Dal 24 al 29 ottobre al teatro Ambra Jovinelli di Roma sarà in scena Il castello di Vogelod, un “viaggio musicale nella pellicola di Murnau tra parole e immagini”.
Il capolavoro del cinema muto sarà sonorizzato dai Marlene Kuntz, con Claudio Santamaria in veste di narratore. Come si legge sul sito del teatro,

l’orrore penetra dall’esterno e dall’interno, ma anche dal presente come dal passato (si fa largo uso di flashback). Le scenografie, a tal proposito, sono naturali, ed è invece più artificiale la luce, che sembra provenire da un passato lontano, rompendo la tranquillità dei personaggi e mettendoli in relazione gli uni con gli altri.
Alla regia del film si sovrappone una regia teatrale che aumenta e potenzia la tensione grazie alla colonna sonora dei Marlene Kuntz, gruppo alternative rock italiano noto per la loro sensibilità e la ricercatezza delle sonorita’ ruvide e al tempo stesso melodiche, a una scenografia semovente fatta di oggetti concreti e di schermi che consente al film uno spazio tridimensionale per fare in modo che lo spettatore intraprenda un viaggio all’interno della pellicola, e infine grazie alla voce e all’interpretazione di Claudio Santamaría che si fa narratore della vicenda ma anche attore agente sulla scena.
Il film a tratti prende corpo reale per tornare a perdersi nella virtualità delle immagini in un contrappunto costante di verità e finzione, un gioco di specchi all’infinito per potenziare al massimo la vocazione trhiller di questa pellicola che da’ il via a quei filoni cinematografici che poi imbastiranno un vero e proprio genere i cosidetti “gialli”, sempre molto apprezzati dal pubblico (anche contemporaneo).

Qui tutti i dettagli.

Qui sotto potete vedere l’annuncio dei Marlene: