• 108
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    108
    Shares

Dopo più di sette anni ritorna la band La Nevicata Dell’85 con un nuovo album, Frontiere / Confini

Sono passati circa dieci dall’esordio de La Nevicata Dell’85, band noise hc/post rock nata nel 2009 come progetto a due composto da Ivan Cortesi e Andrea Ardigò, diventata rapidamente trio grazie all’ingresso in formazione di Davide Catoggio (basso e chitarra).
Pubblicarono l’omonimo album d’esordio nel 2011 per Fumaio Records, due anni dopo uscì Secolo in collaborazione sempre con Fumaio records e DreaminGorilla Records. Dopo più di sette anni rieccoli – nuovamente in un progetto a due sole teste – con altri stimoli, raggiungendo un suono più grezzo e pesante.

(La copertina del nuovo album de La Nevicata Dell’85, Frontiere / Confini)

La band racconta così il nuovo lavoro Frontiere / Confini:

La Nevicata Dell’85 ha superato i propri confini, ha abbracciato il diverso, l’ha fatto suo e ne è diventata parte. Al posto delle fascinazioni post rock di sette anni fa, ora abbiamo un suono estremamente saturo, abrasivo, ringhiante. Tutto suona più asciutto e ridotto all’osso, mentre le parole, taglienti e dirette, si stagliano davanti ai nostri occhi, come moniti da rispettare e onorare. Un’atipica preghiera sludge/hardcore che oltre ad affondare le radici nell’industrial e nell’ambient, presenta come ospite,su cinque dei dieci brani, Osvaldo Arioldi Schwartz delle Officine Schwartz.

Ascolta in anteprima il nuovo album, Frontiere / Confini:


  • 108
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    108
    Shares