Il documentario B.B. King, La Vita Di Riley, raccontato da Morgan Freeman, è in onda su Rai5

Date:

Per raccontare la vita di B.B. King probabilmente non basterebbe nemmeno un mese. Una vita piena, abbastanza lunga e densa di musica. Su Rai5 (potete guardarlo anche in streaming su RaiPlay) il 2 dicembre alle 23.05 va in onda il documentario sul Re del blues. La voce narrante nella versione originale è dell’attore Morgan Freeman e il film biografico del 2012 è diretto e prodotto da Jon Brewer, già al lavoro su Bad Company: The Official Authorised 40th Anniversary Documentary (2014), Nat King Cole: Afraid of the Dark (2014) e B.B. King: On the Road (2018). Due anni di lavoro affianco di B.B. King che è scomparso all’età di 89 anni nel 2015.

King nacque in Mississippi. Dopo aver combattuto nella Seconda Guerra Mondiale iniziò a fare il DJ a Memphis sotto il nome Beale Street Blues Boy, poi accorciato in “B.B.”. B.B. King suonava il blues nei campi di cotone, perché in casa era permesso solo il gospel: “Tutto ciò che non cantava Dio era musica del diavolo…”. La sua prima registrazione risale al 1949. King era noto per dare lo stesso nome a tutte le sue chitarre: Lucille. Questo perché durante un ballo in Arkansas nel 1949 a cui suonava si scatenò una rissa che fece cadere a terra una botte piena di kerosene, che causò un incendio. King rientrò correndo nel palazzo per riprendersi la chitarra e riuscì a fuggire mentre questo stava crollando. Venne poi a sapere che la rissa era partita per una ragazza chiamata proprio Lucille.

Nel 1925 un bambino vedeva la luce nella capanna di un contadino in una piantagione di cotone sul delta del Mississipi. Quel bambino avrebbe cambiato la storia della musica

Il documentario è un viaggio profondo per quasi due ore, con contributi di Bill Wyman, Mick Jagger, Keith Richards, Leon Russell, John Mayall, Eric Clapton, Mick Taylor, Bono, Joe Bonamassa, tutti devoti all’inimitabile suono della sua amatissima chitarra Lucille.

Redazione Rumore
Redazione Rumorehttps://rumoremag.com
Rumore è da oltre 25 anni il mensile di riferimento per la cultura alternativa italiana. Musica (rock, alternative, metal, indie, elettronica, avanguardia, hip hop), soprattutto, ma anche libri, cinema, fumetti, tecnologia e arte. Per chi non si accontenta del “rumore” di sottofondo della quotidianità offerto dagli altri magazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Le foto dei Karate al Circolo Magnolia di Milano – 01/08/2022

Starfooker ha documentato per noi la data milanese del tour della reunion dei Karate

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi