Alberto Almas è arrivato al suo secondo album, Era Miseria, pubblicato per La Barberia Rec, Slimer Rec e Dischi Sotterranei. Un insieme di movimenti sonori marziali, synth ’80s, scorribande wave oscure e una ormai affermata attitudine dark. Qualche tempo fa avevamo avuto il piacere di ospitare l’anteprima dl video III, contenuto nel precedente lavoro L’A MOR TE (2017).

La situazione sempre più difficile per la musica e per le remunerazioni degli ascolti, hanno posto l’artista di fronte a un ragionamento e a una scelta forte.

Ho scelto di non pubblicare interamente il mio ultimo lavoro “Era Miseria” su Spotify proprio dopo le ultime dichiarazioni del Ceo Daniel Ek. In tutta onestà non credo questo cambierà qualcosa, ma non mi sembrava coerente verso me stesso, in qualità di artista, continuare ad alimentare questi canali senza dire o fare niente. Come si può intuire ascoltando il mio nuovo disco, credo che noi tutti come umanità abbiamo perso il senso (oltre al senno), siamo un bambino sperduto, trascinato dalla mano di chi ci governa. Non è possibile essere schiavi di un sistema che incita alla produzione continua a discapito della qualità anche nel settore artistico. Stiamo uccidendo la cultura, l’ innovazione il pensiero! È possibile che nessuno tra i grandi nomi abbia ancora preso una seria posizione a riguardo!?
Quello che ancora non assimiliamo è che il continuare a vivere in una società che pone l’individualismo come unica via per la sopravvivenza è deleterio per ogni settore, soprattutto se minoritario.

Continua l’artista:

Siamo noi che diamo “il pane” a questi colossi, siamo noi ad avere il potere, e il solo modo di cambiare è agire in modo collettivo. Per questo motivo ho deciso che le tracce di ERA MISERIA usciranno su Spotify solo per i 3/4 della loro lunghezza. Il disco sarà ascoltabile per la sua interezza su bandcamp, un canale che ha dimostrato di essere vicino agli artisti in questo ultimo periodo difficile. Il mio gesto è una goccia in un mare ma che spero possa arrivare in alto a chi potrebbe essere d’esempio per molti

Il disco Era Miseria lo potete ascoltare in anteprima, qua sotto: