giglife24364

a cura di Luca Doldi

Una puntata veramente carica. Molte sfaccettature e molti generi diversi. C’è tanto metal e tanto hardcore in tutte le loro declinazioni, ci sono alcuni grandi personaggi che fanno o hanno fatto parte di grandissime band, che attraverseranno la nostra penisola in solitaria. Ci sono alcuni grandi nomi da non perdere, insieme a tanta roba italiana che vale veramente la pena. In più un paio di appuntamenti che possono aprire un po’ gli orizzonti sonori, in direzioni diametralmente opposte.
C’è stata una recente polemica sugli smartphone al concerto dei Disclosure (segnalato anche in questa rubrica), e visto che qui si parla di concerti e il tema mi è molto caro, ne approfitto per consigliarvi di godere dei concerti a pieno, osservando e ascoltando attentamente, viverli, sudarli, assorbirli, tenendo in tasca lo smartphone, o peggio, il tablet nello zaino.

THE WARLOCKS
lunedì 24 marzo, Savignano su Rubicone (FC) – Sidro Club

warlocksGià segnalati nell’ultima puntata, questa è l’ultima data del loro mini-tour  italiano.

HUGO RACE
lunedì 24 marzo, Milano – 75 Beat

hugows04xHugo Race è un artista dalla carriera sconfinata, membro fondatore dei Bad Seeds di Nick Cave, oltre che dei Wreckery, poi nei True Spirit e successivamente con i Fatalists. Ascoltarlo dal vivo vuol dire assorbire trent’anni di musica e di esperienza sui palchi di tutto il mondo.

FEDERICO ALBANESE + CARLOS CIPA
martedì 25 marzo, Milano – Arci 75 Beat

FedericoAlbaneseIl giovane locale milanese si sta distinguendo per una programmazione di gran qualità. In questa serata si esibiranno due artisti dell’etichetta tedesca Denovali, che si occupa di classica contemporanea. Federico Albanese, ex bassista dei Veracrash, presenta il suo debutto fatto di piano, elettronica, e archi, con i quali crea atmosfere molto suggestive e sognanti. Carlos Cipa è di Monaco e anche lui usa il piano come strumento principale per creare composizioni molto intense ed emozionanti. Un martedì sera molto particolare e interessante.

REPTILE YOUTH
giovedì 27 marzo, Milano – Circolo Magnolia

reptile-youthReptile Youth, sono una band che sa unire la voglia di ballare con quella di pogare. Per chi ama le sonorità dance-rock, di band come The Faint o Soulwax, il duo danese è un’ottima alternativa e una bella novità. Una band che dal vivo sa far esplodere tutta la sua vena punk, per farvi ballare come se  il pavimento andasse a fuoco (come dicono in Speeddance). E non è un errore mettere nella stessa frase “punk” e “ballare”, con loro si può.

MICHAEL GIRA (SWANS)
27/3  Bologna, Locomotiv –  28/1 Mezzago (MI), Bloom

michael_gira_swans headerMichael Gira ha una voce che anche da sola può bastare a far venire i brividi. Infatti in queste date da solista sarà solo una chitarra acustica ad accompagnarlo. Una grande occasione per stare faccia a faccia con il leader degli Swans in una situazione decisamente più intima rispetto agli strabordanti concerti della sua band.

UFOMAMMUT + Lili Refrain + Electric Whale
giovedì 27 marzo, Roma – Traffic

ufomammutUnica data italiana, fa strano dirlo per un gruppo italiano, ma per gli Ufomammut è così. Il Magickal Mastery Tour 2014 parte da Roma per poi portare i volumi smodati dei loro concerti verso est. Se non vi basta lo sperimentalismo della band, c’è anche Lili Refrain con le sue performance sonore che sicuramente non vi lasceranno indifferenti. La trovate anche il 29/3 a Montichiari (BS) e il 6/4 a Loreto (AN). E se ancora non ne avete abbastanza c’è lo stoner/doom al femminile delle Electric Whale.

SOVIET SOVIET
27/3 Roma, Locanda Atlantide – 28/3 Rimini, Velvet Club & Factory – 29/3 Osimo (AN), Loop

soviet sovietAncora date per i Soviet Soviet che sembrano non volersi fermare più, 3 appuntamenti in centro Italia per apprezzare il loro post-punk che sta facendo tanto parlare dentro e fuori dall’Italia.

TOY
28/3 Bologna, Covo Club – 29/3 Segrate (MI), Magnolia – 31/3 Roma, Circolo degli Artisti

toySono stati spesso accostati agli Horrors, forse per la faccia scavata del loro cantante, ma anche (e soprattutto) perché li hanno aiutati a uscire allo scoperto, portandoseli in tour. Ma anche musicalmente hanno qualcosa in comune, non per questo però ne sono un derivato o una copia, anzi. Pare abbiano registrato il loro ultimo disco avvolti da fumo e laser per esprimere al meglio il loro lato psichedelico. I Toy dal vivo sono una band di quelle che ha sempre un qualcosa in più che su disco non si riesce mai a catturare. Da vedere.

 RIDO POCO FEST con OVO + MOMBU + FUZZ ORCHESTRA
venerdì 28 marzo, Padova – Circolo Mame

ovoOvoMombuFuzz OrchestraIn una serata potrete ammirare tre fra le migliori band italiane nel campo dei suoni estremi. Alla fine del concerto i vostri cervelli si saranno liquefatti e potrete berli mischiati nel vostro cocktail preferito. Gli Ovo fra un’incursione all’estero e l’altra li trovate anche il 4/4 a Livorno e il 5/4 a Carpi (MO).

MARNERO
28/3 La Spezia, Skaletta +Buioingola – 29/3 Vercelli, Officine sonore +Winter Dust – 30/3 Bologna, Atlantide +The Ed +Mob47

marneroAncora tre date per i Marnero, in particolare  è da segnalare quella di Vercelli insieme ai padovani Winter Dust, già segnalati nella precedente puntata di Gig Life e quella di Bologna insieme ai leggendari Mob 47

WHOMADEWHO
domenica 30 marzo, Milano – Tunnel

whomadewhoGli WhoMadeWho sono una delle prime band che è riuscita a unire il mondo dell’indie con quello della dance e dell’elettronica, creando forse uno dei tanti prototipi che poi ha dato vita a quella che ormai è riconosciuta come IDM. Non a caso sono apprezzati in tutti e due i mondi. Vedere questa band dal vivo è come entrare in una discoteca degli anni 70, dove al posto del dj c’era la band che suonava.

MOGWAI
30/3 Bologna, Estragon – 31/3 Milano, Alcatraz

mogwai headerNon c’è molto da dire sui Mogwai dal vivo. Chi li ha già visti sa che meraviglia sanno creare durante il loro live set, chi non li ha ancora visti non se li perda per niente al mondo.

 NEIL HALSTEAD (SLOWDIVE, MOYAVE 3)
1/4 Milano, Salumeria della Musica – 2/4 Ravenna, Bronson – 3/4 Roma, Circolo degli Artisti – 4/4 Padova, Circolo Mame

neil-halstead-2012Neil Halstead è un artista con una storia musicale importante, fresco di reunion con gli Slowdive, prima di tornare sui palchi insieme a loro, è impegnato in una serie di date da solista. Il suo è un cantautorato delicato e intenso, che a tratti ricorda Nick Drake. Da vedere.

TUXEDOMOON
2-3-4 aprile, Bologna – Dom

tuxedomoon_mainUna location particolare il Dom, un’architettura a cupola (come il nome stesso suggerisce), e una capienza limitata per tre sere che hanno il sapore dell’evento unico nel suo genere. I Tuxedomoon rappresentano una sorta di leggenda per quello che riguarda la musica sperimentale e vederli in un contesto del genere aumenta ancora di più il valore di un loro concerto. Per le prime due sere, la band suonerà un repertorio più “canonico” per quanto questa parola sia poco adatta a descrivere la loro esperienza musicale. L’ultima sera invece suoneranno, o se vogliamo usare un termine più cinematografico, sonorizzeranno un film inedito di Roberto Nanni, regista col quale collaborano da lungo tempo. Da non perdere.

KURT VILE
giovedì 3 aprile, Milano – Arci Biko

kurt vileRimanendo in tema di cantautori, Kurt Vile è una certezza ormai da diversi anni. Il suo è un cantautorato classico che riprende lo stile dei grandi del passato, rendendolo attuale. Ascoltarlo è come sentire 30 anni di musica e di parole frullati in un unica persona e ricomposti per formare quello che oggi è uno stile unico.

Absolute Beginners presenta: NADAR SOLO + MANETTI!
giovedì 3 aprile, Milano – Goganga

nadar_soloGli Absolute Beginners sono un gruppo di studenti uscito dal corso di Marketing, Management e Comunicazione della Musica organizzato da Circolo Magnolia, Godzilla Market e Santeria che ha deciso di “sporcarsi le mani” ed impegnarsi subito mettendo in pratica gli insegnamenti. Per questa serata hanno messo in campo due nomi di tutto rispetto, i Nadar Solo e i Manetti! Poi non dite che i giovani d’oggi non hanno voglia di fare niente, c’è qualcuno che ha voglia di impegnarsi per creare qualcosa di bello nella musica, quindi andateci.

FRANZ FERDINAND
giovedì 3 aprile, Assago (MI) – Mediolanum Forum

franz-ferninandI Franz Ferdinand sono diventati quello che sono grazie alla capacità di confezionare singoli killer, soprattutto quelli del primo disco. Ma se hanno mantenuto e allargato il loro pubblico negli anni, lo devono soprattutto alla loro capacità di fare concerti grandiosi. Le due abilità negli anni si sono sviluppate in modo inversamente proporzionale, ed è per questo motivo che vanno visti dal vivo.

MÚM
3/4 Roncade (TV), New Age club – 4/4 Madonna dell’Albero (RA), Bronson – 5/4 Roma, Auditorium Parco della Music – 06/04 Milano,Circolo Magnolia

mumUn pezzo di Islanda da ascoltare. I Múm dal vivo sono un viaggio. Un viaggio fra folk, elettronica, post-rock, ambient. Un viaggio che vi consiglio di fare.

CALIBRO 35
3/4 Napoli, Casa della Musica – 4/4 Alberobello, Hyper – 5/4 Trepuzzi (LE), Laboratori Musicali

calibro-35-fotoI Calibro 35 rientrano da una “gita” all’estero fra Uk, Belgio e Francia e si tuffano nel profondo sud per tre date.

BE FOREST
4/4 Torino, Astoria – 4/4 Bologna, Covo Club

be forestLa shoegaze band pesarese rientra da un tour in Germania per una serie di date italiane per poi tornare oltre i nostri confini, dove li aspettano in Inghilterra, Francia, Spagna, Portogallo, Slovacchia. Sono ormai definitivamente candidati a diventare una delle band che ci rappresenterà all’estero nei prossimi anni. E’ il caso di approfittare di queste date e delle successive per vedere i Be Forest all’opera in Italia.

TUTTI I COLORI DEL BUIO + STORM{O} + COUNCIL OF RATS
venerdì 4 aprile, Milano – Cox18

stormoUna serata di gran livello. I primi sono stati disco del mese su Rumore, si muovono su una linea di confine fra punk, hardcore, grind e sludge e per dirla senza mezzi termini sono di una violenza che non lascia indifferenti. I secondi sono sulla bocca di tutti, il loro Sospesi nel vuoto bruceremo in un attimo e il cerchio sarà chiuso ha lasciato a bocca aperta molta gente (fra cui il sottoscritto). Post hardcore/mathcore in italiano, urlato come se il domani non fosse mai esistito. A chiudere il cerchio L’hardcore tiratissimo dei Council of Rats.

MARK KOZELEK (SUN KIL MOON)
4/4 Roma, Circolo degli Artisti – 5/4 Ravenna, Bronson – 6/4 Milano, Biko – 7/4 Padova, Circolo Mame

mark kozelekDisco del mese su Rumore di marzo con il progetto Sun Kil Moon, Mark Kozelek non è l’ultimo arrivato. La sua carriera musicale ha radici lontane, è dal 2001 che sforna grandi dischi da solista o con i Sun Kil Moon e ancora prima (dal ’92) lo faceva con i Red House Painters, ma è negli ultimi tempi che sta conquistando sempre più visibilità e anche pubblico. Un artista e un cantautore a livelli incredibili, che solo con voce e chitarra sa creare un atmosfera unica. Imperdibile.

RUFUS WAINWRIGHT
 venerdì 4 aprile, Brescia – Teatro Grande

rufus-wainwrightDopo l’ospitata a Sanremo Rufus Wainwright è definitivamente patrimonio del grande pubblico e questo concerto al Teatro Grande di Brescia e quello poi previsto l’8/4 al Duse di Bologna ne sono una conferma. E’ un’occasione da non perdere per godersi la sua musica in un luogo veramente suggestivo.

BLACK MOTH
sabato 5 aprile, Mezzago (MB) – Bloom

BlackMothErano già passati in Italia in occasione del Solo Macello Fest e in quella occasioni erano stati una delle rivelazioni della giornata. Ora i Black Moth  tornano per una serata in solitaria e state tranquilli che sarà una gran serata. I ragazzi sanno cosa serve per fare del gran Metal.

16 + Grime + End Of A Season
sabato 5 aprile, Milano – Lo-Fi

16Anche loro sono sbarcati per la prima volta in Italia in occasione del festival milanese, che allora si chiamava MiOdi. In quell’occasione alla fine del concerto sono passati con la motoscopa per sgombrare il pavimento da tutte le mascelle che erano cadute, fra le quali c’era la mia.  L’impeto dei 16 sul palco è una cosa che poche volte mi è capitato di vedere e il loro cantante che ogni due per tre vi fa segno di volervi tagliare la gola, potrebbe entrare a far parte dei vostri incubi ricorrenti.

NOTWIST
5/4 Segrate (MI), Circolo Magnolia – 6/4 Foligno (PG), Serendipity

the notwistI Notwist sono una di quelle band che sul palco da tutto. La loro intensità riesce a dare una nuova vita ai loro pezzi. Riescono a mischiare indie, elettronica, con scariche sonore tipiche del post-rock che dal vivo sono il momento in cui la band riesce ad esprimere il massimo del loro potenziale (altre tre date a Roma, Bologna e Padova nei giorni sucessivi).

OLD MAN GLOOM + Circle
domenica 6 aprile, Bologna – Freakout Club

oldmangloomQuando vi ricapita di vedere sullo stesso palco Aaron Turner (Isis), Nate Newton (Converge), Caleb Scofield (Cave In), Santos Montano (Zozobra)? Segnate questa data sul calendario col sangue, perché gli Old Man Gloom in Italia capitano una sola volta nella vita.