“Reed, è con la morte nel cuore che diciamo addio a un amico, un fratello e un pioniere”, scrivono i Corrosion Of Conformity nel salutare il batterista Reed Mullin, scomparso a 53 anni per cause che non sono state rese note. Mullin, che di recente aveva dovuto rinunciare ad alcune date live per non specificati problemi di salute, aveva fondato la band nel 1982 con Mike Dean e Woody Weatherman, per lasciarla nel 2001 a causa di un infortuno e rientrare nel 2010. L’ultimo album della band, No Cross No Crown, aveva segnato il ritorno alla formazione classica con Pepper Keenan, Mullin, Dean e Weatherman. Il batterista era anche membro del supergruppo Teenage Time Killers, con Mike Murphy, Dave Grohl, Corey Taylor, Keith Morris, Nick Oliveri e Jello Biafra.

La band avrebbe dovuto suonerà a Milano il 7 maggio 2020 al Legend Club. Per ora non è stato annunciato nessun cambiamento di programma.