•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 16 ottobre al 22 ottobre 2017

di Letizia Bognanni

Nic CesterEyes On The Horizon

La band che accompagnerà il frontman dei Jet in concerto si chiama Milano Elettrica ed è composta fra gli altri da Sergio Carnevale (Bluvertigo), Daniel Plentz (Selton), Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion), mentre l’album è stato registrato da Tommaso Colliva con i Calibro 35 come backing band. A Nic piace l’Italia dal gusto rétro insomma, come si evince anche dal video, in cui sembra di essere sul set di Vallanzasca.

Strobe TalbotAlien Dead

Gli alieni sono creature in bianco e nero disegnate con tratto finto-infantile e non sembrano minacciosi per niente, anzi fanno venire voglia di essere invasi. Succede nel video, stramboide come la canzone, che segna il ritorno degli Strobe Talbot AKA Jad Fair (autore dell’animazione) e Mick Hobbs degli Half Japanese insieme a Benb Gallaher, con l’album Funland.

Pony GirlLittle Life

Figure umane che danzano e sfumano perse in un bianco e nero pixelato e sgranato che ricorda la “neve” dei vecchi televisori: il nuovo video dei Pony Girl è stato realizzato dal leader della band Pascal Huot come parte di un’installazione di video interattivi per il Cucalorus Festival che si svolgerà in North Carolina a novembre.

Ex-OtagoLa nostra pelle ft. Willie Peyote

Fatevi venire un po’ di nostalgia dell’estate e dei concertoni con questa nuova versione del brano tratto da Marassi e soprattutto con il video realizzato da Paolo Santamaria, un semplice montaggio di riprese live a cui il ralenty regala un tono piacevolmente malinconico.

Young DolphBelieve Me

“Mentre stavo registrando la canzone, sapevo che nel video ci sarebbe stato mio figlio”. Quello che il rapper non sapeva era che le prime immagini del video sarebbero state quelle di se stesso in un letto d’ospedale dopo una sparatoria. Così, un brano “sulla famiglia e la morale” diventa anche un modo per celebrare la vita che ricomincia.

Miya Folick – Give It To Me

Un video che segue, letteralmente, gli alti e bassi della canzone: se il brano alterna romantiche melodie pop-rock dalle reminiscenze nineties a urla da far girare la testa, altrettanto vertiginosi sono i primi piani della cantante, ripresa sguardo in camera su un vagone delle montagne russe – reali ed emotive.

SOPHIEIt’s Okay To Cry

“La canzone e il video mostrano un lato sconosciuto di SOPHIE, accennato nei lavori precedenti ma che adesso prende nuove e inaspettate forme”. E si mette a nudo, e per la prima volta ci mette la faccia, con un brano di grande emotività e con un video, diretto da lei stessa, essenziale e camp allo stesso tempo. Se volete potete piangere.

GiganteGuerra

Coi Mustache Prawn suonava un brit vivace e stralunato. Alla prova solista, Ronny Gigante si è spostato nei territori più oscuri di un folk-rock filosofico e tribale alla IOSONOUNCANE. Il brano, e il surreale e claustrofobico video diretto da Balto, sono un primo assaggio che incuriosisce abbastanza.

Screaming FemalesGlass House

Il nuovo singolo della band del New Jersey è una riflessione sul “nostro mondo che si rimpicciolisce e va in frantumi sotto una valanga di informazione, contatto costante e melma sociale”. Ad andare in frantumi nel video di Kate Sweeney sono dei vasi, spaccati in testa agli imperturbabili membri del gruppo.

Young ThugFamily Don’t Matter (feat. Millie Go Lightly)

Un rapper a cavallo in una fattoria, o a cena con la sua bella in un fienile, non sono certo le prime immagini che vengono in mente se si pensa all’hip hop. Young Thug ci ha pensato, probabilmente ispirato dal featuring con la soave Millie Go Lightly, e il risultato di questo love affair country-hip hop, inspiegabilmente, non è stonato.

Non ti bastano questi video? Ecco qui tutti gli altri (Fitness Forever, Morrissey, MGMT, Jane Weaver)


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •