•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 23 al 29 agosto 2021

1. NANDI BUSHELL SUL PALCO COI FOO FIGHTERS

“Un giorno ho preso il telefono e tutti i miei amici mi stavano scrivendo messaggi chiedendomi se avessi visto questa roba?” ha detto Dave Grohl dal palco del Forum di Los Angeles prima di iniziare Everlong, “E ho cliccato sul link e vedo che qualcuno mi sta sfidando alla batteriapenso. Quindi sono tipo, ‘Non è una cosa carina?’ In un certo senso lo rimuovo. Ma tutti i miei amici mi dicono: ‘no amico, devi farti avanti. Questa fa sul serio’. Quindi rispondo. Ho detto va bene, suonerò bene. Ma poi torna e mi spacca il culo davanti all’intero pianeta. Terzo round! Faccio qualcos’altro, e lei torna e mi prende a calci nel culo di nuovo. Questa è la prima sera in cui sono faccia a faccia con la mia nemesi!”. Nemesi che altri non è che l’undicenne Nandi Bushell, che dopo mesi di “duelli” a distanza è riuscita a salire sul palco con i Foo Fighters per suonare durante un vero concerto.

2. LA FRIVOLA CAUSA CONTRO I NIRVANA

L’avvocato Jamie White, rappresentante di vittime di violenza da parte di preti, capi scout, e del famigerato Larry Nassar, il medico della squadra di ginnastica artistica USA, è intervenuto sul caso della denuncia per pedopornografia sporta da Spencer Elden contro i Nirvana, definendo la causa, senza usare mezzi termini, la più offensiva e frivola della sua carriera. “Non solo non credo che questa causa reggerà, penso che gli avvocati saranno esaminati anche per aver lavorato a questa cosa”, ha detto, “L’idea che l’album dei Nirvana abbia lo scopo di gratificare sessualmente è un oltraggio così ridicolo. Questa è una rapina di denaro e… cercherei un tribunale da licenziare perché è frivolo ed è davvero offensivo per ciò che tutti noi abbiamo fatto nel tentativo di proteggere i bambini dai danni che accusano qui”.

3. LA BIRRA DEI DEFTONES

Nuova collaborazione fra i Deftones e il birrificio Belching Beaver, che ha prodotto la Ceremony Double Dry Hopped Hazy, una IPA che, spiegano, “spinge i limiti del nostro reggimento di dry hopping, raddoppiando le varietà di luppolo succose e tropicali. La Ceremony ha un bel mix di note di frutta tropicale come mango, ananas e guava. Ha anche un tocco di fragola e pompelmo. La sensazione in bocca è morbida come un cuscino e ha un corpo ricco che svanisce piacevolmente al palato”.

4. KANYE WEST CAMBIA NOME

Già voleva farlo nel 2019, quando aveva detto di volersi chiamare “Christian Genius Billionaire Kanye West”, ora pare che Kanye West faccia sul serio, presentando i documenti per cambiare legalmente il suo nome in “Ye”. Stando a quanto riferisce TMZ, entro nei prossimi tre mesi un giudice lo ascolterà Kanye e deciderà se approvare il cambio di nome.

5. LA GIBSON DI JERRY CANTRELL

Il cantante e chitarrista degli Alice In Chains Jerry Cantrell e Gibson hanno collaborato al lancio di un nuovo modello Les Paul Wino che sarà firmata a mano sul retro della paletta e venduta in una custodia personalizzata. “La Wino è sempre stata una delle mie chitarre preferite”, ha detto Cantrell, “È davvero una bella chitarra”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •