• 55
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere.
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri a giugno 2020. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
“Pian piano la negatività iniziò a lasciar spazio a ciò che di positivo arriva nei momenti in cui veramente trascendi. È qui la chiave della felicità. L’essere umano desidera sperimentare il livello più profondo della vita e per qualche motivo, abbiamo perso tutti i contatti con quel livello, trascendere nella meditazione è l’unico mezzo che abbiamo per raggiungerlo”. Non so dirti con certezza, Ariete, se David Lynch e la meditazione trascendentale abbiano scoperto la soluzione definitiva al logorio della vita moderna, ma se riesce a placare anche solo un decimo della tua ira quasi funesta in questo inizio d’estate ed evitare l’ossessiva attenzione al giudizio altrui (per fortuna non esiste un TripAdvisor per gli esseri umani) è già una vittoria.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Il potere del Funk, Ariete, è qualcosa che non devi afferrare o inseguire affannosamente ma liberare e lasciar fluire attraverso il corpo. Movimento, vibrazioni e sorrisi nasceranno spontaneamente. Ricordatene quando all’orizzonte ti sembra di scorgere qualche nuvola di troppo.

Settimana 3 (15-21 giugno)
La risoluzione di problemi, grandi o piccoli che siano, ti ispira sempre soluzioni avanguardiste. Ti carichi a molla, progetti, immagini, calcoli e poi… ti manca il fiato. E se prima dell’azione dedicassi qualche ora in più all’analisi e alla riflessione?

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Quando ascolterai questa ninnananna / possa il vento che spira da tombe infestate da spettri non ti porti mai tormento / possano gli angeli luminosi tenerti d’occhio stanotte / e vegliardi mentre dormi”. Il cielo, Ariete, è sempre un padre amoroso (e un po’ sbronzo) che sa come proteggerti dai dispetti della vita.

TORO
Lo sapevi, Toro, che Daniel Snaith, anima, cuore e cervello del progetto Caribou, ha un dottorato in matematica? O che Milo Aukerman dei Descendands uno in biochimica e Brian May dei Queen uno in astrofisica? Te lo chiedo perché, anche se al momento ti può sembrare inutile e lontano dai tuoi progetti, lo studio o l’approfondimento di nuove aree o materie, potrebbe rivelarsi un investimento più fruttuoso dell’acquisto di titoli in borsa o di biglietti del gratta e vinci. Non ti sto suggerendo cambi di carriera o direzione, solo di allargare gli orizzonti in maniera poco superficiale. Tutto un giorno tornerà utile e darà i suoi (in)attesi frutti.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Ti piace sempre abbracciare il tuo Jim Morrison interiore, Toro, soprattutto quando non riesci a lasciar andare un amore ormai scaduto. Lo rievochi e lo fai rivivere nella tua fervida testolina, lo rendi epico, eterno… Anziché struggerti senza motivo, prova a metterlo nero su bianco, a descriverlo, disegnarlo, cantarlo. Che effetto, realmente, ti provoca?

Settimana 3 (15-21 giugno)
Sei un sollevatore di pesi, Toro. Muscoloso, resistente e forte. Un bilanciere da oltre 100 kg non ti spaventa, strappi e slanci con la disinvoltura di un atleta professionista, ma… a volte più che sollevare il peso del caos è meglio abbracciarlo, sintonizzarsi sulle sue frequenze. Lo scaccerai con meno fatica.

Settimana 4 (22-30 giugno)
L’iper-realtà da vita social(e) davanti allo schermo di un telefono o di un computer crea mondi aumentati, aspettative distorte e un certo comfort nel sapere che nessuno mai ti accuserà di indossare maschere. Tuttavia ogni tanto, Toro, è bello spogliarsi, rimanere nudi (e non parlo di online sex). Riequilibra il karma.

GEMELLI
Nel 2006 LA Reid, allora executive della Sony Music e oggi giudice di X-Factor USA, dopo aver ascoltato nel suo ufficio un’artista di grande talento – si chiamava Lady GaGa – la mise subito sotto contratto con queste parole: “sei un’artista meravigliosa, una vera star, cambierai il mondo della musica”. Qualche mese dopo, quando la futura stella gli consegnò il demo con le sue creazioni, Reid fu talmente deluso dal risultato e nella morsa di una giornata terribile che troncò la collaborazione lasciandola libera di cercare fortuna altrove. Oggi confessa: “è stato il più grande errore della mia vita. Era stata una giornata pesante, di quelle che offuscano la lucidità “. Tutto ciò per dirti, Gemelli, che un no in campo professionale non è sempre dovuto a cattiveria cosmica o a qualche tua incapacità. Persevera.

Settimana 2 (8-14 giugno)
“Vai a fare una passeggiata per la città/ fischiettando il blues / è tempo di toglierti dai piedi quella scarpe di buccia di banana”. Non si tratta di scarpe ecocompatibili ed ecosostenibili, Gemelli, ma di brutte calzature che costringono il passo è causano scivoloni ripetuti…

Settimana 3 (15-21 giugno)
Sta a te decidere, Gemelli, se vuoi affrontare una nuova fase celeste della vita come una bambola di plastica rinchiusa in una scatola rosa e collocata s sugli scaffali di un supermercato in attesa di essere comprata e usata, o animarti e decidere da solo a cosa giocare.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Due cose sono fondamentali per l’essere umano, Gemelli: gli altri esseri umani e le esperienze. Che non saranno sempre positive (e lo sai bene, ecco perché a volte ti definisci e orgogliosamente misantropo), ma forgiano la nostra essenza e definiscono il cammino. L’importante è restare, sempre, gentili.

CANCRO
“La vita è stranissima. La destinazione è sconosciuta”. Non tutte le confusioni vengono per nuocere, Cancro, e non tutti gli ignoti degno per definizione mettere paura. In questo assolato giugno sarai pervaso da una nuova e per te insolita energia (pro)positiva, sentirai la carica di un fuoco interiore che cancellerà i tuoi timori, ti porterà più spesso fuori dalla tua testa e aumenterà il senso (e il desiderio) della scoperta. In ogni settore dell’esistenza. Sarai un po’. Come Cristoforo Colombo, un esploratore pronto ad allargare con successo i confini del mondo. Anche quando ti metterai alla ricerca del Giappone è finirai per scoprire un nuovo continente…

Settimana 2 (8-14 giugno)
“E tu che pensavi che uno stupido come me non potesse mai vincere / Beh, guardami, faccio un gran ritorno / ho avuto un assaggio dell’amore, in modo semplice / e se proprio vuoi saperlo mentre io sono ancora in piedi, tu sbiadisci”. Resistere e persistere, Cancro, è sempre la miglior vendetta.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Un giorno inventeranno la cura per il dolore, Cancro, quella che non contiene analgesici o anestetizzanti di ogni forma e foggia. Nel frattempo, potresti sperimentare una formula personale, che l’arte dalla cura di te stesso. Però o esercizio: ogni mattina guardati allo specchio e chiediti: di cosa ho bisogno oggi?

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Ho perso tempo con la paranoia / non farti distruggere da pensieri disordinati / Non attaccare briga solo per il gusto di farlo / Lascia correre e loro si stancheranno”. Ribadiamolo, Cancro (e ripeti con me): lasciar perdere is the new black!

LEONE
“È una canzone rurale che riesce ad attraversare più fasce demografiche. Chi metterebbe in discussione il fatto che sarebbe bello avere qualcuno che ci dica una cosa del genere? La mia esperienza di vita dice che esistono persone così, che ti danno una mano”. Sarà anche diventato l’inno preferito in tempi di tragedie globali, ma Lean On Me, nacque da un sentimento preciso di Bill Withers: l’indifferenza che regola la vita nella metropoli che ti fa rimpiangere il calore e il senso di solidarietà della tua cittadina di Origine nel sud del paese. Ecco, Leone, questo mese ti consiglio di perdere la tue abitudini “urbane”, aprire gli occhi e diffondere il tuo calore umano. E, naturalmente, di tendere la mano. Più volte.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Continuando a interiorizzare e nascondere il senso di colpa (reale o percepito), aumenta la rabbia e si limita il progresso di guarigione. A meno che tu non decida di mostrare le debolezze e trasformarli in punti di forza. Guadagnandoti la meritata corona.

Settimana 3 (15-21 giugno)
“Il sole sorgerà sempre per qualcuno / ma non brilla per tutti / e non arriva in tempo”. Sta a te, Leone, fungere da torcia e illuminare e riscaldare chi resta al buio e al freddo.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Questo tavolo ha quattro piedi robusti / E un cuore di rovere selvatico / quando altri avrebbero urlato a squarciagola, amico mio / questo qui non ha mai emesso un suono”. Il silenzio, Leone, è il segreto della longevità.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Cosa c’è dietro un soprannome o una superficiale (per quanto ironica) etichetta? Come una novella Miss Marple, tu che odi la superficialità, Vergine, scopri le storie che si celano dietro quei “marchi a fuoco” e portale alla luce. Dimostra che andare oltre un limite, arricchisce…

Settimana 3 (15-21 giugno)
C’era una volta una donna di nome Kate che andò a pescare in un fiume abbastanza pericoloso. All’improvviso fu attaccata da un pesce gatto che la tirò giù a fondo. Lottarono a lungo e alla fine Kate riemerse vittoriosa, indossando il pesce gatto come una vestaglia. Da quel giorno fu nota come “Catfish Kate”. Nessuna battaglia è impossibile, Vergine.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Un nuovo inizio, Vergine, non è sempre una sorta di rinascita dopo una tragedia. Talvolta è semplicemente il lusso di poter fare piccoli passi in nuove direzioni, poter usare la creatività per poter esplorare nuovi percorsi.

BILANCIA
“Una pagina bianca e rabbia crescente / Non ci hai pensato / Quando mi hai portato al limite / Desideravi la mia attenzione / Ma hai rifiutato il mio affetto”. Partiamo dal primo verso, Bilancia. È da qualche mese che sei alle prese con progetti incompiuti, idee che si affollano e non riescono a prendere una forma definita. Le pagina, immaginaria o reale, non si riempie e la cosa ti genera grandissima frustrazione, che ignori ma non riesci a scacciare. La soluzione? Dovrei suggerirti quella più ovvia, relax, tirannia, bagno caldo… no. Ti dico solo di trasformare la rabbia in fuoco creativo, in programmazione per obiettivi, in schemi e piani di azione. Se anche questo non basta, avrai la tua risposta: forse meglio abbandonare tutto e ripartire da zero.

Settimana 2 (8-14 giugno)
“Il piano non ha funzionato come immaginavo. Ho preparato la trappola per catturare te. E sono rimasta incastrata io”. Il che, non è esattamente un male Bilancia, considerare (e beneficiarne, talvolta) i risvolti inattesi delle proprie azioni.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Ci sono poteri che – da sola – non puoi combattere. Non perché tu non ne sia capace, ma perché in molti casi è l’unione che fa la forza. Spesso, però, l’unione risente di lotte tra ego e visioni e va soggetta a fratture. Se credi in qualcosa, però, non demordere. E tieni “allenata” la motivazione. Magari immaginando dei fantastici “revenge parties”, come quello dei The Fall.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Mi sentivo sempre attaccata / pur di farti cambiare idea avrei iniziato a litigare su un autobus / ma oggi sono più saggia, mio fratello è orgoglioso di me / maneggio come un gioco Oliveri sbottoni di tequila, tristezza e serate di reggaeton”. La pazienza è una virtù che si affina col tempo, Bilancia. Ma è anche un’arma efficacissima per far strage di nemici.

SCORPIONE
Se alla luce del sole cose, persone e situazioni rivelano contorni diversi, aspetti che non avevi considerato e appaiano meno complicate o affascinanti rispetto all’appeal che avevano nel tuo “buio” scorpione, non autoflagellarti più del necessario. L’abbaglio è il pane quotidiano per l’umanità intera (diffida sempre dagli eroi del capisco-tutto-al-volo) e se non ti ha portato via troppo tempo ed energia, non ti recherà danni. È il momento di concertare l’attenzione sulla tua risalita. Il cielo estivo è sgombrino, ti promette armonia, saggezza, possibilità. E anche l’appoggio incondizionato di qualcuno che in passato è stato piuttosto critico e scettico nei confronti delle tue scelte.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Se osservi un corpo celeste lontano dalla terra 300 anni luce, vuol dire che per giungere fino a te, Scorpione, la sua luce impiega 300 anni. Il che vuol dire che vedrai un oggetto di 300 anni fa che oggi potrebbe essere del tutto differente o addirittura non esistere più. È lo stesso con certe vecchie paure: se ti metti alla prova potresti scoprire che sono realmente svanite.

Settimana 3 (15-21 giugno)
“Sono i confini di questo mondo / ciò che mi fa stentare a disagio / Ma il mondo, il mondo continua a girare / Beh, penso che continuerò a farlo anche io / Tutto ciò che ho sempre desiderato era farti sentire orgoglioso”. Vanno bene certi desideri, Scorpione, ma evita di farli diventare un’ossessione. Te lo chiede la tua testa e ti ringrazia per l’attenzione.

Settimana 4 (22-30 giugno)
L’uomo onesto, almeno secondo Lowell George, è quello che si accontenta di poche cose materiali, che predilige la serenità mentale, no ha bisogno di alibi, scuse o bugie, sa vivere e lasciar vivere, sa prendere e dare, e spezza pochissimi cuori. O almeno ci prova. Qual è, invece, la tua ricetta personale per crescere e migliorare?

SAGITTARIO
Il “Teorema John Frusciante” dice: non importa quante volte esci e rientri nel gruppo, ma la capacità di cavalcare le onde di energia di cui è fatto il mondo, seguendo la direzione in cui si muovono. Sarai tu la tua costante, Sagittario, sia quando decidi che hai bisogno di trascorrere del tempo in perfetta solitudine a riordinare pensieri, si quando sai che è ora di uscire dal bozzolo e tornare a essere un animale sociale. In entrambi i casi spiega le tue ragioni senza entrare nei dettagli e vivi. Nessun tempo sarà sprecato sei rimani in ogni caso sulla cresta delle suddette onde. E nessuno ti potrà mai accusare di estrema volubilità o indecisione cronica.

Settimana 2 (8-14 giugno)
“Spazio essenziale, aria aperta / Non distogliere lo sguardo, tanto lì non c’è nulla”. Alcuni rapporti che sembrano nascere per caso, Sagittario, sono destinati a solidificarsi nel tempo. Tu lo capisci subito, mentre l’altro ha bisogno di un po’ di tempo. Se riesci a non forzare la mano accelererai il processo.

Settimana 3 (15-21 giugno)
L’universo, per forza di cose, si è ridotto a un Netflix party a base di birrette, snack veloci da sgranocchiare con una ristretta bolla di amici. Tu, però, che sei fondamentalmente un animale sociale e soffri la reclusione e la costrizione, rimboccati le maniche, spremi le meningi e trova un modo per coniugare convivialità e distanza di sicurezza.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Ricordi quando ci siamo tagliate i capelli? / sembravamo maschietti / ma non c’importava / siamo rimaste l’una a fianco dell’altra come facciamo sempre / Non esiste nessuna come te”. Chiamala sorellanza, o fratellanza, o come vuoi Sagittario, ma celebra le amicizie che ti riempiono la vita da tempo, quelle che dovunque tu sia ti fanno sentire a casa.

CAPRICORNO
“Se vuoi dire si, dici si / Se vuoi dire no, dici no / perché c’è u milione di modi di agire / E tu lo sai bene / E se vuoi essere me, sii me / E se vuoi essere te, sii te/ Perché c’è un milione di cose da fare / E lo sai anche tu”. Quindi non perderti in inutili elucubrazioni mentali e liste di pro, contro, positivi, negativi e via dicendo. In buona sostanza, Capricorno, agisci secondo i tuoi desideri azzerando, per una volta il rumore di fondo di chi commenta, suggerisce e (poi) critica. Hai le spalle abbastanza larghe per affrontare anche gli imprevisti delle tue decisioni. Perché lasciarsi condizionare e perdere meravigliose opportunità in amore come nel lavoro?

Settimana 2 (8-14 giugno)
“Non voglio un la oro senza prospettive / Non voglio essere un numero”. Non lo vuole neanche il cosmo, Capricorno, ecco perché ti offre la possibilità di diventare un nome, un essere dai contorni ben definiti. Individuale e non lasciartela scappare.

Settimana 3 (15-21 giugno)
I White Stripes ti raccontano una storia. Quella di Apple Blossom, donna ferita da uomo che non la meritava e dell’amico che. Erica di confortarla. E che strofa dopo strofa arriva a dire: mi innamorerò di te e ti sposerò. Se trovi la la frase un po’ sinistra, Capricorno, saprai benissimo cosa non fare.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Cosa sei disposto a sacrificare, Capricorno, per creare una nuova “connessione”? La domanda può sembrarti banale, sai che è tutt’altro. Ti sei chiuso in un angolo e anziché capire come uscirne preferisci creare fratture. Attento che poi quelle scomposte sono difficili da saldare…

ACQUARIO
C’è una sola parola che riassume alla perfezione il tuo primo mese nella “bella stagione”, Acquario: carisma. Non che a te manchi, intendiamoci, ma il cielo te ne promette riserve infinite, per una realtà da “aumentare” a tuo piacimento. Se è l’amore che cerchi, lo attirerai come miele per un’ape. Se invece cerchi solo avventure fugaci dovrai gestire file. Se cerchi la svolta nella carriera saprai metterla in atto. Sarai per molti ma non per tutti, come un novello Alex Turner. Dovrai però essere in grado di fare le mosse giuste, indirizzare bene la grande carica di energia posti a che emani ed evitare che troppe scintille causino incendi, altrimenti ti si rivoterà, presto, tutto contro.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Ogni volta che incontri situazioni e persone nuove, Acquario, la regola fondamentale, per te come per ogni essere umano, è essere sempre a proprio agio. Se c’è anche un minimo segnale di malessere indotto, rendilo noto. Non assecondare niente e nessuno. Mai.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Quando non provi alcun disagio (ricorda quanto tu ho suggerito la settimana precedente) vedi tutto con maggior chiarezza. Capisci senza indugio ciò o chi vuoi e ti abbandoni. Completamente. Mentre le stelle ti fanno da rete di sicurezza.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Un sogno liquido è uno stato in cui tutto è in movimento, galleggia, ondeggia si muove da un punto A a un punto B in orizzontale e verticale, ma non rimane mai fermo. Scivola via. Lo stesso vale anche per gli incubi, Acquario, si muovono, scorrono a volte impetuosi, come fiumi in piena e poi muoiono in un mare calmo. Ricordalo.

PESCI
“Oggigiorno le buone notizie sono rare, anche un briciolo scintillante di notizia positiva va apprezzato e conservato e accarezzato con un diamante dal valore inestimabile”. Ricorda queste sagge parole, Pesci, quando arriverà una notizia che potrebbe confondere le idee e in qualche caso anche deluderti. Non è il fuoco di artifici che ti aspettavi ma è pur sempre una buona nuova. Te ne accorgerai in seguito quando gli effetti benefici a lungo termine ti investiranno con tutta la loro potenza. Nel frattempo apprezzala, conservala e trattala come il diamante preziosissimo, secondo il suggerimento di Hunter T. Thompson.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Fidati di Ezra Pound, Pesci, che con un cielo amico ti dice: “l’artista è sempre a un inizio. Ogni opera d’arte che non è un inizio, un’invenzione o una scoperta, ha ben poco valore”. Diventa un inizio.

Settimana 3 (15-21 giugno)
“Ogni passo mi fa muovere verso l’alto. È così che camminiamo sulla Luna”. Ed è così che cammini, leggiadro, anche tu Pesci. Non ti fermare. E non variare l’andatura.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Non credevo di poter essere felice in questo momento. Ma tu mi hai insegnato il modo. Non sapevo che tu fossi proprio davanti a me, finché non ho prestato attenzione”. O finché non hai messo gli occhiali, Pesci. Qualunque sia il caso, se hai trovato qualcuno che ti fa piangere di gioia, piangi pure e non trattenerti.


  • 55
    Shares