Alcune critiche ricevute lo scorso anno hanno portato i Nu Guinea a riflettere sul significato del nome e alla decisione di cambiarlo in Nu Genea

I Nu Guinea, o meglio gli ex Nu Guinea, hanno annunciato sui social di aver cambiato nome in Nu Genea. Il motivo della scelta, spiegano, è un’accresciuta consapevolezza, seguita anche ad alcune critiche ricevute la scorsa estate, sul significato del primo nome e il diritto a utilizzarlo senza una reale connessione con i luoghi e le popolazioni citate. Il duo ha anche fatto sapere che è in arrivo nuova musica. “Ciao lovely people”, scrivono:

durante lo scorso anno siamo stati inattivi sui Social. Abbiamo passato un po’ di tempo con i nostri cari, ci siamo goduti la natura, abbiamo cucinato degli ottimi ragù e… abbiamo composto tanta nuova musica che non vediamo l’ora di condividere con voi! Questa pausa ci ha permesso di riflettere sulle disuguaglianze e sulla carenza di diversità etnico-culturale, non solo nell’industria musicale, ma in più ambiti della società. In particolare le proteste della scorsa estate, relative a questi motivi, hanno acceso qualcosa dentro di noi.Da qui la nostra decisione di cambiare nome in NU GENEA.Con riferimento alla parola greca “γενεά” (genea), che significa “nascita”, Nu Genea vuole significare una nuova nascita nella nostra coscienza, nonché un nome che riflette più direttamente il concetto della nostra musica, ovvero miscelare stili e sonorità, che nel corso della storia hanno toccato il golfo di Napoli, e dare loro una nuova nascita. Questa leggera modifica di lettere ha cambiato considerevolmente il significato e ci riconcilia all’obiettivo primario che si prefigge la nostra musica.Il nostro precedente nome è stato scelto nel 2013 in relazione alla natura dell’isola della Nuova Guinea, nell’Oceano Pacifico, in particolare alla sua splendida varietà faunistica e floreale, che ci ispirava un’idea di musica ricca di colori.In seguito ci siamo resi conto che, storicamente in America, gli italiani del sud (come noi) venivano apostrofati “Guineas”, riferendosi alla tonalità di carnagione più scura e perciò ci sentivamo autorizzati (erroneamente) ad usare quella parola senza renderci conto di continuare ad alimentare vecchi stereotipi.All’inizio ci sembrava una scelta giusta, in modo ingenuo e superficiale, tenendo conto solo della nostra prospettiva e non di quella degli altri. Quei luoghi e quelle popolazioni hanno una storia molto complessa ed una cultura specifica, pertanto non sentiamo di avere il diritto di utilizzare quel nome senza avere una reale connessione con esso.Pensiamo che lo scambio di idee, stili e tradizioni sia uno dei cardini e delle gioie di una società moderna e multiculturale, ma per favorire una maggiore connessione tra esseri umani c’è bisogno di un’attenta sensibilità.Ci abbiamo riflettuto a fondo e questa è una decisione molto importante per noi.Vi vogliamo bene.peace out xxNu Genea

Il duo non è il primo a porsi dei dubbi sulla scelta del nome, prima di loro la post punk band canadese Viet Cong ha cambiato nome in Preoccupations e la label One Little Indian era diventata One Little Independent. In attesa di nuovo materiale, l’ultimo disco degli ormai ex Nu Guinea si intitola Nuova Napoli e lo potere riascoltare qui.