• 47
    Shares

Il secondary ticketing è uno dei più grossi mali che affligge il music business moderno: biglietti a prezzi quintuplicati, rivendita illegale, bagarinaggio e molto altro. In UK si sta cercando di combattere questo enorme problema e in Italia siamo ancora agli inizi.

Nel frattempo, proprio da noi, sbarca DICE la celebre piattaforma inglese di ticketing e music discovery ora presente in Regno Unito, Francia, Stati Uniti e Australia, a livello globale. Si comincia dai concerti presenti a Milano, tra cui quello di FKA Twigs, il 29 novembre al Fabrique di Milano, e quello di Ricardo Villalobos, il 27 settembre ai Magazzini Generali.

Cos’è DICE? Come detto è una piattaforma e un’app accreditata dal governo inglese per la sua tecnologia innovativa, la sua semplicità e la lotta al bagarinaggio. Per combattere le truffe punta su un’esperienza di ticketing mobile-first (tramite dispositivi mobili com gli smartphone). E previene il bagarinaggio in tre modi:

1) I biglietti sono disponibili due ore prima del live solo sul proprio telefono, con due step di autenticazione e ticket “animati” che sono un vero incubo per i bagarini
2) Le liste di attesa che si attivano in caso di sold out e le modalità di rimborso eliminano la necessità della rivendita.
3) L’intelligenza dell’applicazione stessa, che sa monitorare e bannare chiunque cerchi di “imbrogliare” il sistema

Per entrare nella community di DICE, scarica subito l’app, per IOS o Android.


  • 47
    Shares