Peter Hook ha tagliato il nastro all’inaugurazione del murale dedicato a Ian Curtis a Macclesfield

Lo scorso 26 marzo a Macclesfield è stato svelato un nuovo murales dedicato a Ian Curtis, realizzato dall’artista di Manchester Akse. A tagliare il nastro alla cerimonia c’era il bassista e cofondatore di Joy Division ed ex New Order, Peter Hook. “Guardavo tutte le persone che camminavano per strada e tutti ne erano attratti”, ha detto il musicista, “Alcuni ragazzini che camminavano non avevano idea di chi fosse, ma ora lo sanno. Speriamo che ascoltino la musica e capiscano l’essenza di ciò che stavamo cercando di fare da ragazzi”. Akse ha aggiunto:

Sono davvero molto onorato di essere qui e fare questa cosa. Perché secondo me era ora che Ian tornasse a casa. Nonostante faccia murales da una vita, è sempre una sensazione incredibile sentire di essere arrivato alla fine del viaggio – be’, alla fine del mio viaggio, almeno. Adesso è tempo che la gente di Macclesfield si goda il murale, poiché so quanto significhi Ian per tanti di loro

L’opera, finanziata dal Cheshire East Council, è basata su una foto scattata da Kevin Cummins al The Factory/Russell Club di Hulme, Manchester, il 13 luglio 1979, e si trova in Mill Street, di fronte alla stazione degli autobus di Macclesfield. Non è però il primo dedicato al cantante inglese: nel 2020 lo stesso Akse aveva realizzato un ritratto di Ian Curtis su un muro di Port Street, a Manchester, come parte dell’Headstock Festival, per celebrara la giornata mondiale della salute mentale e sostenere l’ente di beneficenza locale per la salute mentale Manchester Mind e l’ente di beneficenza musicale Helpmusicians.

Il numero speciale dedicato ad Unknown Pleasures lo trovate ancora nello shop di Rumore, mentre qua in basso potete guardare il video dell’inaugurazione: