• 19
    Shares

a cura di Luca Doldi

Jim Jones & The Righteous Mind

30/4 Blah Blah, torino – 1/5 Altroquando, Zero Branco (TV) – 3/5 Ligera, Milano

Ennesima reincarnazione di Jim Jones, sempre fedele alle sonorità che hanno caratterizzato ogni sua band: chitarre distorte e sudore.

Primo Maggio Rock Festival

Montezuma, Movie Star Junkies, Zu, Cau, Carlo Corallo, Urali, Riviera, Johnny Mox, Gomma, Any Other

30/4-1/5 Leno (BS)

Niente male come primo maggio alternativo, in queste due giornate trovate alcuni nomi che racchiudono il meglio dell’indie (inteso come musica indipendente) italiano attualmente in circolazione.

Nu Guinea

1/5 Maniace, Siracusa – 4/5 Link, Bologna – 10/5 Largo, Roma

Nuove date con live band al completo, Nu Guinea assolutamente da non perdere. Attenzione alla data del primo maggio perché sarà guidata da un certo Erlend Øye.

Saint Vitus

1/5 Magnolia, Milano

40 anni di carriera. Tanti ne celebrano i Saint Vitus per questo tour che passa anche dall’Italia per un’unica data.

Tha Shrine

1/5 Mezcal, Savignano sul Rubicone

Gli Shrine sono una band “all’antica”, barbe, chitarre, birre, donne e gran legnate sulla batteria. Non mancate se vi piacciono i concerti veri.

Emmavie

4/5 Biko, Milano

Artista inglese di grande spessore, che mischia l’rnb classico all’elettronica di oggi, creando un suo stile peculiare che l’ha fatta emergere nel giro di pochi anni.

Inner Spaces

Christina Vantzou +Optical Machines

6/5 Auditorium San Fedele, Milano

Ultima data della stagione, se ancora non vi è mai capitato di immergevi nell’atmosfera unica di queste serate, non perdetevela. La cosa migliore è della direzione artistica di Inner Spaces e andare anche (soprattutto) se non si conoscono gli artisti che si esibiscono.

consiglio della settimana

Ron Gallo

1/5 Altroquando, Zero Branco (TV) – 2/5 Magnolia, Milano – 3/5 Spazio 211, Torino – 4/5 Evol, Roma

Ron Gallo non va lasciato passare dall’Italia invano. Personaggio incredibile, chitarra come ne sono rimaste poche in giro, soprattutto un grande autore di pezzi garage-rock.

Camilla Sparksss

4/5 Blah Blah, Torino – 11/5 Ohibò, Milano

Se vi siete persi i precedenti passaggi di Camilla Sparksss in Italia, malissimo, ma avete ancora una possibilità per recuperare, non sprecatela.

Mondo Generator

8/5 Spazio Polivalente, Caramagna (CN)

Dopo aver scaldato i motori in acustico, Nic Oliveri ritorna in Italia con la band al completo. Un piccolo pezzo di storia dello Stoner da non perdere.

The Primals

9/5 Ligera, Milano

Probabilmente riconoscerete almeno uno dei tre, ovvero John Henry, il cantante dei Darkest Hour, ma se vi aspettate una band metal vi sbagliate di grosso. I The Primals riprendono il filone grunge sporcandolo di hardcore, con chitarre vere, di quelle che arrivano direttamente dai ’90, ma la capacità di non sembrare già vecchi prima ancora di iniziare. Un disco di grande spessore uscito nel 2018 e una serata da non perdere.

Madison McFerrin

9/5 Raindogs House, Savona – 10/5 Biko, Milano

Il cognome vi suonerà familiare, Madison porta sul palco un lavoro complesso, fatto di stratificazioni vocali con le quali costruisce i suoi pezzi, tutto da scoprire con i vostri occhi e orecchie.

Venezia Hardcore

Satanic Surfer, Death Side, To Kill, Celeste, Slope, Brutality Will Prevail, Mustang, Not, On Tour e altri

10-11/5 CS Rivolta, Marghera (VE)

Quest’anno per il Venezia Hardcore arriva il momento della verità. Da piccolo festival di genere è diventato negli anni un appuntamento sempre più importante e ora è il momento di fare il salto di qualità. La Line up è di quelle che non si possono perdere, sia che amiate il genere o che amiate i festival in generale, quindi non mancate.

consiglio della settimana

Martin Kohlstedt

11/5 Chiesa del S.s. Sacramento, Offagna (An)

Grande pianista e compositore, fra classica e elettronica, avrete la possibilità di vedere Martin Kohlstedt in un luogo speciale come la Chiesa del S.s. Sacramento di Offagna. Assolutamente da non perdere.

TEMPO REALE FESTIVAL

11-18/5 Firenze

Una rassegna di grandissima qualità, che accompagnerà l’ascoltatore durante tutta la settimana dall’11 al 18 maggio, fra classica contemporanea, arte e sperimentazione. Esibizioni, installazioni, opere d’arte acusmatiche, e molto altro: consultate il programma di Tempo Reale e non perdetevi questa manifestazione.


  • 19
    Shares