•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sleepless Night è il nuovo EP degli Yo La Tengo, in uscita il 9 ottobre per Matador, composto da una nuova canzone, Bleeding, e le cover di brani di Byrds, The Delmore Brothers, Bob Dylan, Ronnie Lane e The Flying Machine. I brani sono stati pubblicati inizialmente come lato di un vinile incluso in un edizione limitata del catalogo che accompagnava la retrospettiva al Los Angeles County Museum of Art dell’artista giapponese Yoshitomo Nara, che ha collaborato con il gruppo alla scelta delle canzoni e all’artwork.

“Abbiamo incontrato Yoshitomo Nara nel 2003”, racconta Ira Kaplan, “lo vedremmo alle sue mostre d’arte e ai nostri concerti. Abbiamo fatto i DJ a un’inaugurazione all’Asia Society, e in un’altra occasione ha disegnato una foto di Georgia che mi strangolava su un astuccio Gloomy che è diventato uno dei beni preziosi di Georgia fino a quando non le è stato rubato al bar del K-West hotel a Shepherd’s Bush. Per rendere più personale il catalogo della sua mostra al LACMA del 2020, è nata l’idea di includere un LP di alcune delle canzoni preferite di Nara come parte di un’edizione deluxe. Ci è stato chiesto di fornire un lato dell’LP (e che una traccia fosse una nuova composizione), con l’altro lato di altre sei canzoni selezionate da Nara, nelle loro versioni originali. Ecco le sei canzoni con cui abbiamo contribuito al disco LACMA, scelte in collaborazione con Nara.
Probabilmente ho conosciuto Blues Stay Away from Me su NRBQ’s Workshop lp, lavorando a ritroso ai Louvin Brothers e ai Delmore Brothers (con una deviazione su Doug Sahm e Band). La nostra versione è stata registrata da Mark Nevers nel febbraio 2011. Charlie Louvin era morto solo un paio di giorni prima. Eravamo in tour con William Tyler, che si è concluso a Nashville. Noi tre e William e Kurt Wagner abbiamo messo insieme un arrangiamento di Blues Stay Away from Me come tributo e con questo abbiamo chiuso il nostro spettacolo all’Exit / In. Dato che stavamo girando per Nashville alcuni giorni prima di tornare a casa, siamo andati nello studio di Mark e l’abbiamo registrato.         
Wasn’t Born to Follow è stato registrato da Gene Holder come parte delle sessioni che hanno portato a Stuff Like That There. Dave Schramm alla chitarra solista. Sono sicuro di aver sentito la canzone dei Byrds per la prima volta quando mia madre ha portato me e un gruppo di miei amici a vedere Easy Rider. (A un bambino è stato proibito dai suoi genitori di unirsi a noi, così come a mio fratello minore. Mio padre ha portato mio fratello a vedere Butch Cassidy invece, e immagino che il mio amico sia rimasto a casa e abbia fatto i compiti).
Ronnie Lane non ha scritto Roll On Babe, ma la sua è la versione di cui stiamo parlando. James l’ha registrata a Hoboken. (Ed era tra le canzoni che Georgia suonava quando facevamo i dj all’Asia Society).
Durante le registrazioni di And Then Nothing Turned Itself Inside-Out a Nashville, Roger Moutenot ha registrato It Takes a Lot to Laugh, It Takes a Train to Cry di Dylan per uno spettacolo di compleanno di John Peel. Per quanto ne sappiamo, abbiamo inviato l’unica e unica copia del master in Inghilterra. Sì, siamo sbalorditi quanto voi, se non di più. Dopo molte indagini, siamo arrivati ​​a questo.
Bleeding è stata scritta da noi e registrata a Hoboken da James.
James ha anche registrato Smile a Little Smile for Me dei Flying Machine per Super Hit Tsunami! Di Michael Shelley, disponibile per le persone che si sono impegnate per la maratona di raccolta fondi del 2019 della WFMU”.        

Qui sotto potete sentire il primo estratto, la cover di Wasn’t Born To Follow dei Byrds:  


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •