Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 18 al 24 dicembre 2017

di Letizia Bognanni

Marching ChurchChristmas on Earth

La canzone e il video di Natale per quelli che il Natale lo passano a bere per dimenticare qualsiasi cosa non vada nella loro vita, a maledire le lucine e la magica atmosfera di festa, come il frontman degli Iceage Elias Bender Rønnenfelt che vaga ubriaco e solo in una Los Angeles tutta agghindata. Plus, il video è diretto da Sky Ferreira.

Dashboard ConfessionalWe Fight

Animazione, dipinta a mano dall’artista Marvel David Mack, dal tono politico per il nuovo video del gruppo di Christopher Ender Carrabba che dice: “Il clima politico è cambiato in modo tale che, giorni dopo aver scritto la canzone, l’America ha iniziato a sentire di essere in regresso in qualche modo. E tutti i grandi passi fatti con la precedente amministrazione sono minacciati e ho realizzato che le persona hanno convinzioni che devono essere protette, per cui vale la pena sollevarsi”.

Quality Control, Quavo, Lil YachtyIce Tray

A chi non piacciono le interviste che finiscono in rissa? No? Ai creatori di questo video forse non piacciono, di sicuro li ispirano. Diretto da Millicent Hailes e co-diretto da Quavo, è ispirato alla turbolenta chiacchierata fra Migos e Joe Budden durante i BET Awards del 2017, con tanto di tavolino ribaltato. Videodissing.

MogwaiCrossing The Road Material

Il classico pezzo dei Mogwai, col suo crescendo di velocità e intensità, è perfetto per essere accompagnato da un video con uno dei soggetti cinematograficamente “epici” per eccellenza: le corse automobilistiche. Girate, per rendere il tutto ancora più drammatico, dal punto di vista del pilota, con tanto di incidente in soggettiva.

Club NightShear

I complottari che vedono simboli e piramidi massonico-demoniaco-rettiliani in ogni dove avranno di che divertirsi con questo stop-motion in cui due creature cornute compiono riti ancestrali per poi finire ai lati della piramide sul dollaro.

RapsodySassy

Avete presente quelle serate in cui va tutto come deve andare, siete fighi, con la giusta compagnia, la macchina è calda e vi porta da una festa giusta all’altra, a bere, ballare, fare lo spuntino di fine serata, conoscere un tipo che vi piace? Ogni tanto è bello raccontarle, anche queste serate qui, come fa Rapsody in questo video preso bene.

Shout Out LoudsEase My Mind

Se fosse possibile, guardare il nuovo video degli Shout Out Louds in 3D sarebbe l’ideale: visto oltretutto che “il disco celebra la musica come via di fuga”, si fuggirebbe e ci si perderebbe con piacere in un universo al neon psichedelico e onirico.

LydmorHelium High

“Il video è stato girato e montato in una sola lunga notte con la mia amica Liv”, dice Jenny Rossander/Lydmor, “in un monolocale di Copenhagen. Amo il modo in cui senti l’energia di quella notte nelle riprese. Eravamo due donne che cercavano di fare qualcosa di mai provato prima, bevendo vino rosso, sperimentando, imprecando, ridendo e mettendoci fretta perché le ore passavano. Sarà per questo che è uno dei miei video preferiti”.

The ShalalalasLove me tonigh

“Volevamo fare un video che rappresentasse un amore a metà tra un sogno e un desiderio”, raccontano Sara Cecchetto e Alex “Boss” Hare ovvero gli Shalalalas. “Al contrario degli altri singoli, abbiamo scelto di non essere i protagonisti per dare al tutto un carattere più cinematografico e raccontare davvero una storia.”Il videoclip è stato diretto da Palma e vede protagonisti Antonia Harper e Leonardo Cecchetto.

Jessica Lea MayfieldTo Heck With Ole Santa Claus

Molto spirito ironicamente antinatalizio nel video di questa cover di Loretta Lynn realizzata per la playlist di Amazon Indie For The Holidays, dove Jessica Lea Mayfield guida un’armata rosa alla vendetta contro un ingordo e avaro Babbo Natale.

Non ti bastano questi video? Ecco qui tutti gli altri (Brockhampton, Björk, Johnny Marr, Colapesce, Kendrick lamar)