Dopo sei anni di assenza i Gorillaz sono tornati con un nuovo brano, guarda caso proprio alla vigilia dell’insediamento di Trump alla Casa Bianca (imitati tra l’altro da Moby e dagli Arcade Fire). La canzone si intitola Hallelujah Money, ed è accompagnata dalla voce di Benjamin Clementine, artista londinese vincitore del Mercury Prize 2015. Assieme al video la seguente (e modesta) dichiarazione del bassista Murdoc Nicalls:

In questi tempi oscuri, abbiamo tutti bisogno di qualcuno da ammirare. Me. Per questo vi regalo questa nuova canzone dei Gorillaz, un lampo di verità in una notte nera. Prego. Ora sparite! Il nuovo album non si scrive da solo.

Potete guardare il video dai toni apocalittici qui sotto.