• 57
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. 
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri a ottobre 2019. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
In merito al brano Ode To My Family con il Los Angeles Times, all’inizio degli anni 90, Dolores O’ Riordan disse: “parla di infanzia, della famiglia e di quanto sia importante. Probabilmente piacerà a coloro che sono andati via di casa e si sono resi conto che gli anni dell’adolescenza sono finiti e non torneranno più. All’improvviso, apprezzi tutto quello che i tuoi hanno fatto per te, anche se allora, quando eri teenager, non li sopportavi. Poi maturi e ti rendi conto di quanto i tuoi fossero cool e di quanto è stata bella la tua infanzia”. È quello che capita anche a te, Ariete, una revisione matura del passato, dei passati. Da affrontare senza malinconia, col sorriso e qualche telefonata. Solo per esprimere quello che senti e rafforzare vecchi legami.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
L’arte della fuga, Ariete, non fa per te. Quando il gioco si fa duro, a te viene naturale rimanere e dare il mille per mille. Se, poi, questa settimana impari anche a essere l’uomo-squadra, la vittoria è assicurata.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
La cinghia va stretta, inutile indorare la pillola. È un sacrificio necessario e a tempo limitato. Se credi di non esserne capace ricorda sempre queste “sante” parole: “In tempi di povertà possa prevalere la tua bontà / mentre la tua enorme ambizione fallisce / Il ricco s’intrufola nella porta del paradiso / Ma tu, amore mio, vivrai felice per sempre”.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
“Non avevi intenzione di crescere, eri solo un fardello, bruciavi sotto la pioggia”. Tu, invece, ardi di nuove passioni, nuovi intuizioni e nuovi idee, Ariete. Una in particolare ti porterà grandi soddisfazioni. Altro che amori rivelatisi calessi…

TORO
“Devo fare ancora più di trecento miglia e ho fatto un salto per prendere un caffè, amico”. Ottobre è un mese di equilibri, di contrappesi, di proporzioni, di ying e yang. In pratica devi funzionare come un equalizzatore, Toro, livellare le varie parti delle frequenze che compongono il tuo “segnale audio”. Ultimamente sbilanciato a favore di un necessario (ma non troppo) individualismo. Per cui, non importa su quale (auto)strada tu stia viaggiando e quanta strada tu abbia ancora davanti, questo è il momento giusto – segui l’esempio di Johnny Cash – per una deviazione, per una rapida visita a vecchio amico, per un caffè. Corretto o meno, poco importa.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“In quanto all’autunno / è iniziato da tanto / non puoi fermare la pioggia / non puoi fermare la neve”. E non puoi, o non sai, fermare una vena malinconica che ti fa sentire come una foglia secca staccata dal vento. Per fortuna Sole, Venere e Mercurio ti amano alla follia e sono pronti a darti la sveglia.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
Diceva Maya Angelou: “Ho imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, le persone possono dimenticare ciò che hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire”. Ricorda queste parole, Toro, e mettile in pratica. Quando aiuti gli altri, aiuti te stesso.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
“Sono libero di fare quello che scelgo / E canto il blues se mi va”. E puoi anche voltare pagina se un certo rapporto proprio non ha più possibilità di ripresa. Evitiamo, come suggerisce la Luna nuova, ogni forma di accanimento terapeutico.

GEMELLI
Fuori dal tuo mondo, Gemelli, c’è un mondo difficile, lo sanno anche le pietre… e ultimamente ti sembra di essere circondata da una lunga schiera di artisti della truffa pronti a mettere in atto la più diabolica delle long con a tuo discapito. Ad approfittare della tua buona fede per poi abbandonarti sul ciglio di una strada deserta, al buio. La buona notizia che ti porta ottobre è che no, non sei affatto vittima di con men e simili ma un corpo (e una mente) capaci di inondarsi di energia e accumularne infinite riserve per l’inverno. Rinasci, sorridi, ti risolvi in gran parte. E torni a fidarti di te stesso e degli altri.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Percorrerò un milione di miglia in auto, per essere con te stasera / Quindi, se ti senti giù, alza il volume della radio / Usiamo parole forti / creano la realtà / Ma adesso c’è musica, tesoro 7 Balla con me”. Balla anche tu, persino da solo, Gemelli. Balla che ti passa. E divertiti.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
Ti piace disegnarti come un Grinch, Gemelli. Ma io e te sappiamo che non è vero. Piuttosto odi con tutto te stesso lo sciame umano che affolla strade e negozi sotto le feste. Uno sciame che ti toglie il tempo di pensare a regali originali per amici, amori e familiari. Allora, le stelle dicono, pensaci adesso e non lamentarti poi. Poco importa che manchino ancora due mesi al Natale.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
La Luna nuova ti rende volubile, nervosetto, scalpitante. E Urano e Nettuno non ti sono certo d’aiuto. Ma non disperare, rimani al tuo posto, tieni il cervello sul binario giusto, evita sconfinamenti e deragliamenti e tutto andrà per il meglio.

CANCRO
“Essere, o non essere, questo è il dilemma: se sia più nobile nella mente soffrire colpi di fionda e dardi d’atroce fortuna o prender armi contro un mare d’affanni e, opponendosi, por loro fine?”. Di dubbi amletici ne hai avuti (e ne hai) tanti, Cancro. E Marte, in quadratura nel segno della Bilancia non ti dà certo una mano a risolverli, aumentandoli. Ti chiedi cosa sei e dove vai, probabilmente ti lascerai sopraffare dalla sindrome dell’impostore, ma se esci da te stesso avrai l’illuminazione. Qualcuno ha detto: il finto innovatore è altamente sicuro di se, quello vero ha una fifa tremenda. Il dubbio è il sale della vita. Una volta capita questo, puoi capire come farne tesoro.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
Eccessi di creatività abbinati a un’insana voglia di fare, aggiustare, rinnovare? Riversa tutto sulla tua casa, sul tuo ufficio, sulla tua stanzetta, Cancro. Cambia colori, tende, mobili. O, semplicemente, fai quelle piccole riparazioni che andavano fatte da tempo. Un ambiente funzionante aiuterà a far funzionare meglio anche il cervello…

Settimana 3 (15-21 ottobre)
“Tutto quel che luccica è oro”. Adesso che sei una star, adesso che quel sogno nel cassetto è diventato realtà, Cancro, non fare il timido e goditi le lodi. Una in particolare. Che si rivelerà importantissima per il futuro che ti auguri.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
Le stelle ti costringono a fare gli straordinari. Ti caricano di fardelli come un animale da soma. Non disperare, Cancro, il peso è proporzionale alla larghezza delle tue spalle. Ce la farai. Con un sorriso, perché da qui in avanti ci sarà solo leggerezza.

LEONE
Le fasi di grande stabilità soprattutto se protratte nel tempo, hanno l’effetto collaterale di annoiarti. E spingerti a un eccesso di azioni e reazioni che ti portano grande euforia ma anche tanti (troppi) mal di testa. Allora, anche se non è primavera, approfitta della solidità del tuo cielo e mantenere una certa vivacità del morale, fai grandi pulizie. Tra cose, persone, emozioni negative. Guarda bene in ogni cassetto, in ogni angolo dell’anima. Stana quelle nascoste, le riserve accumulate e dimenticate, liberatene senza indugio e ripensamento. Chiudi tutto in un sacco come si trattasse di spazzatura, non c’è neanche bisogno di differenziare.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Saranno giorni di solitudine / Ma non m’importa / Tu ci sei sempre stata / ogni volta che ho pronunciato il tuo nome”. L’aggressività, Leone, riservala ad altri luoghi ed altri laghi. In questo periodo, riconosci il valore e l’amore delle “tue” persone anche quando non sono fisicamente presenti.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
Piovono doni celesti. Giove si prende l’incarico di elargirti almeno un regalo corposo e consistente, di quelli che non ti aspetti. Per cui, se sei spesso fuori casa, ricorda di lasciare un recapito alternativo di consegna. I suoi corrieri non lasciano avviso di giacenza.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
Immaginati come un fresco quarantenne che dopo aver spento le candeline scopre che la sua vita non è affatto finita, come il resto del mondo aveva previsto, ma è invece un orizzonte infinito di possibilità e scoperte. La fase 2. Diversamente entusiasmante.

VERGINE
“E mi terrai di nuovo stretto tra le braccia. E non ricorderò nemmeno di aver mai sofferto”. Nel libro Van Morrison, Into The Music, il cantautore nordirlandese definisce la sua Sweet Thing “una ballad d’amore romantico non riferita a una persona in particolare ma a una sensazione”. La stessa sensazione che tu, Vergine, proverai in questo autunno. Rinnovata fiducia in te stessa e negli altri, leggerezza, possibilità, colore e positività. La gioia di poter chiudere gli occhi ed emettere un sospiro di sollievo. La libertà di fare lunghe passeggiate osservando i soliti panorami con occhi nuovi. La consapevolezza che anche se ci saranno altre nottate da affrontare, nulla può turbare questo momento. Tieni mente e cuore aperto e ne godrai tutti i benefici. A lungo.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Una bottiglia di bianco, una bottiglia di rosso, o forse meglio una bottiglia di rosé?”. Io direi tutte e tre, Vergine. Un momento di abbondanza come questo merita più di un brindisi. Cin!

Settimana 3 (15-21 ottobre)
“Se potessi regalarti un giorno / Te ne regalerei uno uguale a questo / Se potessi cantarti una canzone / Te ne canterei una che ti fa sentire proprio così”. Il sole autunnale ti rende felice. E la felicità è contagiosa. Allora, Vergine, contagia. Tutto e tutti.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
“Siamo orgogliosi di noi stessi, siamo due cellule singole / Adesso al cosa si fa entusiasmante, perché le cellule iniziano a dividersi / Un nuovo organismo, ora possiamo andare a nuotare / In quel brodo primordiale”. Per farla breve, Vergine, devi evolverti (soprattutto quando certe abitudini diventano nocive)? Per usare le parole di Jarvis Cocker, “Si, si, si e si”

BILANCIA
Una delle più comprensibili definizioni di assertività in psicologia, viene dalle teste di DeMuynck e Forster che la definiscono: “la capacità di esprimere in modo chiaro e diretto le proprie opinioni, i propri bisogni e le proprie emozioni, cercando allo stesso tempo di non ledere l’altro, le sue idee e i suoi diritti”. Nel mese del tuo compleanno, Bilancia, è tuo preciso compito praticarla il più possibile, manifestando al mondo la tua identità flessibile ma stabile allo stesso tempo, le tue luci e le tue ombre senza ansie ingiustificate, il tuo armonioso equilibrio nei confronti della vita. Esercitati particolarmente nella comprensione, quella vera e profonda dell’altro. E… impara a dire molti no. I sì, riservali a te stessa.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Trovami un posto in cui il sole brilla tra la pioggia / Trovami un piacere nel dolore / Mentre la canzone rimane la stessa”. La nostalgia, Bilancia, è come un filtro di Instagram. Ricolora tutto, ricalibra ombre e luci, abbellisce. La nostalgia è bella, ma non deve ami offuscare la realtà. Al massimo può aumentarla. Per un tempo limitato.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
Noie burocratiche sembrano il finale di un film horror. Ti inghiottono come un buco nero assassino (se mai esiste una cosa del genere). Ma nulla è perduto, Bilancia, Giove ti assicura una risoluzione agevole dei conflitti e ti invita a “uscire dall’ufficio e immergerti nella primavera”. O meglio, nell’autunno.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
Tutto ciò ce è lontano può essere vicino. Tutto ciò che è vicino può essere lontano. L’amicizia, l’amore, la bellezza. Sta a te leggere tra le righe, Bilancia. E trarre le tue conclusioni.

SCORPIONE
“Accendi la tua magia, ha detto Umi. Tutto ciò che desideri è a un sogno di distanza”. So benissimo che l’unico desiderio che ti evoca la parola “sogno” è quello di possedere un lanciafiamme e fare piazza pulita di tutto ciò che non è reale, pratico, tangibile. Concentriamoci, però, sulla prima parte del consiglio “materno” della Umi (aka madre, in arabo) dei Coldplay: accendere la magia. Che tradotto per te, Scorpione, vuol dire liberare il potenziale interiore per innescare cambiamenti, terremoti, tsunami e avere la vita che meriti. E solidificare il coraggio per vivere. Come vuoi. I pianeti ti danno una mano, il resto devi farlo tu.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Beh, adesso i volti giovani si fanno vecchi e tristi. e i cuori in fiamme si raffreddano. avevamo fatto un giuramento di fratellanza controvento e ora sono pronto a tornare di nuovo giovane”“Sono pronto a ridiventare giovane”. L’inversione di un processo di invecchiamento, Scorpione, non + solo vanità. Se considerato dal punto di vista mentale è la sublimazione della curiosità, della sete di conoscenza, di esplorazione, della gioia di vita. Torna giovane. Non te ne pentirai.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
“Se solo comprendessi Il segreto dietro al fuoco Forse riuscirei a tenere Il mondo sotto giogo”. In questa settimana, Scorpione, arriverai molto vicino a comprenderlo quel segreto. E a usarlo a tuo vantaggio, grazie a Urano che di concede dosi abbondanti di creatività e sensibilità.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
“La premura è condivisione. Di una torta come delle briciole”. Non avrà scoperto l’acqua calda, Jacko, ma di certo ha centrato il mood della tua settimana. Che è poi quello della tua intera esistenza: generosità nella buona e nella cattiva sorte (la seconda, stai tranquillo, ormai è sul viale del tramonto).

SAGITTARIO
La leggenda vuole che Let Me Roll It, sia la canzone-ramoscello-di-ulivo offerta da Paul McCartey a John Lennon dopo l’amara e acidella tirata di How Do You Sleep?, la riflessione di John sulla fine dei Beatles. Paul, nel 2010, in un’intervista al magazine Clash ha chiarito che più che alla faida artistica del secolo durante la scrittura del pezzo era più “interessato” al verbo rollare. Comunque la vogliamo vedere, possiamo unire le due versioni un una: calumet della pace. Che poi è quello che devi fumare tu questo mese, Sagittario, dopo aver messo al tappeto il dispettoso Mercurio e aver sfruttato al massimo le tue abilità diplomatiche e il tuo innato carisma.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
La strane accoppiate, nella vita come nella fiction, spesso sono quelle che resistono alla prova del tempo. E, Sagittario, se sei capace di tenerti strette amicizie di lunga data con chi è il tuo esatto opposto, non vedo perché tu non possa dare una chance simile a qualche collega o collaboratore…

Settimana 3 (15-21 ottobre)
“Questa è una canzone per tutti coloro che hanno il cuore a pezzi. Questa è una canzone per tutti coloro che non riescono ad alzarsi dal letto. Farei di tutto per essere felice. Perché stanno per arrivare cieli azzurri”. Mercurio si porta via le nuvole, Sagittario, e la mente torna a mettere a fuoco tutto.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
Sei un concentrato di energie, che l’ambivalente Mercurio esalta e tenta di disperdere in distrazioni decisamente poco proficue. Ai suoi sgambetti opponi ferma resistenza e intona un fermo e stentoreo: “non oggi”.

CAPRICORNO
“Non sminuirti mai solo per essere accettato. Accetta la novità, non rimanere nel passato. Credi in te stesso, fidati dell’intuito. Sei qui per una ragione”. E novità, per te Capricorno, potrebbe essere non rimanere chiuso in un mutismo esistenziale che rende difficile agli altri leggerti o semplicemente aiutarti. Nessuno, infatti, possiede una sfera di cristallo che rende palesi i tuoi sentimenti, le te difficoltà o le tue emozioni. Ecco perché il cielo ti rende agevola la fase dell’apertura, della comunicazione, della socievolezza e, perché no, della mondanità, dei progetti con gli amici, dell’amore. Rimanertene in casa con questo scenario è praticamente un crimine punibile con l’ergastolo.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“quando sei via / il mio cuore si disfà / Si sbroglia lentamente / in una matassa di lana”. Quanto tu non sei vigile Capricorno, invece il tuo cuore rimane avvolto da una corazza. Distruggila, disfala, lasciala andare in mille pezzi. Il resto verrà da sé.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
A volte ti arrabbi, e tanto, Capricorno. Soprattutto quando ti accorgi che il mondo che ti circonda gira in senso contrario e la vita ti appare come una continua tempesta elettrica. Reagire è umano, ma non superare il limite è un obbligo. Per distendere i nervi, hai mai pensato a uno sport estremo?

Settimana 4 (22-31 ottobre)
La stabilità per te, Capricorno, è (quasi) tutto. E questa settimana, Venere ti asseconda, cementando il tuo bisogno di certezze, di rapporti solidi, di legami destinati a superare il test del tempo. E non parlo solo d’amore…

ACQUARIO
“Attento. Attento a tutti coloro che ti circondano. Attento. Alcuni vogliono solo lasciarti a terra. Vogliono il controllo, farti cadere nel buco. Attento”. Te lo ripeto con meno pathos di Amos Lee e meno toni apocalittici: attento, Acquario. Ottobre è un mese astrologicamente opaco, nebuloso, macchinoso. Sta a te, e alla tua forza di volontà, trasformare anche un periodo di confusione in un’occasione. Anche solo per giocare all’anatomopatologo e sezionare le esperienze degli ultimi mesi facendo luce sugli eventi. Anche solo per liberarti di ogni rimpianto, ricompattare la tua personalità e poter superare con fiducia ogni ostacolo.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Non scappo e non ho paura. Aspetto e sono preparatissimo ad affrontare la guerra nella mia vita”. Non bisogna essere per forza bravi soldatini o super spie addestrate da altre spie per affrontare battaglie. Con Marte amico la vittoria, quella d’astuzia in particolare, viene facile. Facilissima.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
Se qualcuno attorno a voi si comporta come un adolescente in piena crisi ormonale, più che combatterlo con le sue stesse armi, Acquario, adotta una tattica diversiva. Ovvero, media e, se necessario, parla con un nuovo linguaggio. Non deve necessariamente essere “quello segreto degli uccelli”…

Settimana 4 (22-31 ottobre)
È tempo di minimalismo spinto, Acquario. Elimina ogni tipo di spreco, ritorna all’essenziale. Non è il momento di fare rivoluzioni ma devoluzioni. È il momento di liberare spazio per adattarlo a nuove e più contenute esigenze. Lascia che il (tuo) superfluo prenda il largo come una zattera alla deriva…

PESCI
Per attrarre fortuna e prosperità, Pesci, non hai certo bisogno di pentacoli, croci, mani o elaborati riti voodoo. Il più potente talismano sei tu stesso. Soprattutto se decidi di attivare tutti i sensi, compreso il sesto, e aprirti al mondo con fiducia. Che vuol dire anche non dare troppo peso alle dissonanze del quotidiano, non fare tragedie se qualche giorno si è assaliti da malinconia o stanchezza, rendersi disponibili agli altri, e sorridere, sempre. Senza dimenticare che proprio questo autunno è il periodo migliore per mettere in cantiere progetti finora sempre accantonati. Tutto, proprio tutto è a portata di mano. Se lo vuoi.

Settimana 2 (8-14 ottobre)
“Oggi guadagniamo denaro e stiamo bene / guidiamo macchine ed esercitiamo il potere / facciamo l’amore con persone che neanche ci piacciono/ e ci muoviamo in cerchie ristrette”. Le aspettative sociali, Pesci, non fanno per te. Le piccole cerchie neanche. Spezza le catene, salta le recinzioni. Liberati.

Settimana 3 (15-21 ottobre)
“Il vento ha abbattuto il pollaio / Il gatto mi ha lasciato la carcassa di un topo sulla soglia / Ancora una volta, sono stato sedotto / A quanto pare, ora le mie galline sono tornate a casa”. Se al pollaio sostituiamo le tue finanze, alla carcassa un conto in banca prosciugato, allora le galline che tornano diventano automaticamente il degno positivo che aspettavi. Il saldo positivo e (di nuovo) dietro l’angolo.

Settimana 4 (22-31 ottobre)
Il primo a usare l’espressione “less is more” (“meno è meglio”) fu il poeta inglese Robert Browning nel 1855,seguito a ruota dall’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe. Per entrambi il minimalismo è la sublimazione della qualità, della bellezza. Fai in modo che lo sia anche per te, Pesci. Più sottrarrai più brillerai.


  • 57
    Shares