• 685
    Shares

di Nicholas David Altea

Per gli amanti della musica e della radio è stato un week end denso di piacere. In occasione dei 30 anni della storica etichetta elettronica/sperimentale Warp records, NTS radio ha trasmesso più di 100 ore di musica tra set, live, mix e interviste. C’era davvero di tutto dall’intervista a David Lynch, ad Aphex Twin, al live di Oneohtrix Point Never alla Roundhouse di Londra, lo streaming di un album di Vincent Gallo, uno speciale della BBC su Delia Derbyshire e moltissimo altro.

Tra le cose più interessanti e più attese c’era il set di due ore dei Boards Of Canada. Dire che c’era dentro di tutto è dir poco limitante, dalla musica brasiliana di Egberto Gismonti ai Devo, per intenderci.

I più attenti avranno notato che tra le tracce che sono passate c’erano i Victrola con il brano di 8 minuti, Maritime Tatami. Ma chi erano? Negli anni in cui la Sicilia viaggiava all’avanguardia per tutti i suoni più oscuri o rumorosi c’erano anche i Victrola (di Messina), formati principalmente da Antonio “Eze” Cuscinà (voce, tastiere, chitarra, basso, programmazioni) e Carlo Smeriglio (voce, chitarra, tastiere), anche se fino al 1981 i Victrola erano una formazione a quattro con Nino Belmonte e Tobia. Sono stati pionieri del suono wave più sintetico e dark dal 1979. Parteciparono nei primi anni di attività a una compilation dal titolo Gathered con tante realtà new wave.

Una discografia asciugata ai minimi termini con qualche compilation e un EP uscito nel 1983: Maritime Tatami/A Game of Despair edito da Electric Eye Records (etichetta fondata dal nostro Claudio Sorge) e ristampato recentemente dall’etichetta Dark Entries (che peraltro ha ripubblicato anche i torinesi Polaroid). Non contenta, la label americana, ha messo in produzione anche una raccolta di tracce dal titolo Born From the Waters, sempre dei Victrola.

Un utente reddit, intanto, ha raggruppato alcune tracce in una playlist su Spotify.

Su YouTube un utente ha caricato anche tutte le due ore di set della band, ma insomma, preferiamo poi linkarvi il podcast appena NTS Radio lo pubblicherà sui suoi canali ufficiali.
[Update] eccolo disponibile su Mixcloud.


  • 685
    Shares