per guardare la diretta qui c’è il link, mentre per acquistare il ticket, cliccate qui.

https://youtu.be/pf8M86GOHLo