Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 6 novembre al 12 novembre 2017

di Letizia Bognanni

Crooked ColoursAll Eyes

Nostalgia dell’estate? Questo video tutto sguardi, spiagge e sole ve ne farà venire ancora di più. Diretto da Patrick Rohl, che dice: “Non potrei essere più felice del risultato perché sento che abbiamo saputo catturare la bellezza dei posti e includere una narrazione creativa che riflette il senso della canzone”.

Hollie CookSurvive

Aria di vacanza e nostalgia anche nel video che annuncia il terzo album dell’erede, poco punk e molto tropical pop, di Paul Cook. Uscirà a gennaio, e se l’umore sarà tutto come quello di questa canzone, e del relativo video, ci sarà da ballare da soli in casa, e fare le prove video per quelli che dovremo mettere su Instagram il prossimo agosto.

Hayley Williams (Paramore)Nineteen (Tegan and Sara cover)

Un’animazione tenera e dall’allure anni novanta per questo estratto da The Con X, l’album celebrativo per il decimo anniversario di The Con di Tegan and Sara. Qui è Hayley Williams a reinterpretare Nineteen (fra gli altri ci sono Ryan Adams, CHVRCHES,Bleachers). E per una buona causa: i proventi del disco andranno alla Tegan and sara Foundations, che si occupa dei diritti delle donne LGBTQ.

RhyeTaste

Prodotto da DanceOn, una compagnia specializzata in coreografie per clip musicali, il nuovo video del duo esprime attraverso una danza creata dalla ballerina e coreografa Noelle Marsh, che compare anche nel video, la passione, la gelosia, tutte le emozioni che entrano in gioco nelle relazioni e le nutrono, o le distruggono.

A$AP FergTrap and a Dream ft. Meek Mill

Questo video si chiude con una citazione di Molière, “Quanto più grande l’ostacolo, tanta più gloria nel superarlo”, seguita dall’hashtag #freemeek. Il rapper è stato condannato a un periodo di reclusione dai due ai quattro anni per violazione della libertà vigilata. Ferg non è l’unico a protestare contro la sentenza: fra gli altri anche Jay-Z, che si è scagliato contro i giudici dal palco di Dallas.

Kyle CraftHeartbreak Junky

Nel primo video realizzato per il nuovo album, che uscirà a febbraio via Sub Pop, Kyle Craft ci accompagna a una festa, di un certo sfarzo decandente, ma mentre la gente brinda e si diverte noi ci sentiamo un po’ fuori posto, empatizzando con il protagonista del testo, che non sembra esattamente in vena di fare festa.

Jesca HoopPegasi

Una “canzone da cuore spezzato”, e una caznone da cuore spezzato così delicata, eterea, fatta per struggersi senza scene madri, per raccogliere le lacrime in un cuscino, richiede un video altrettanto etereo, e cosa c’è di meglio di un’animazione finto-infantile dal tocco francese, piena di stelle, lacrime e innamorati volanti?

Los Angeles Police DepartmentSpent

“Il video mostra com’è la mia vita a Los Angeles. Ora come ora, è un video che mi fa sentire a casa – i miei amici, la mia ragazza, il mio gatto, il mio piano. Ma credo che fra dieci anni sarà figo per me riguardarlo perché coglie un preciso momento della vita. Per esempio, il mio gatto sarà più vecchio” (Ryan Pollie).

Escape-ism Walking in the Dark

Come sarebbe ritrovarsi intrappolati in un vecchio televisore, e camminare nel buio di una cattiva ricezione, nella nebbia di interferenze, immagini sgranate, sdoppiate, pixelate, in bianco e nero? Secondo Ian Svenonius, la situazione suonerebbe più o meno come in questo video, diretto da Shane McKenzie, per il suo esordio solista Introduction to escape-ism.

Spinning CoinMoney For Breakfast

Quanto va di moda usare i -veri o girati per l’occasione – filmini delle vacanze per i video? Certo, se lo fanno gli U2 è una poracciata, da una band all’esordio, diciamolo, va sempre bene, fa simpatia, lo-fi, indie, giovinezza, e poi se la vacanza è autunnale-invernale è ancora più bello da guardare, ancora più indie. E poi il pezzo è figo, quindi a posto così.

Non ti bastano questi video? Ecco qui tutti gli altri (Elius Inferno & The Magic Octagram, Kelela, Ulver)