• 10
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 6 al 12 gennaio 2019

1. GLI OMAGGI A NEIL PEART

LOS ANGELES, CA – MAY 06: Musician Neil Peart of the band Rush performs at the Nokia Theatre on May 6, 2008 in Los Angeles, California. (Photo by Jesse Grant/Getty Images)

Foo Fighters, Tom Morello, Slash, Flea, Jack Black, Krist Novoselic, Billy Corgan, Mike Portnoy, sono solo alcuni dei tantissimi artisti che nelle ore successive alla scomparsa di Neil Peart, storico batterista e autore dei Rush, gli hanno reso omaggio sui social. Anche il primo ministro canadese Justin Trudeau ha ricordato l’artista con un tweet: “abbiamo perso una leggenda. Ma la sua influenza e la sua eredità vivranno per sempre nei cuori degli amanti della musica in Canada e nel resto del mondo”.

2. LA GRAVIDANZA DI GRIMES

Un annuncio in perfetto stile Grimes, con una foto – poi sostituita da una versione censurata – dell’artista nuda con un feto sovrapposto sul ventre. Con l’artista, che il prossimo mese pubblicherà il nuovo album Miss_Antropocence, e col futuro padre Elon Musk, si è congratulato via Twitter anche il candidato democratico alla presidenza degli USA Andrew Yang.

Visualizza questo post su Instagram

Censored for insta haha – almost got away w it 😮

Un post condiviso da Grimes (@grimes) in data:

3. NIENTE REUNION DEGLI OASIS

Che sorpresa: se qualcuno avesse creduto al tweet in cui Liam Gallagher diceva che il fratello lo stava “supplicando” di rimettere insieme gli Oasis, è subito dovuto tornare con i piedi per terra dopo la risposta di Noel: “La Reunion”, ha scritto in un messaggio a TalkSport, “purtroppo credo che l’altro tipo si sia buttato sul Babycham di Natale avanzato. Per la cronaca, fino a quando non lo sentirete da ME, non succederà”.

4. DAVID LEE ROTH SU EDDIE VAN HALEN

In un’intervista rilasciata prima dell’inizio ella sua residency a Las Vegas, David Lee Roth ha parlato del suo (ex?) compagno di band Eddie Van Halen, dicendo che “non se la passa bene. Cantare e ballare sono abilità che si perdono. Se hai le capacità, le devi usare quotidianamente, se non altro per il brivido e la magia di creare con altri spiriti incandescenti”. Recentemente il chitarrista era stato ricoverato per complicazioni legate alle cure per il cancro alla gola di cui soffre.

5. GRETA THUNBERG RISPONDE A MEAT LOAF

L’unico modo per rispondere ai negazionisti è con fatti e dati scientifici. Così ha fatto Greta Thunberg in risposta alle parole di Meat Loaf, che aveva parlato di lavaggio del cervello sull’attivista sostenendo che il cambiamento climatico non esiste: “Non si tratta di Meat Loaf”, scrive postando i dati ufficiali dell’UNEP, “non si tratta di me. Non si tratta di come mi chiamano alcune persone. Non si tratta di sinistra o destra. Si tratta di fatti scientifici. E del fatto che non siamo consapevoli della situazione. Se non cominciamo a concentrare tutto su questo, gli obiettivi saranno presto fuori dalla nostra portata”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 10
    Shares