• 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 26 marzo al 1 aprile 2018

1. MARK LANEGAN VS JESSE HUGHES

Dopo le dichiarazioni controverse, per usare un eufemismo, di Jesse Hughes sulla marcia contro le armi, l’amico Mark Lanegan ha scritto questo tweet, poi rimosso: “Quando penso ai bei tempi che abbiamo passato, mi si stringe il cuore a vedere quanto sei andato fuori di testa. Torna indietro, fratello”, e ha aggiunto, in seguito alle critiche da parte di alcuni supporter di Hughes, “Conosco Jesse come uno che si toglierebbe i vestiti di dosso per qualcuno, non come uno che attacca chi ha idee diverse dalle sue”.

2. CAR SEAT HEADREST VS WES ANDERSON

Quando sei fan e rimani deluso, la delusione può diventare anche rabbia. È il caso di Will Toledo/Car Seat Headrest, che ci è rimasto così male per il nuovo film di Wes Anderson Isle Of Dogs, secondo lui un film razzista, da twittare arrabbiatissimo frasi come: “Isle Of Dogs è brutto. È brutto in modo irritante. Sono infuriato”, e mandare a quel paese senza mezzi termini chiunque volesse contraddirlo.

3. WIN BUTLER E L’ALBUM BRUTTO DEGLI ARCADE FIRE

A Win Butler non sembra essere andata giù l’accoglienza non proprio entusiasta riservata all’ultimo album dei suoi Arcade Fire Everything Now: “Spero”, ha detto in un’intervista “che Everything Now sia la nostra schifezza, il nostro disco orribile. Significherebbe che siamo la miglior band di tutti i tempi”. Umile.

4. TRAVIS SCOTT: CONCERTO ANNULLATO MA ANTICIPO TRATTENUTO

È un momento di alti e qualche basso per Travis Scott. Secondo quanto riportato da TMZ, il rapper americano è stato denunciato per non aver restituito l’anticipo ricevuto per un concerto e annullato successivamente. L’organizzazione dell’evento sostiene di avere anticipato 150mila dollari (dei 200 totali) per la performance al Myth Live in Minnesota che si sarebbe dovuta svolgere il 3 febbraio, oltre ai 10mila dollari dati al suo agente per la prenotazione dell’artista. Fonti vicine all’artista dicono che problemi climatici e logistici sarebbero stati alla base dell’annullamento. La controparte dice anche di aver tentato di mandare un jet privato a recuperare l’artista ma che lo stesso si sarebbe rifiutato. Intanto l’unica cosa a cui si può realmente pensare è che, vista la nascita della figlia il primo febbraio avuta con Kylie Jenner (ma annunciata solo il 4 febbraio), l’artista non abbiA voluto muoversi per restare vicino alla mamma e alla neonata. Si attendono chiarimenti.

5. I NUGGET DI KATY PERRY

Katy Perry chicken nuggets
https://twitter.com/shiorimusic01/status/979160530685276160

Giorni di grandi mangiate, anche per Katy Perry, che ospite di un programma giapponese si mette in bocca sette nuggets di pollo interi. Perché? Non si sa. Non provate a farlo a casa con l’agnello della mamma. Buona Pasqua e buon appetito.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares