Signore se esistessi non sentirei più il ritmo orrendo del pensiero che si avvita (Cloudhead-Records/Dotto) è il nuovo album dei Lady Ubuntu, band “surrealista” di Alessandria che aveva esordito nel 2012 con Piuttosto che Incontrarvi farei Bungee Jumping (Biggie Records), un album realizzato utilizzando programmini open source scaricabili dalla rete. Il secondo disco uscirà il 26 gennaio e vede coinvolti I Camillas, Il Re Tarantola e La Tosse Grassa. La band lo presenta così:

Ciao zio.“Signore se esistessi non sentirei più il ritmo orrendo del pensiero che si avvita” è il nostro capolavoro.In tempi di appiattimento della proposta musicale, è un viaggio psichedelico tra le musiche più “altre”. In tempi caotici e “finali”, è un concept album che ha a che fare con il Caos ed il Nulla. In tempi di definitiva evaporazione del messaggio, si permette di essere un disco che manda messaggi… Quali? Soprattutto questo: GNÈ GNÈ

Qui sotto potete ascoltarlo in anteprima: