• 130
    Shares

I Tristan da Cunha, duo post-rock / ambient/ drone, sono già conosciuti dalle parti di Rumore. Lo scorso anno vi avevamo fatto ascoltare in anteprima il loro nuovo album Onda do Mar. In quel disco c’era il brano, ovviamente strumentale Too Deep For Us. Ora quel brano torna in versione arricchita dalla cantante doom-psych Julinko. La voce di Julinko,  conferisce al brano una nuova forza e una forma completamente diversa e andrà a far parte di una compilation Instrumental VS Vocalist, una compilation che vedrà la luce a fine di giugno e che include collaborazioni tra artisti come Stefania Pedretti (Ovo, ?Alos), Raise, Nàresh Ran e Nadsat

Tutti i ricavati del digital download di Too Deep for Us, saranno donati a  IWGIA, un’organizzazione globale per i diritti umani che dal 1968 s’impegna a livello locale ed istituzionale nel far valere le voci delle comunità indigene all’interno dei propri territori di appartenenza. Soprannominata “il polmone del Pianeta”, la Foresta Amazzonica è ben lontana dall’essere un mero simbolo della lotta che lega ambientalismo e diritti umani: in questi giorni, specialmente dopo l’ultima pandemia, è una realtà agonizzante. Qui potete saperne di più.

La nuova versione la potete ascoltar qua sotto, in anteprima:


  • 130
    Shares