• 973
    Shares

Se siete a New York e andate al ristorante giapponese e vegano Kajitsu, potrete deliziarvi non solo con la cucina dello chef Hiroki Odo ma anche con la playlist curata, di sua iniziativa, da Ryuichi Sakamoto. Come racconta il New York Times il musicista, cliente abituale del locale, era insoddisfatto della musica che ascoltava mentre mangiava al punto da scrivere una mail a Odo:

Amo la sua cucina, la rispetto e amo questo ristorante, ma odio la musica. Chi la sceglie? di chi è la decisione di mettere insieme questa terribile raccolta? Lasciate farlo a me. Perché il vostro cibo è buono come è bella la Villa imperiale di Katsura, ma la vostra musica è come la Trump Tower.

Ricevuto l’ok dello chef, Sakamoto, con l’aiuto del producer Ryu Takahashi, ha quindi compilato una playlist di 47 brani che include fra gli altri Oneohtrix Point Never, Jóhann Jóhannsson, Aphex Twin.

Se non riuscite ad andare al Kajitsu, potete ascoltarla qui sotto, magari mentre cenate:


  • 973
    Shares