• 262
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    262
    Shares

Mare Crudele, il quarto singolo del progetto Ninotchka, è interpretato da Georgeanne Kalweit

Mare Crudele è il quarto singolo estratto da Temporalità, l’album d’esordio di Ninotchka, progetto musicale del musicista e producer pugliese Mimmo Pesare. Coprodotto da Marco Ancona, l’album vanta i featuring vocali di artisti come Emidio Clementi, Gianluca De Rubertis, Giorgio Consoli, Miss Michela Giannini e Georgeanne Kalweit, quest’ultima interprete proprio di Mare Crudele.

Il testo del nuovo singolo è una sorta di flusso di pensieri di una donna nell’esatto momento in cui lotta per sopravvivere alle onde, in un dissidio interiore tra la drammaticità, l’emergenza della situazione e la dolcezza dei suoi ricordi autobiografici legati all’elemento marino. La musica segue il testo supportandolo, in incastri serrati, con suoni vicini alla più recente organic electro, con arrangiamenti, loop di voci e synth vapor-wave che ammiccano ai lavori dei Moderat, non senza il marchio di fabbrica del disco di Ninotchka: un lavoro di costante ricerca su arrangiamenti di archi orchestrali, le immancabili parti ritmiche di Rhodes, e una chitarra delay in fraseggi scuri che vengono da una mai nascosta nostalgia new wave.

Il video, diretto da Giuseppe D’Oria, con la fotografia di Roberta Trani e la partecipazione di Diana Pro e Amirka Del Monte Rodriguez, scaraventa l’occhio dello spettatore all’interno di immagini spesso rimosse dalla coscienza occidentale: quelle dei TG internazionali che nel corso degli ultimi anni hanno documentato il dramma dei naufraghi nel Canale di Sicilia, sebbene addolcito dalle espressioni e dagli sguardi rivolti a un futuro di speranza negli occhi dei due attori.

Qui sotto potete vederlo in anteprima:


  • 262
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    262
    Shares