• 232
    Shares

Stand Up è il titolo del nuovo singolo di Tom Morello, un brano di protesta i cui ricavati saranno donati a NAACPKnow Your Rights CampSouthern Poverty Law CenterMarsha P. Johnson Institute, realizzato in collaborazione con i suoi amici e compagni Dan Reynolds, leader degli Imagine Dragons, Bloody Beetroots e l’artista e attivista Shea Diamond.

Ecco cosa racconta il chitarrista dei Rage Against The Machine:

Sono cresciuto nella piccola città conservatrice di gigli bianchi di Libertyville, nell’Illinois. Quando ero un ragazzino, qualcuno aveva appeso un cappio nel garage della mia famiglia, c’erano occasionali telefonate con la parola con la N, ecc. Il 6 giugno di quest’anno, c’era un raduno e una marcia di Black Lives Matter nella stessa città con quasi 1.000 persone. Sembra che i tempi stiano cambiando. Sono stato così ispirato quella notte, ho chiamato Dan degli Imagine Dragons. The Bloody Beetroots e io abbiamo tirato fuori una traccia aggressiva e nel giro di 24 ore Dan aveva rispedito una melodia completa. Abbiamo coinvolto Shea Diamond, una donna transgender nera con una lunga storia di attivismo, e la coalizione è stata completata

Dan Reynolds dice:

Quando Tom mi ha chiesto di lavorare insieme con Shea Diamond e The Bloody Beetroots, sono andato immediatamente nella mia camera e ho scritto/cantato le parole. Questo paese ha certamente bisogno di essere riparato, e credo che ci vorranno persone di ogni parte e colore per farlo.


Bob Rifo dei Bloody Beetroots (che qui avevamo intervistato) dice:

Ero nel mio terzo mese di quarantena e stavo aspettando l’occasione giusta per riconnettermi al mondo quando Tom mi ha chiamato per lavorare su Stand Up. È durante i periodi di tumulto e sconvolgimento che noi musicisti abbiamo la responsabilità di accelerare il cambiamento con un messaggio forte e potente per un presente e un futuro migliori. Oggi possiamo cambiare questo pianeta. Questo è il nostro tempo. Questo è il nostro turno.

L’attivista Shea Diamond la pensa così:

Quando sento le persone parlare di essere alleati della comunità LGBTQ +, principalmente nella comunità Black e Trans, è quasi ridicolo. Li guardiamo trarre profitto dal nostro dolore, facendo questi post di solidarietà superficiali, specialmente nella musica. Quando penso a Black Lives Matter e Trans Lives Matter, non puoi vedere alcuna rappresentazione di collaborazioni: molti non condividono mai un post, per non parlare di fare una canzone insieme. Quindi quando ho sentito che Dan Reynolds mi voleva nella sua canzone, sono quasi andata fuori di testa. Non mi sono sorpresa, però – è stato così ben intenzionato nel condividere post, aiutando a raccogliere fondi all’interno della nostra comunità e altro ancora. Mette davvero la A in alleato!!! Questo è un momento di orgoglio nella storia della musica e mi sento onorata di far parte di una canzone così importante in questo clima… dobbiamo sapere dove si trovano tutti nella comunità musicale, poiché la musica è uno strumento essenziale che può cambiare il cuore e la menti di tanti


  • 232
    Shares