• 49
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. 
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri a marzo 2019. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
Il singolo (Shake, Shake, Shake) Shake Your Booty dei sempre super-solari KC & The Sunshine Band, pubblicato nel 1976, aveva una b-side all’apparenza di poco rilievo, Boogie Shoes.Come ogni Cenerentola che si rispetti, la traccia minore andò al suo gran ballo due anni dopo, quando fu inserita nella colonna sonora di un film universalmente amato come La Febbre del sabato sera. Dove voglio arrivare? Se per buona parte dei mesi scorsi ti sei sentito un triste lato b, Ariete, non ti scoraggiare, diventerai parte di uno dei dischi più venduti di sempre (almeno fino all’arrivo di Thriller di Michael Jackson). Ricarica il cervello, sfodera il miglior sorriso e… investi in un paio di comode e resistenti scarpe. Camminerai tanto e non sarà una corsa affannosa ma una passeggiata da red carpet.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
“Il più delle volte combatto le voci multiple che risiedono nella mia testa, e poi ci sei tu. Tu contrapponi il silenzio alla mia violenta verità”. È tutta questione di equilibrio, Ariete, tra desideri e realtà. Pensaci.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Sei entrato in metro con un sole abbagliante e all’uscita… diluvia. E non ci sono venditori ambulanti che forniscono ombrelli o impermeabili a risolvere il problema. Hai due vie davanti, bagnarti o accettare l’invito di un vecchio amico che ti dice “vieni sotto il mo ombrello”. Che fai?

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Non può piovere per sempre, diceva qualcuno. E te lo ripeto anche io, Ariete. Un temporale passa in fretta. Soprattutto se sei in grado di non perdere mai la strada, anche quando non vedi a un palmo dal tuo naso.

TORO
Secondo Adam Clayton, bassista degli U2, quando The Edge scrisse Where The Streets Have No Name, aveva le idee chiarissime sull’inizio e la fine del pezzo ma non riusciva a venire a capo della parte centrale. Trascorse giorni a lavorarci su senza arrivare a un risultato convincente. Tanto che Brian Eno, ormai privo di pazienza, si augurò che un “incidente” cancellasse i nastri e la canzone fosse o dimenticata o “ripresa da zero”. Il suo desiderio non fu esaudito e, alla fine, la canzone giunse a una sudata conclusione diventando un classico. A marzo, Toro, toccherà anche a te scrivere una middle part convincente, senza lasciarti condizionare da energie negative, imprevisti e pressioni. E, se proprio sei in blocco, ricorda: per risolvere vecchi problemi occorrono nuove soluzioni.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
“In cima alla montagna, viviamo, amiamo e ridiamo un sacco”. Vuoi andare anche tu in cima alla montagna e godere di una vista meravigliosa, Toro? Inizia a comprare scarponcini chiodati e arrampicati. Potrebbe volerci meno del previsto…

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
“Arriverà il giorno in cui trascenderemo il dolore. Ma fino a quel momento, datti tregua. L’amore è a risposta, non importa cosa hai sentito dire. L’amore è la risposta. Devi aver fiducia nel mondo”. Ama e amati, Toro.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
A costo di sembrare un guru del minimalismo da YouTube o un sorridente protagonista di spot di merendine, ti dico: goditi i piaceri più semplici della vita. Lascia fuori il resto. Almeno per qualche giorno.

GEMELLI
Ci sono periodi, ultimamente troppi, che ti senti come in una canzone del primo Ray LaMontagne: prigioniero di te stesso, malinconico al punto da sembrare depresso. Cerchi abbracci, ma nel momento della stretta ti senti soffocare. Viaggi con qualcuno ma vorresti proseguire da solo e viceversa. Insomma, Gemelli, sei quello che alcuni definirebbero “eterno scontento”. Non io, però e per marzo ti lancio una sfida. Mettiti davanti allo specchio e, come scorrendo un album di fotografie, fissa una per una persone e situazioni del passato e del presente. Quale ti fa sorridere e quale ti provoca una ruga tra le sopracciglia? Chi tenere e chi lasciare lo capisci da solo (anche perché, si sa, gli antirughe sono inutili). Marie Kondo, in fondo, non è utile solo quando c’è da fare spazio nei cassetti.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Ti senti smarrito come un automobilista tradito dal GPS e a corto di mappe stradali. Rischi, se va bene, di arrivare in ritardo alla festa della vita. Non disperare. Ricorda che a volte strade alternative, porte alternative, conducono alla stessa meta. Pensaci.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
La domanda è tanti criptica quanto semplicissima: cosa fai, Gemelli, quando nel tuo semaforo interiore scatta il verde? Noti i verdi degli altri o aspetti paralizzato che scatti di nuovo il rosso?

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Dovresti aver già sviluppato la capacità di individuare un battito cardiaco anche nel caos più totale. Ora devi solo imparare a seguilo e sintonizzalo al tuo. Facile, no?

CANCRO
Hai sempre un posto riservato a tuo nome, Cancro, in ogni angolino. È lì che ti piace adagiarti, osservare il mondo, aspettare educatamente il tuo turno. Sei sempre discreto, non ti piace alzare la voce, né condurre crociate. Beh, è arrivato il momento di alzarsi. Di raddrizzare la schiena e lasciare che i colori delle tue emozioni – i tuoi gialli, arancioni, blu e viola – diventino saturi e scrivano la loro favola psichedelica. In buona sostanza, come qualcuno più saggio e “illuminato” di me disse una volta, devi diventare “audace come l’amore”. Intrepido e luminoso come un’insegna al neon che dice: nessuno può manipolarmi. Forte e chiaro.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Superman salvava il mondo ma non era quello che si può dire un tipo da attico a Manhattan e barca ormeggiata a Montecarlo. Tarzan, aveva una forza sovrumana ma non si poteva definire proprio un latin lover. Tutto questo per dire, Cancro, che la perfezione non esiste, ma quanto più ti avvicini all’idea che hai di te, tanto più sarai felice.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Anche quando le cose sembrano a posto trovi sempre la nota dissonante. Ti senti incompleto, insoddisfatto. Stavolta non è solo un’impressione, Cancro. L’istinto non sbaglia. E allora, per una volta, seguilo. Anche quando ti suggerisce semplicemente di sdraiarti sull’erba e goderti il primo sole di primavera.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
I treni in corsa non vanno mai fermati. Sarebbe stupido e pericoloso, non trovi? A meno che… non venga dritto addosso a te. In quel caso, aziona pure lo scambio.

LEONE
“Nel mio quartiere, c’era un uomo anziano che in piena notte, verso le 2, usciva a fare giardinaggio in giacca e cravatta”. Per anni il Peter Buck di fine 80, di ritorno (o andata?) dal tour dei pub del vicinato, ha osservato quella scena bizzarra. E non era frutto di un’allucinazione da tre pinte di troppo, ma di una reale routine che poneva un interrogativo fondamentale sul confine tra assurdo e libertà di fare come si vuole. Questo mese, Leone, tu dovresti porti proprio sul quel confine. Senza se e senza ma. Aprirti all’insolito, alla novità, alla scoperta, seppellire i passati, e dedicarti a cose insolite, dalla zoologia alla pianificazione dettagliata di una gita su Marte. Non ci sono limiti. Qualcuno probabilmente ti consiglierà di fare una visita allo psichiatra, ma… finché c’è nuovo c’è speranza.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
“La luce del giorno sembra intensa a causa della notte. È dell’ombra che abbiamo bisogno per vedere”. O di un paio di occhiali da sole. Decidi tu, Leone.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Quando ti sembra di aver perso la partita ancor prima di iniziare a giocare, ricorda la saggezza made in nineties di Lauryn Hill: “Tutto è tutto, quello che deve essere sarà. Dopo l’inverno viene la primavera. Il cambiamento, alla fine, arriva”.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Cerchi risposte? Gioca, beatlesianamente, a fare il “figlio di madre natura”. Trova il tuo prato verde e lasciati cullare, sotto il sole, dalla “canzone delle margherite ondeggianti”. Qualsiasi cosa voglia dire…

VERGINE
Quando cambiare atteggiamento nei confronti della vita, risulta più arduo del cercare di aprire una serratura blindata con una forcina per capelli, basta imparare a leggere tra le righe. Scoprirai, Vergine, che la tua “mente magica” sa portarti a uno stato di espansione in cui tutto diventa immediatamente possibile. Perché è finalmente arrivato il tempo di rompere la corazza che tu stessa ti eri costruita, lasciare andare tutto e tutti, concederti momenti di felicità. Che vuol dire assecondare un flusso planetario che ti sussurra (inserire gergo giovanile): sicalla! La tua priorità sei tu, e tutto il resto… beh, diciamo che non può essere così importante da intaccare la tua dignità. Anche questa, mettiamola così, è una forma del controllo che tanto ti piace…

Settimana 2 (8 -14 marzo)
La parola “basta”, Vergine, potrebbe diventare il tuo nuovo mantra. Basta ai dispetti astrali, basta all’approfittarsi della tua professionalità e disponibilità, basta all’indifferenza di chi ti dà sempre per scontata. E basta sacrifici. Il tempo che dedicherai a te stessa non ti renderà milionaria, ma arricchirà il tuo spirito.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
È ora di chiudere nella stanza degli ospiti reticenze, dubbi, timidezze, delusioni e quelli che ritieni piccoli fallimenti. Lasciali godersi una vacanza. E, se dopo i canonici tre giorni non vogliono andare via, sfrattali pure senza ripensamenti.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Non dimenticare chiavi, portafogli, carte. E non dimenticare, mai, chi sei. Non dimenticare che hai un’istruzione e un’educazione. Schiena dritta, Vergine, indossa i tuoi abiti preferiti, fai un profondo respiro e sorridi.

BILANCIA
“È una cura per l’epatite. È una cura per l’insonnia cronica. È una cura per la tonsillite e per la sinovite”. Di che parlo? Del tè, Bilancia, il rimedio della nonna per ogni tipo di dolore del fisico e dell’anima. In questo marzo, sei particolarmente soggetta al secondo, a causa di fastidiose pressioni planetarie che scatenano imprevisti, rallentamenti, seccature. A volte ti sembra di dover trasportare sacchi di cemento tra le sabbie mobili. Devi resistere e il segreto per riuscirci al meglio è: astrazione. Chiudi gli occhi, immaginati come una nobildonna di Downton Abbey, indossa il vestito buono, un cappellino osceno e guanti di velluto. Poi accomodati in salotto e goditi una tazza di tè bollente. Accompagnata da pasticcini o una fetta di torta. Va già meglio?

Settimana 2 (8 -14 marzo)
“Qualsiasi cosa mi fai, andrò avanti. Qualsiasi cosa mi dici, andrò avanti. Ho degli amici che hanno degli amici, andremo avanti. Tu provi ancora ad ammutolirci, ma noi andiamo avanti”. E devi andare avanti anche tu, Bilancia, al grido di “paura non mi fai paura!”

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Cosa vuoi, davvero, Bilancia? Se vuoi urlare, urla. Se vuoi calma, calmati. Se vuoi amare, ama. Se vuoi brillare, brilla. Se vuoi odiare, odia pure. Ma, per piacere, vai fino in fondo ed evita repentini cambiamenti di umore.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Anche se fossimo in pieno inverno, ti direi lo stesso: apri gli armadi, rinfrescali, togli il superfluo, ripiega tutto, inserisci un deodorante per ambienti, applica luci. Insomma, datti alle pulizie di primavera. Mente e corpo ti ringrazieranno.

SCORPIONE
Come diceva quel vecchio saggio di Montesquieu: “Quello che parla impulsivamente assomigliasi al cacciatore che spara senza puntare”. Lo stesso, Scorpione, vale per chi prende d’impulso decisioni importanti, sull’onda di promesse e progetti con fondamenta fragilissime, travolgendo senza volerlo anche le vite degli altri. Sembrerà banale dirlo, ma… se hai decisioni in sospeso, prenditi del tempo, per te, per chi ti sta accanto, trasforma il cruccio in noncurante gioia e goditi quello che hai. Che non vuol dire accontentati delle briciole, ma schiacciare per qualche settimana il tasto “pause”. Vivi il presente, per una volta, e inserisci – come direbbero gli anglofoni – la F-word nella tua vita. Che può voler dire Fun, gioia, ma anche altro. A te la scelta.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Quando tutto sommato si può dire che vivi un momento di generale soddisfazione, in cui ti sembra di avere (quasi) tutto, trovi sempre il modo di auto sabotarti. Esci da questo corpo, Scorpione!

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Una sfida, per te che sei sempre sul piede di guerra. Te la lancio insieme al sempre illuminato Stevie: trasformati in un fiore e diffondi la dolcezza dell’amore. Troppo difficile?

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
“Perché regalo il mio prezioso tempo a persone a cui non interessa nulla se sono vivo o morto”? Bella domanda, Scorpione. Non cercare la risposta, liberati solo da questa cattiva abitudine.

SAGITTARIO
“Dimmi cosa vuoi, dimmi davvero davvero davvero cosa vuoi”, Sagittario. Vuoi essere una sporty Spice e irrompere sulla scena con la forza di cinque giocatori di rugby? Una posh Spice, con la passione per il power dressing e l’eleganza fredda e scostante? Una baby Spice che incanta tutti con la (finta) ingenuità? Vuoi conquistare il mondo, metterlo ai tuoi piedi? O vuoi essere semplicemente felice? Se non hai una risposta univoca e sei soggetto a improvvisi sbalzi di umore, allora meglio tenerti in disparte e cercare di ricostruirti. Anche solo in termini di immagine. Quindi prendi carta e penna e comincia a ridisegnarti, a modellarti, a colorarti. A furia di schizzi e bozzetti cestinati, verrà fuori il modello perfetto. Per te e per gli altri.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
“Se nel tuo cuore c’è amore, perché non lo conservi insieme al mio? Non posso promettere miracoli, ma non smetterò mai di provare”. Sagittario, rilassati, apriti e non aspettarti strabilianti incantesimi. Solo grandi consapevolezze.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Se imparassi o ti sforzassi di ascoltare una volta per tutte, Sagittario, scopriresti che i rumori di fondo a volte sono irresistibili e meravigliose sinfonie. Provare per credere.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Come ci ricorda la sempre utile saggezza popolare “se la tiri troppo, ogni corda si spezza”. Se pretendi troppo da chi ti è vicino, Sagittario, finirai per farlo scappare. A gambe levate. E tu avrai perso qualcuno di importante…

CAPRICORNO
Supponiamo che qualcuno ti abbia rigato la macchina e che quando te ne rendi conto all’orizzonte non ci sia neanche un gatto randagio O che qualche parente ingombrante sia rimasto accampato a casa tua oltre i canonici tre giorni di ospitalità, turbando l’armonia conquistata a fatica negli ultimi mesi. Mentre passi al vaglio le possibili reazioni, Capricorno, te ne suggerisco una da evitare a tutti i costi: pensare che la sfiga sia tornata a casa dopo una breve vacanza. Sbaglieresti di grosso. Ci sarà qualche nuvola occasionale nel tuo cielo, certo, ma se i mesi scorni ti hanno insegnato qualcosa, è che tutto passa. E che spesso le soluzioni ai problemi arrivano quando fai qualcosa di totalmente slegato. Come ascoltare una canzone che non c’entra nulla con la tua situazione…

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Gli errori e gli sgambetti del fato sono ormai notizie di mesi fa, senza più alcuna rilevanza. Sei in fase di upgrade e questa tua versione 3.0 non richiederà aggiornamenti a breve.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Aprirti e mostrarti vulnerabile per te è peggio di un viaggio in macchina con colonna sonora neo-melodica. Ma se ti ammorbidisci e trovi un modi di “allentarti” scoprirai come ballare e divertirti anche su certe lagne…

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Sei, in questo folle viaggio chiamato vita, hai perso di vista qualcuno che per te ha contato molto, è il momento giusto per invitarlo a bere qualcosa. E chiacchierare. E scordare il passato. Perdonando.

ACQUARIO
La parola del mese, caro Acquario, è pianificazione. Non di grandi invenzione, né idee destinate a trasformarti in un Paperon de’ Paperoni da un giorno all’altro. Né di stratagemmi per la sicura sopravvivenza in caso di invasione alinea o terribile epidemia di zombie. E neanche di piani per ristrutturare casa, uffici , garage o soffitte. Ma per definire lo spazio reale che occupano determinate persona nella tua vita. È tempo di stabilire un’architettura di relazioni, capire chi ricopre un ruolo importante, di chi non puoi fare a meno e chi, nonostante tutto, è una trascurabile comparsa. Una volta che avrai le idee chiare, decidi come dedicare loro il tuo tempo. I rapporti vanno coltivati, non ci si può sempre aspettare che siano gli altri a metterci acqua.

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Anche una piccola scintilla di novità cattura la tua immaginazione. Bene, Acquario, ora cerca di raccogliere tutte quelle scintille e accendere un fuoco! Senza bruciarti.

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Il Diavolo, dicono, si nasconde nei dettagli. Ed è a questi che, con la perizia di uno Sherlock Holmes, devi prestare grande attenzione. Per capire che non è sempre tutto oro ciò che luccica.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Dimentica il passato. Dimentica il futuro. Rendi vivibile, per te e per tutti, il “qui e oggi”. Usa tutte le tue capacità al meglio per rendere il mondo un luogo vivo. Fallo adesso.

PESCI
Non tremare, Pesci, se ogni tanto hai l’impressione di vivere in uno di quei film horror in cui silenzio e calma piatta fanno sempre da lungo preludio a catastrofici e sanguinosi eventi. La stasi che percepisci intorno a te, è soltanto una fase transitoria, di assestamento. Ogni tanto, infatti, arriverai anche ad avvertire delle scosse improvvise, ma non è il caso di spaventarsi. L’intensità sarà bassa e la durata piuttosto trascurabile. Non sei in pericolo di vita. Rilassati. Hai davanti un mese tranquillo, placido come un lago di montagna in un giorno di sole a umidità zero. Uno specchio d’acqua limpido, cristallino che riflette tutto alla perfezione, senza alterare colori. E sai cosa succede a laghi del genere? Che attirano sempre un flusso turistico da altissima stagione…

Settimana 2 (8 -14 marzo)
Devi sforzarti, sempre, di “cantare in magica armonia” con chi ti è accanto, Pesci. Se poi per facilitarti il compito vuoi stappare una bottiglia di bevanda frizzante, è una tua scelta…

Settimana 3 (15 – 21 marzo)
Prepara i bagagli, accendi il motore e parti per il weekend. Che, tradotto in termini “stellari” ma non troppo, vuol dire: allontanati dall’ordinario anche solo temporaneamente, per poi tornare e guardare le cose da un nuovo punto di vista.

Settimana 4 (22 – 31 marzo)
Un nuovo hobby, Pesci, è la chiave per i prossimi mesi. Potresti “guardare i treni alla stazione centrale di Leith”, o dipingere paesaggi con spremute vegetali o anche collezionare tubetti di dentifricio spremuti fino all’osso. Tutto ciò che lasci esplodere la tua personalità e ti apra a nuovi modi di interpretare l’esistenza.


  • 49
    Shares