• 81
    Shares

a cura di Luca Doldi

Stefano Pilia

20/1 Osteria del Fico, Cremona – 21/1 Out Stack, Narzole (Cn)

Insieme a Paolo Spaccamonti, Stefano Pilia è oggi uno dei più interessanti interpreti dello strumento a sei corde in Italia. Chi ascolta i Massimo Volume o gli Afterhours ha ben presente la qualità del suo contributo in termini di idee, suono e personalità nella band.

The Well

22/1 Ligera, Milano – 23/1 Mikasa, Bologna – 24/1 Cascina Bellaria, Alessandria

Una band che fa del doom la sua linea guida, ma non disdegna qualche digressione nelle sonorità psych. Distorsioni sature al massimo, riff da corna al cielo e teste rotanti.

Julia Kent

23/1 Zo, Catania – 24/1 Tipoteca Italiana, Cornuda (TV)

Julia Kent porta il violoncello ad un livello superiore rispetto a quello a cui siamo abituati, ma senza effetti speciali o distorsioni come fanno molti ultimamente. Utilizza un looper per creare una piccola orchestra si musica classica proveniente da un unico strumento.

Dish-is-Nein

24/1 Ohibò, Milano – 30/1 Largo, Roma

Ancora due date per apprezzare gli ex Disciplinatha con il loro nuovo progetto Dish-is-Nein che riprende parzialmente le sonorità alle quali ci hanno abituati e le porta nel nuovo millennio.

il consiglio della settimana

SunnO)))

24/1 Orion, Roma – 25/1 TPO, Bologna – 26/1 Live, Trezzo Sull’Adda (MI)

Se non avete mai visto i SunnO))) dal vivo, proverete sensazioni mai provate prima a un concerto, se li avete già visti sapete perfettamente a cosa andate incontro. Un terremoto sonoro.

Massimo Volume

24/1 Santeria, Milano – 30/1 Monk, Roma – 31/1 Arci Tom, Mantova –

Ultime date in questo tour per vedere i Massimo Volume sul palco.

To Lose La Track festa dei 15 anni

Gazebo Penguins, Cosmetic, Gummo, Girless, Regarde, Dags! Johnny Mox, Good Fuck

25/1 Bloom, Mezzago (MB)

La grande festa per i 15 anni di To Lose La Track. Fra i tanti nomi presenti attenzione si Good Fuck, progetto sperimentale di Tim Kinsella e Jenny Pulse

Gozerian Night

Tons, Burning Gloom, Dogs For Breakfast, Carmona Retusa, Noise Trail Immersion, Danse Macabre

25/1 Spazio 211, Torino

Serata totalmente dedicata al doom e allo stoner, con alcune delle migliori band locali. A guidare la carovana i Tons con il loro doom massiccio e dilatato, e in seconda battuta i Burning Gloom, con un’interpretazione più eterea del genere ma sempre d’impatto.

Micah P. Hinson

25/1 Manifattura Tabacchi, Firenze

A differenza dei soliti lunghi tour italiani, Micah P. Hinson questa volta passerà per un’unica data a Firenze. non mancate.

Tamaryn

29/1 Blah Blah, Torino – 31/1 Covo, Bologna

Neozelandese, con un suono che attinge a piene mani dal synth-pop, Tamaryn prende alcune sonorità elettroniche tipiche degli anni ‘80 e le nasconde fra una leggera nebbia di reverberi.

The Spyrals

31/1 Blah Blah, Torino

I The Spyrals sono una band psichedelica e arrivano dalla California (poteva essere diversamente?). Il loro suono vi riporterà dritti dritti negli anni ‘70.

070 Shake

31/1 Goa, Roma

070 Shake è un nome che forse ancora non tutti conoscono in Italia. Molto probabilmente però le cose cambieranno in un prossimo futuro, perché la ragazza è destinata a fare grandi cose, non solo nell’ambito hip-hop.

Emily Jane White

31/1 Raindogs, Savona

Emily Jane White arriva dalla California ed è una cantautrice folk molto intensa, con una grande personalità. La sua voce vi lascerà sospesi a mezz’aria.

Andrea Van Cleef +Huge Molasses Tank Explodes

31/1 Cox18, Milano

Due realtà nostrane che non sfigurerebbero su palchi internazionali, Andrea Van Cleef e Huge Molasses Tank Explodes sono due nomi da tenere d’occhio e da non perdere dal vivo.

The Bloody Beetroots

31/1 Magazzini Generali, Milano – 1/2 Locomotiv, Bologna

Sir Bob Rifo torna in italia per riportare un po’ di attitudine punk-elettronica. Con una band alle spalle o senza i suoi live sono sempre una palla infuocata.

consiglio della settimana

Tusks

1/2 Serraglio, Milano

Attenzione a Tusks, artista britannica assolutamente da non perdere, che condensa nella sua musica pezzi di FKA Twigs, The XX e tutto la parte migliore del pop degli ultimi anni.

Julia Kent +Paolo Spaccamonti +Ramon Moro

1/2 Teatro SanbàPolis, Trento – 2/2 Santeria, Milano

Una sonorizzazione assolutamente da non perdere quella di Vampyr, capolavoro di Carl Th. Dreyer; per la grandissima qualità del film ma soprattutto del trio che darà voce all’atmosfera oscura che lo pervade: Julia Kent, Paolo Spaccamonti e Ramon Moro.


  • 81
    Shares