• 108
    Shares

Circa un anno fa, in concomitanza con l’uscita dell’ultimo album American Utopia, David Byrne aveva lanciato Reasons to be Cheerful, un’opera globale e multimediale con scritti, foto, musica, incontri e una mappa delle buone notizie. Ora il progetto diventa anche un magazine online: “Spesso”, dice l’ex Talking Heads, “sembra che il mondo stia andando dritto all’inferno. Mi sveglio la mattina, leggo il giornale e mi dico Oh, no! Spesso rimango depresso per mezza giornata. Come rimedio, e come un possibile tipo di terapia, ho cominciato a collezionare buone notizie”. Con questa nuova pubblicazione, creata insieme a Christine McLaren e Will Doig (MonocleMetropolis, The GuardianNPR), continua, “speriamo di riequilibrare un po’ della negatività amplificata e mostrare che le cose possono non essere così brutte come pensiamo. Attraverso storie di speranza, radicate nella realtà, Reasons to be Cheerful vuole ispirare tutti noi a essere curiosi su come il mondo può essere un posto migliore, e a chiederci come possiamo essere parte del cambiamento”.


  • 108
    Shares