Lo scorso marzo Kamasi Washington aveva presentato una nuova composizione, una suite in sei brani, al Whitney Museum di New York come parte di un’installazione multimediale che attraverso la musica, i video di A.G. Rojas e i dipinti di Amani Washington (artista e sorella del musicista), intendeva mostrare la complessa bellezza che può nascere da forze apparentemente divergenti.

Con l’attuale clima politico, c’è tutta questa attenzione agli aspetti negativi della nostra diversità. Ho pensato che fosse ironico che guardiamo a questo come a un problema da risolvere, quando in realtà è un dono.
Musicalmente non volevo che suonasse caotico. Volevo mostrare come si possono mettere insieme tutte queste parti musicali in un modo che suoni armonioso.

Ora Harmony of Difference è stato pubblicato, via Young Turks. Potete ascoltarlo su Spotify: