• 4
    Shares

Mystery Jets sono stati costretti a rimandare l’uscita del nuovo album A Billion Heartbeats a causa di problemi di salute del frontman Blaine Harrison, sottoposto a un’operazione chirurgica d’urgenza. Anche il tour verrà riprogrammato. “è con un groppo in gola”, ha dichiarato Harrison, “che vi do la notizia seguente dal mio letto al Chelsea and Westminster Hospital, un posto che negli anni è diventato una specie di seconda casa per me. Sabato mattina mi sono svegliato con un gonfiore alla coscia e la febbre alta. Appena arrivato al pronto soccorso sono stato messo nella lista delle operazioni d’urgenza per un’infezione vicino all’osso che si stava propagando nel resto del corpo. Come qualcuno saprà, mi è successa una cosa simile all’inizio dell’estate. Dopo essere uscito, ho fatto un programma per fare i concerti estivi e gli instore e operarmi di nuovo dopo il tour di novembre. Col senno di poi, forse avevno sottovalutato quanto avrebbero pesato sul mio corpo gli ultimi due mesi. Questa industria non funziona dalle 9 alle 17, e come sanno quelli che cercano di portare la loro arte nel mondo, quando è il tuo bambino, ti consuma e si prende tutto quello che hai. Una delle cose che rendono umili nell’essere un Mystery Jets è la comprensione che abbiamo conosciuto da parte dei nostri fan ogni volta che la mia salute traballava. Siamo anche fortunati ad aver raccolto intorno a noi un team di persone che capiscono la nostra visione e lavorano instancabilmente per portare alla luce le nostre idee. Anche nei nostri sforzi negli ultimi due giorni per pensare a un piano per attenerci al programma originale, sono stati i primi a ricordarmi che la salute viene prima di tutto. Perciò, abbiamo a malincuore deciso di rimandare l’uscita di A Billion Heartbeats all’inizio del prossimo anno, così come gli instore e il tour in UK. Crediamo troppo in queste canzoni per non dare loro tutto, e amiamo troppo i nostri fan per non offrire loro lo spettacolo che si meritano. Siamo commossi dalla risposta alla musica finora e vi promettiamo che ne arriverà tanta altra. Guardando le foglie autunnali che iniziano ad arricciarsi e dorarsi in sfumature terra bruciata e ocra dalla finestra della mia stanza d’ospedale, provo una tranquilla eccitazione, sento che queste canzoni sono parte di una conversazione che vorremmo tenere aperta con voi. Il 2020 arriverà prima di subito e noi torneremo più forti che mai”.


  • 4
    Shares