Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 19 al 25 novembre 2018

1. Bob’s Buskers Presents The National save the bird

I National e Bob’s Burger, una lunga storia di fruttuose collaborazioni con cui la band di Matt Berninger può dare libero sfogo alla sua vena di humour asciutto e un po’ dark. In questo caso il pretesto è la festa del ringraziamento, e il gruppo si prodiga per salvare un tacchino dall’inesorabile destino di finire ripieno in un forno.

2. Vic MensaDark Things

Un singolo che parla della sensazione di perdere la testa anticipa il nuovo EP di Vic Mensa, Hooligans, di cui dice: “Crescendo ci riferivamo a noi stessi come Hyde Park Hooligans, perciò con l’EP volevo incapsulare le energie che rappresentavano quell’esperienza così come a quello che succede nella mia vita adesso, in meglio o in peggio”.

3. Aesop Rock & TOBACCO are Malibu Ken – Acid King

Io e TOBACCO”, racconta Aesop Rock, “ci trastullavamo con l’idea di fare un progetto insieme fin da quando siamo andati in tour più di dieci anni fa. Trovo che la sua produzione abbia qualcosa di speciale, e ho sempre voluto vedere come avrei potuto contribuire. Di recente abbiamo trovato il tempo per registrare qualche canzone”. Acid King è uno dei risultati.

4. Cactus? Shy Hearts Club

Girato a Londra in stile home movie, il nuovo video dei Cactus? “Eè la storia di una città in cui si notano solo persone deboli con problemi di cuore, persone timorose che si chiudono in se stesse, persone che non riescono a prendere in mano la propria situazione, persone che scelgono le notti solitarie passando il tempo a gettare per terra bicchieri vuoti”.

Statik Selektah e Termanology tornano al lavoro sotto il nome collettivo 1982, con il quale pubblicheranno il primo album in sei anni, intitolato semplicemente Still 1982. Per il video del singolo STILL, con Kendra Foster, se ne sono andati in vacanza a Cuba.

6. A$AP RockySundress

Nel suo nuovo singolo, coprodotto da Danger Mouse, A$AP Rocky campiona i Tame Impala di Why Won’t You Make Up Your Mind?, e il video che lo accompagna, diretto da Frank Lebon, è la storia normale della fine di un amore, ma raccontata con uno stile appropriatamente allucinato e psichedelico.

7. Perfume GeniusNot For Me

“Sentivo”, dice Mike Hadreas di questa cover di Bobby Darin, di cui ha anche diretto il video, “che potevo cantarla e interpretarla in un modo diverso. Per me suona più come una storia di outsider. Come quando vai in chiesa e senti che le cose che fanno gli altri non ti coinvolgono, o come tutte le canzoni d’amore che non sono per il tipo di amore che hai tu”.

8. James YorkstonMy Mouth Ain’t No Bible

The Route To The Harmonium è il nuovo album del folksinger scozzese, in uscita a febbraio. Ad anticiparlo, il singolo My Mouth Ain’t No Bible, scritto dal punto di vista di “un caro amico scomparso, uno spirito che aleggia attraverso tutto l’album”. Il video, diretto da Edwin Burdis, rispetta questo immaginario spettrale.

9. Molly BurchCandy

“Sono da tempo una fan di Noël”, dice Molly Burch sulla regista Noël Wells, “quindi era un sogno averla a dirigere il video. È davvero di ispirazione guardare il suo lavoro. La sua mente è sempre veloce e piena di idee. La giornata è stata dominata da donne, che è sempre la cosa che preferisco. È stata un’esperienza di collaborazione gloriosa e penso che abbia catturato benissimo la canzone”.

10. Sneaks Money Don’t Grow on Trees

“Ero in tour in Europa, e il mio amico Emmett, che è di New York, era lì. Riprendeva solo su 16MM, e io apprezzo tanto la pellicola, penso che sia più autentica, perché è la prima cosa che è stata creata, e penso che abbia questa spontaneità… Non posso vedere cosa è stato appena ripreso, ma abbiamo cercato di catturare il momento, l’energia e il calore”.

E se non vi sono bastati questi video, qui potete guardarne altri (Chris Cornell, Laibach, Mono)