• 878
    Shares

Dopo le parole di Pierpaolo Capovilla in merito allo scioglimento e alla fine de il Teatro degli Orrori dopo quattro album in studio – Dell’impero delle tenebre (2007), A sangue freddo (2009), Il mondo nuovo (2012), l’ultimo Il Teatro degli Orrori (2015) – e un disco live, arrivano le parole condivise dai loro profili di Giulio Ragno Favero, Franz Valente e Gionata Mirai. Dal post emerge l’impossibilità di ricongiungimento – molto probabilmente con Pierpaolo Capovilla, mai citato – da circa tre anni “dato che era venuta a mancare un’idea artistica condivisa”. Qua sotto potete leggere l’inizio del post, uguale su tutti e tre i profili degli artisti.

Abbiamo appreso dai social che Il Teatro Degli Orrori non esiste più. Per discrezione, in tutti questi anni abbiamo preferito mantenere quello che abbiamo ritenuto essere il giusto silenzio riguardo alle questioni interne della band, perché i panni sporchi si lavano in famiglia, o al limite si indossano senza per forza dover render conto a qualcuno. Certo, per quanto ci riguarda non è esattamente una novità, visto che, bene o male, sappiamo da almeno 3 anni che difficilmente avremmo suonato o composto di nuovo insieme, dato che era venuta a mancare un’idea artistica condivisa. Ora, ci dispiace se qualcuno si è sentito colpito dalla notizia: è sicuramente colpa nostra non aver ritenuto necessario scrivere la parola ‘fine’ da nessuna parte, per questo ci scusiamo. Pare sia quindi giunto il momento di ringraziare pubblicamente tutti coloro che sono stati al nostro fianco, creando quella che senza dubbio è stata una delle avventure più incredibili della nostra vita.

Il messaggio continua con una lunga serie di nomi che ringraziano dopo questi anni di attività, e che potete leggere nei post originali, qua sotto.


  • 878
    Shares