È disponibile sul canale youtube di Kazu Adult Baby, il film girato da Eva Michon per accompagnare l’album dallo stesso titolo pubblicato a settembre 2019, esordio solista della voce dei Blonde Redhead. Il film è stato girato all’Isola d’Elba, dove l’artista vive da qualche mese e che è stata di ispirazione nella scrittura del disco.

“Alla fine del 2018”, racconta la regista, “Kazu Makino ,mi ha chiesto di dirigere un video per l’album che stava realizzando. Mi ha mandato il disco in lavorazione e mi ha detto di scegliere la canzone. Ho ascoltato e ho trovato che la musica intensamente bella ed evocativa accendeva la mia immaginazione non con una, ma con tutte le canzoni, e che queste scene si fondevano una nell’altra con un filo conduttore. Le 9 canzoni sembrano avere un obiettivo condiviso, e per me, era vestito da una sola grande narrazione piuttosto che da storie diverse. Ho sviluppato la narrazione attraverso conversazioni con Kazu, e uno dei miei punti di partenza è stato il film Godzilla (1954). Ai tempi, Kazu viveva all’Elba, in Italia, avendo lasciato la sua casa nell’East Village di New York, e anche se si atteneva allo stile di vita dell’isola italiana, era sempre giapponese-americana e periodicamente veniva fuori la sua estraneità. E così, il concept del gigante è arrivato dalla mia percezione dell'”esilio” di Kazu da New York e dalla permanenza in questa piccola isola. Ma Kazu è incredibile. Ha un talento unico e ineguagliabile, la sua produzione copre decenni con i Blonde Redhead, ma lei rimane relativamente underground. La sua musica e i suoi testi hanno una profondità incredibile, e i suoi album mi sembrava avessero bisogno di essere immaginate in un posto ricco di storia e consistenza. Ho visitato l’Elba in un freddo, freddo, freddo dicembre e visto l’isola di prima mano. Io e Kazu, con la sua cagnolina Colette abbiamo esplorato l’isola e iniziato e scrivere il personaggio del gigante e le location specifiche per la storia. Kazu ha chiesto alla sua amica di lunga data Isabel Marant di aiutarla con lo stile del gigante, e presto abbiamo avuto una direzione per il look del gigante. Un elemento chiave per il film era il vestito argento. Avevo la visione di un vestito gigante, un vero vestito gigante che non sapevo come realizzare. Oggi con gli effetti speciali si può trasformare facilmente qualcuno in un gigante, ma io volevo una registrazione fisica del gigante per incrociare la storia con la realtà. Isabel e il suo team hanno amato tantissimo l’idea di creare una versione gigante del costume principale di Kazu per il film. Ho immaginato immediatamente di avere proiezioni del film e appendere il vestito come una scultura. Mentre eravamo all’Elba, ho anche visitato la casa di Napoleone, la sua “prigione” mentre era in esilio. Napoleone aveva disegnato una bandiera per l’isola mentre era lì, e questa insieme alla preziosa collana di api disegnata da un gioielliere di Capoliveri è diventata un’altra ancora visiva della nostra storia”.

Qui sotto potete vedere il film completo: