Dal 1 gennaio al 31 gennaio 2021 è online la mostra di Keocram ispirata dall’ascolto di precise canzoni: da Shadowplay dei Joy Division a The Killing Moon degli Echo & The Bunnymen

L’arte ispirata dalla musica. È questo il processo, seppur apparentemente semplice, su cui si basa l’artista milanese Keocram. Sulla piattaforma 3d Kunstmatrix con Pentagramword la sua prima mostra on line. Il percorso è un viaggio tra liriche di canzoni, tratti sconnessi, colori e musica e nasca da un meccanismo artistico di Keocram che consiste nell’ascoltare una canzone, fagocitarne il testo e fare diventare il flusso e le vibrazioni sonore un pentagramma pittorico fatto di geroglifici e scarabocchi indecifrabili ricchi di colore, forme e struttura dinamiche. 

Per il suo debutto della sua prima mostra on line, promossa da G55 – Empatie Artistiche di Milano e ospitato sulla piattaforma 3d Kunstmatrix, Keocram ha scelto 15 canzoni quasi a comporre un ipotetica playlist da appendere alla parete: da The Killing Moon degli Echo & the BunnymenCreep dei Radiohead fino a Lost in the Supermarket dei Clash e Shadowplay dei Joy Division. Digital art o complementi d’arredo decorativi? Un labile confine da interpretare e superare a livello concettuale laddove le visioni di Keocram rappresentano una composizione sonora-musicale segno della continua fusione tra le due arti. La mostra è uno spazio sia fisico che virtuale dove si incontrano vibrazioni artistiche: mostre, conferenze, eventi in streaming, master class e tutto quello che rappresenta la nuova mutazione dell’arte.  

Qua sotto la playlist con i 15 brani protagonisti che hanno ispirato Keocram.