• 131
    Shares

Mixing Colours è il titolo del primo album realizzato in duo dai fratelli Roger e Brian Eno, in uscita il 20 marzo per Deutsche Grammophon. Il disco è un progetto cresciuto nel corso degli anni nel quale entrambi gli artisti hanno attinto dalla loro lunga esperienza di compositori, interpreti e produttori, iniziato nel 2005 con Roger Eno che suonava singoli brani e li registrava usando una tastiera MIDI. Ha quindi inviato i file MIDI digitali a suo fratello maggiore che ha trasportato ogni brano nel suo particolare mondo sonoro, rivedendo e manipolando il contenuto.

“Non stavamo pensando ad un risultato finale – era come una conversazione reciproca che è durata 15 anni”, afferma Roger, “Mi svegliavo, andavo dritto in studio, sistemavo la mia attrezzatura e improvvisavo, poi inviavo a Brian il materiale che reputavo più interessate. L’idea di un album completo è emersa quando il numero di pezzi continuava ad aumentare con risultati sempre più soddisfacenti. È qualcosa che nessuno di noi avrebbe potuto realizzare da solo”.

Brian sottolinea: “Fra gli strumenti classici il clarinetto rappresenta una piccola isola di suono, la viola un’altra e il pianoforte a coda ancora un’altra. Ogni strumento è un insieme finito di possibilità sonore, un’isola nell’oceano illimitato di tutti i possibili suoni che potresti fare. Quello che è successo con l’elettronica è che tutti gli spazi tra quelle isole vengono esplorati, producendo nuovi suoni che non sono mai esistiti in precedenza. È stato un grande piacere per me esplorare quell’oceano con le composizioni uniche di Roger “.

Tutte le diciotto tracce della registrazione tranne una hanno titoli che richiamano un colore e insieme creano una meditazione sullo spostamento di tonalità tonali e contrasti nel timbro. Qui sotto potete ascoltare il primo singolo, Celeste:


  • 131
    Shares