Dopo An American Treasure, arriva The Best Of Everything, la raccolta di Tom Petty and the Heartbreakers in uscita il 1 marzo, la prima che comprende brani scelti dall’intera carriera di Tom Petty: dall’esordio con gli Heartbreakers (1976), attraverso i progetti da solista, sino ai due album incisi con i Mudcrutch. The Best Of Everything nasce dalla volontà di Petty di riunire in un unico album i suoi maggiori successi e le canzoni che riteneva più importanti della sua quarantennale carriera di autore. Per esaudire il suo desiderio, le canzoni sono state scelte dalle persone a lui più vicine: la figlia Adria e la moglie Dana, i due Heartbreakers Mike Campbell e Benmont Tench e l’amico/collaboratore di sempre Ryan Ulyate. Tutte le registrazioni sono state rimasterizzate dai nastri originali da Chris Bellman, con la supervisione Ryan Ulyate, e il set contiene anche le note scritte dall’amico Cameron Crowe, che descrive così l’antologia: “…è un banchetto ma è anche un aperitivo. Per i nuovi fan un invito a scoprire la grandezza dei suoi album, tutti zeppi di canzoni adatte ad ogni momento e occasione, dure o tranquille, riflessive o scherzose, sempre profonde e vere. Per ogni “Learning to Fly” o “Mary Jane’s Last Dance” c’è una “Walls”, una “You Wreck Me” o una “American Dream Plan B”… E poi perché fermarsi lì? Quando è stata l’ultima volta che avete ascoltato tutto “The Last DJ”? E’ lì che vi aspetta”.

For Real è il brano che chiude l’antologia, e potete ascoltarlo qui sotto: