• 72
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere.
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri ad aprile 2020. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
“Avere una umana vulnerabilità non vuol dire che sono debole”. E non lo sei neanche tu, Ariete, che qualche timore lo hai avuto (e continui ad averlo) soprattutto quando le circostanze esterne, quelle indipendenti dalla tua volontà interferiscono con la tua voglia di fare, dire, costruire, cogliere opportunità. Il segreto è non mollare. Mai. E continuare ad assorbire, apprendere e progettare, appuntare ogni idea su un diario di bordo, se necessario, e gestire con un sorriso chi sembra perplesso e confuso dalla tua carica vitale. Un pizzico di follia creativa e spirituale, in fondo, è la molla per il progresso. E, se gestita al meglio, è segnale di grande potere.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Ho interrotto la caduta, ho scritto la parola fine / Ho interrotto la routine ora sono pulito”. Non userò mezzi termini, Ariete, è tempo di pulizie di primavera. Fuori e dentro di te. Se non sai da dove iniziare la tua opera di pulizia personale, prova come prima tappa a indossare un paio di sneakers…

Settimana 3 (15-21 aprile)
Se conservi un po’ di blues anche quando il sole brilla alto in un cielo che più azzurro non si può non è un dramma. Ti lo sai bene, ma cosa penserà chi ti ha “santificato”? Più che regalare loro la “guida per riconoscere i tuoi santi”, prova a ridisegnare realisticamente per loro il concetto di (in)perfezione.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Senti odore di ciliegie, Ariete? Ecco, sei di nuovo in preda ai tuoi repentini innamoramenti. Quelli che ti regalano uno stato di frenetica estasi. Prima di pensare a pranzi di famiglia e cerimonie all’aperto approfitta del potere centrante di Mercurio e rifletti, imparando a dare il giusto peso al rapporto. Senza rinunciare alla gioia…

TORO
Nell’ottobre del 1980 (Just Like) Starting Over, primo singolo dell’album Double Fantasy, fu il grande ritorno di John Lennon dopo cinque anni di silenzio discografico. Era (o meglio avrebbe dovuto essere, viste le tragiche circostanze che seguirono) un inno alla ripartenza. Della vita, della creatività, dell’amore, del TUTTO. E te lo scrivo in maiuscolo, Toro, perché ripartire, ricostruire, rinnovare non sono verbi che presuppongono sempre sconfitte o disastri (in)naturali da cui riprendersi, a volte sottintendono semplicemente mutamenti di punti di vista e prospettive. Da affrontare con la grinta e la carica mentale che il cielo di Aprile ti regala come più sorprese in un uovo di Pasqua.

Settimana 2 (8-14 aprile)
A volte, Toro, è il caso di smettere di fare e farsi troppe domande e.., seguire la musica. Libererà la creatura selvaggia che è in te e ti porterà dove meno ti aspetti. Con nuove consapevolezze e nuovi paradigmi.

Settimana 3 (15-21 aprile)
“E anche se dovesse piovere, i nostri cieli rimarranno azzurri. E, se li osservi attentamente, vedrai il sole fare capolino”. Sarà banale, Toro, questa storia del cambiamento di prospettiva, ma è anche una sacrosanta verità.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Il moto retrogrado di Plutone, il grande pianeta della trasformazione, ti lancia una sfida Toro: lasciare il ristorante mentre servono cibi gourmet gratis. Ne saresti capace? Non ci sono risposte giuste o sbagliate, solo diversi gradi di potenziamento della tua forza di volontà.

GEMELLI
Una volta Leonard Bernstein ha detto: “per raggiungere grandi risultati, due cose sono necessarie; un piano, e la condizione di non avere abbastanza tempo”. In questa concitata primavera, Gemelli, io rigiro a te questa “grande verità”. E ti dico, come fossi il tuo personal trainer (o life coach, se vuoi): basta con l’improvvisazione, la procrastinazione e i chi-vivrà-vedrà. È il momento perfetto per incollarsi su una sedia e mettere nero su bianco un piano quantomeno annuale, in cui specificare con abbondanza di dettagli obiettivi professionali, personali e amorosi a lungo termine, le strategie migliori per raggiungerli e la quantità di risoluzione e determinazione da impiegare. E, perché no, anche le dosi di caffè necessarie a non farti addormentare…

Settimana 2 (8-14 aprile)
Tra un ruolo da interpretare e un orizzonte da esplorare cosa scegli? Riformulo la domanda, Gemelli, perché ti sia più chiara: preferisci soddisfare le aspettative altrui o le tue?

Settimana 3 (15-21 aprile)
Tra un ruolo da interpretare e un orizzonte da esplorare cosa scegli? Riformulo la domanda, Gemelli, perché ti sia più chiara: preferisci soddisfare le aspettative altrui o le tue?

Settimana 4 (22-30 aprile)
Ti senti, soprattutto di recente, come chi vuol continuare a fare nottata anche se i locali, uno dopo l’altro, hanno chiuso i battenti.Ti senti, spesso, un leone in gabbia. Vuoi “liberarti”, Gemelli? Esci da te stesso e apriti, realmente, agli altri.

CANCRO
“Questo è il Ministero della Difesa / Scale e pareti sono tutto ciò che rimane”. Ti senti proprio come una città, una volta fiorente e viva, devastata e danneggiata da un bombardamento, Cancro. Intorno a te vedi solo resti monumenti deturpati da inutili graffiti, cartacce, lattine di birra vuote, desolazione. Non esagerare, per favore. Certo, nel tuo cielo di aprile c’è qualche accumulo di tensione ma non è il caso di costruire drammi distopici. Tieni piuttosto a bada la tua grande sensibilità, chiudila in una torre, se necessario, e prediligi il ragionamento lucido e le persone che lo favoriscono e stimolano. Solo così potrai vincere ogni sfida e sciogliere ogni nodo.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Sarò conosciuto e amato?”. La risposta a tutti i tuoi dubbi è un esercizio: dialoga con te stesso. Sdoppiati, fai conversare a lungo le tue due anime su tutti gli argomenti che ti tengono sveglio la notte. In men che non si dica arriverà l’illuminazione.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Vuoi qualcuno o qualcosa con cui “condividere la luna”, Cancro? Evita di rimanere con i piedi ben piantati nel sogno e usa la testa per progettare e perseverare. Nella realtà.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Senza bisogno di fumare “sigarette corrette”, Cancro, ti trovi spesso in uno stato di astrazione, chiamiamolo così. Se proprio non sei in grado di uscirne o di usarlo solo in caso di necessità, allora traine vantaggio e lascia che ti aiuti a generare idee geniali. Quelle che un giorno, a sorpresa, potrebbero tornarti utili…

LEONE
“Sono il ragazzo sull’altro telefono / che si accende tutto solo nel tuo cassetto a casa / il tipo che festeggia i 40 relegato ad amico / Parliamo ogni giorno e poi scompari / Non mi consideri / E forse hai ragione a dubitare di me, ma / se mi concedessi una sola notte / mi vedresti sotto una luce tutta nuova”. Ti senti come il John Mayer del 2017, Leone, un furbo latin lover pentito ai cui proclami di cambiamento nessuno vuole credere. Hai tirato troppo la corsa, lo sai bene, ma hai anche saputo analizzarti e trovare la volontà di modificarti. Per portare a compimento la missione e far brillare sul serio la tua nuova luce, serve una sola, efficace strategia: meno proclami e più fatti.

Settimana 2 (8-14 aprile)
La tua natura, Leone, ti porta sempre a fidarti solo di te stesso. È la tua arma, ma come tutte quelle più letali ha un doppio taglio. Il prezzo della grande confidenza che proietti all’esterno (e con la quale ti inganni) è una grande solitudine. Non ne reggi più il peso? Allora esci da questo corpo!

Settimana 3 (15-21 aprile)
Quando tutto manca c’è sempre la disco music. E la voglia di ballare come non ci fosse un domani. E tu, che fai sempre tutto con un certo stile, diventerai un faro per i disco freak, che superano ostacoli a passo di danza.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Ti pieghi ma non ti spezzi, Leone. Perché quando ci sono transiti astrali difficili sai sempre prenderti cura dei tuoi beni materiali e morali, delle persone care e di te stesso. In modo che non dovrai mai raccogliere e incollare cocci.

VERGINE
“Ogni sogno ha un nome / E i nomi raccontano la tua storia / Questa canzone è il tuo sogno / Sei tu l’operatore dei sogni”. Non ti assillerò, Vergine, con interrogativi pseudo filosofici tipo la-vita-è-un-sogno-o-i-sogni-aiutano-a-vivere-la-vita, ti chiederò soltanto: riesci a leggere tra le righe dei sempre meravigliosi testi dei Talking Heads? Ovvero: hai capito come diventare un perfetto “operatore dei sogni”? Se la risposta è, come suppongo, “non ancora”, ti suggerisco di darti una mossa e apportare i tagli netti e necessari a situazioni ormai stagnanti e proseguire, leggerissima, verso mete vecchie e nuove, e verso orizzonti che tu, e solo tu, hai disegnato. Coraggio!

Settimana 2 (8-14 aprile)
Un soldato universale, Vergine, non il cecchino robotico e spietato da action movie. È, piuttosto un guerriero che sa adattarsi a ogni battaglia, a ogni guerra, a ogni condizione geografica, sociale e politica. E che sa usare la strategia migliore, anche non cruenta, per portare a casa la vittoria. Proprio come te.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Sei talmente brava a fare limonate (e limoncelli) quando la vita ti regala limoni che ormai potresti mettere questo dono a disposizione di tanti altri esseri umani bisognosi. Hai mai pensato ad offrirlo (senza scopo di lucro, of course) sotto forma di corso online?

Settimana 4 (22-30 aprile)
È salutare per te, Vergine, riuscire a vivere, gustare e considerare la vita come un enorme soufflé al cioccolato fondente. Soprattutto se hai già memorizzato le regole e i trucchi per non farlo sgonfiare.

BILANCIA
Il brano C’mon C’mon fu il primo reale successo commerciale della band americana alt-rock The Von Bondies. E non per aver scalato le classifiche di mezzo mondo, ma per essere stato “concesso” in altri contesti: serie TV, videogiochi, spot. Pensaci bene, Bilancia, quando decidi che è ora di alzarti dal divano e smettere di contemplare le tue (poche) miserie: ci sono sempre altre strade, non solo il mainstream. Magari meno battute, affollate o frequentate che portano alla stessa meta, forse anche in modo più agevole. E ricorda anche che ogni cosa può avere un’altra (sorprendente) destinazione d’uso. E non è detto che sia un male (o un ripiego).

Settimana 2 (8-14 aprile)
Marte e Urano in quadratura ti mettono in guardia: l’energia nervosa di cui ti senti pervasa, Bilancia, non vuol dire semaforo verde a sfoghi adolescenziali: come andare a letto con il fratello o la sorella del tuo love interest come il Jarvis Cocker dei Novanta. Trasformala invece in contagiosa positività, raggiungerai l’obbiettivo più facilmente.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Sotto il cielo caotico di metà aprile… ti trasformi nella sempreverde Jessica Fletcher, Bilancia. Una signora in giallo costretta a risolvere misteri e scenari opachi. E, sotto sotto, la cosa ti piace anche.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Non sei un essere materiale, Bilancia, e il tuo rapporto molto sciolto con il denaro lo dimostra. Eppure perdere la stabilità economica che avevi raggiunto, ti fa sentire come qualcuno a cui hanno tolto un libro avvincente appena iniziato. Hai u bisogno quasi fisico di continuare a leggerlo. Allora, per evitare crisi d’ansia, contieni e conteniti. Soprattutto con lo shopping online.

SCORPIONE
“Vorrei mettere su un fisico bestiale / Ma mi alleno solo per rimediare / Mettimi ancora il vino / Che ti sento più vicino”. Ti sembra tutto così fuori controllo attorno a te, Scorpione, che l’unica soluzione che si affaccia nella tua sempre concitata testolina è stappare l’ultima bottiglia rimasta in cantina. Fallo pure, ma usa l’occasione per fare un altro tipo di esercizio: prove tecniche di (auto)controllo. Se riesci, infatti, a non andare oltre il secondo bicchiere, saprai tenere anche le redini di una serie di confusioni astrali che minacciano più direttamente le persone a te più vicine. E saprai guidarle, sostenerle e rimetterle in pista.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Fisso il soffitto, tra due settimane sarò a casa / Mi porto addosso quella sensazione, a Parigi, poi a Roma / e ancora torno con la mente ai gironi della luna al canyon”. La nostalgia, Scorpione, te la regalano Marte e Urano in quadratura. Ignorala e sconfiggila con tutta la calma che riesci a recuperare.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Nelle parole del sottovalutato Troy Dyer di Giovani, carini e disoccupati: “la vita è una grande lotteria di inutili tragedie e una serie di scampati pericoli. Cosi mi godo i dettagli. Un bell’hamburger al formaggio, una goduria; guardare il cielo dieci minuti prima che cominci a piovere; il momento in cui la risata ti toglie il fiato, io che fumo e seguo il mio ritmo”.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Tre i tuoi li “molti umori a mezzanotte”, Scorpione, scegli quale vuoi abbandonare definitivamente. E preparati a piccoli cambiamenti, senza rifiutarli, perché saranno salutari e ti aiuteranno a guardare al mondo con occhi nuovi. O quantomeno riposati.

SAGITTARIO
Ah l’amore, la passione, il fuoco che incendia corpo e mente e che ti fa avere la sensazione che la terra sotto i tuoi piedi balli un twist sfrenato e il cielo fare tripli salti mortali carpiati. Sarebbe bello, Sagittario, potervisi abbandonare completamente e godere di tutta la gioia del modo, distesi al sole fronte mare. Aprile, con il suo orizzonte terso, ti dice che puoi farlo, che puoi lasciar esplodere i moti del cuore e dell’anima, liberare calore e riversarlo su chi e cosa ti interessa di più, esplorando persino pezzi di passato. C’è, tuttavia, un’unica, vincolante condizione: risolvere definitivamente ogni situazione rimasta in sospeso.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Incatenato, incastrato, sai cosa intendo. Mettimi all’angolo e io urlerò”. Non ti va proprio giù, Sagittario, venire accusato ingiustamente di di mancanze o tradimenti. Non ci stai, e vuoi farti valere. Un consiglio? Alle urla prefersici un superiore silenzio e un più salutare cambiamento di strada.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Fatti una domanda, Sagittario. Chi sono le persone che ti danno, metaforicamente, rifugio durante le tempeste? Quante volte le hai sottovalutate e date per scontate? Quando hai le risposte, chiamale, fai sentire il tuo apprezzamento. Riporta in equilibrio l’armonia per massimizzare il tuo benessere.

Settimana 4 (22-30 aprile)
“La felicità è fatta di due cose diverse / quello che prendi e quello che porti / una cosa è piacere, l’altra è disciplina / Una è devozione, l’altra solo un anello”. Leggi tra le righe, Sagittario. Se cambi le aspettative, cambierà anche il corso della tua vita amorosa…

CAPRICORNO
Ti stai scoprendo ambizioso, Capricorno, negli ultimi mesi. Ed è uno stato per te tutto nuovo, eccitante e, allo stesso tempo, pericoloso. Perché non ne conosci le insidie nascoste e gli effetti collaterali che potrebbe avere sulle tue decisioni e i rapporti con gli altri. In questo solare aprile, allora, prenditi del tempo per osare, in ogni settore della tua esistenza, compi azioni e rivoluzioni a tuo piacimento, ma non perdere mai di vista quella parte di te che ti invita a tener conto sempre delle motivazioni e dei bisogni delle persone che fanno, e hanno sempre fatto parte, del tuo “cerchio magico”. Sarebbe triste ritrovarsi a festeggiare i successi in solitudine.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Dormi, tesoro, dormi / ora che è passata la notte e sorge il sole / nella nostra stanza come un Dio / con una luce perfetta e promesse”. Assorbila tutta, quella luce, Capricorno e lascia che inondi ogni fibra del tuo essere e illumini la strada per raggiungere nuove mete.

Settimana 3 (15-21 aprile)
In un periodo carico di febbrile movimento e di proiezione in avanti, qualche giorno di rallentamento, di canzoni rassicuranti e senza troppi scossoni, non possono farti che bene, Capricorno.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Quando Mercurio è a Toro si incontrano, Capricorno, non c’è nulla che tu possa fare. Soprattutto perché stabilizzano la tua nuova quotidianità, la tua nuova vita ricca di impulsi e positività. Per cui siediti e rilassati..

ACQUARIO
“Prepara le valigie e raduna gli amici. Perché si avvicina. Porta anche i tuoi amici più cari”. È ora di salire sul peace train di cui cantava Cat Stevens – e con lui tutta una generazione di speranzosi hippie – nei primi anni Settanta. È ora di smettere di provocare (in)volontariamente discussioni, baruffe e malumori per motivi più o meno futili. Meglio calmarsi, rallentarsi, sedersi e provare a respirare col diaframma. E ritrovare la tua natura gentile, Acquario, quella che ti fa bramare serenità e sorrisi, che ti fa pensare “alle cose belle che accadranno” e credere fermamente nella possibilità che “sia iniziato qualcosa di positivo”.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Oggi ti ho visto al telegiornale / Eri vivo / Eri in salute e sulla buona strada / E ne sono stata felice anche io”. Quando riesci a provare gioia per le gioie di chi ti ha fatto soffrire, Acquario, sei sulla buona strada anche tu. È una bella notizia, non credi?

Settimana 3 (15-21 aprile)
Qualcuno accanto a te vive un inverno perenne dopo che l’ultimo amore stivo si è consumato e dileguato. E il suo cupido scocca ora solo frecce spezzate. Non te lo direbbe mai, Acquario, ma tu sei un ottimo segugio, uno Sherlock che non ha bisogno del suo Watson, e sai già come intervenire.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Non tutte le canzoni sono state scritte, Acquario, e non tutte le navi sono salpate. C’è ancora tanto da dire, da fare, da cercare, da proporre. Anche quando sembra ripiegato su se stesso il mondo è una miniera di possibilissimo.

PESCI
“Scuoto la chioma, mi controllo le unghie. Tesoro, come sai? Meravigliosamente”. Caro Pesci, aprile è quel mese in cui ritroverai tutta la gloriosa confidenza necessaria per mettere i classici puntini sulle i con chi ha spesso approfittato della tua disponibilità e comprensione. Per sfoderare un’insolita grinta e parlare in modo chiaro e diretto con chi cerca di intralciarti o di confinarti in un angolo, per evitare equivoci e malintesi. Senza aperture di ostilità o dichiarazioni di guerra, ma con una forza interiore che si propaga all’esterno con una potenza da milioni di watt e un sorriso più efficace di una affilatissima katana.

Settimana 2 (8-14 aprile)
“Vorrei aver saputo ciò che so adesso quando ero più giovane. Vorrei aver saputo ciò che so adesso quando ero più forte”. Poiché non si può tornare indietro, Pesci, è inutile ripercorrere il passato e disperarti per tutto ciò che potevi fare diversamente. Ogni volta che il pensiero famelico ti assale scaccialo con un sonoro Ohh la la e vai avanti. Cercando di applicare ciò che sai adesso al futuro.

Settimana 3 (15-21 aprile)
Il mondo mi spaura e ho scelto la valle del bello e del buono e dove il tempo non corre”. Anche se ti è sempre stato poco simpatico, Pascoli aveva ragione. Tutti dovremmo avere una valle del bello. E consegnare una copia delle chiavi solo a coloro di cui ci fidiamo ciecamente.

Settimana 4 (22-30 aprile)
Che succede, Pesci, quando in amore arrivi al punto da conoscere il tuo partner meglio di te stesso? Quando i suoi contorni risultano nettissimo i suoi colori sono saturi e i tuoi sbiaditi e appena distinguibili?Senza drammatici ultimatum o tagli drastici, decidi di prenderti sacche di tempo da riempire con te stessa e nessun altro. Se serve, chiuditi in una stanza per un’ora la giorno e metti sulla porta un cartello “non disturbare”.


  • 72
    Shares