radiohead
Uno dei misteriosi cartelloni ad Amsterdam, foto via Instagram

Il 21 maggio 1997 i Radiohead hanno dato alle stampe uno dei loro album più celebri: OK Computer. Tra poco meno di un mese cadrà quindi il ventesimo anniversario della pubblicazione del disco, e ci sono delle buone ragioni per sperare che Thom Yorke e soci abbiamo qualcosa in programma per festeggiarlo. Negli ultimi giorni, infatti, sono comparsi in diverse città come Amsterdam, Berlino, Londra, Los Angeles e New York, dei cartelloni con una misteriosa doppia data “1997-2017” (che coincide proprio con il ventesimo anniversario) e il seguente testo:

Less contact between rich and poor / More hostility towards the poor / More industries that exploit fear / More laws that exploit fear / More fear in the media / More public fear / More private security / Less political participation / Worse politicians / More fear

Meno contatti tra ricchi e poveri / Più ostilità verso i poveri / Più industrie che sfruttano la paura / Più leggi che sfruttano la paura / Più paura nei media / Più paura pubblica / Più sicurezza privata / Meno partecipazione politica / Peggiori politici / Più paura

Le seguenti frasi, probabilmente legate alla situazione geopolitica degli ultimi mesi, sembrano quasi una nuova versione del testo di Fitter Happier, brano estratto proprio da OK Computer.

La band non ha ancora commentato le voci che sono subito sorte in rete e finora l’unico “componente” che ha condiviso un ricordo nostalgico è stato Nigel Godrich, che ha pubblicato su Twitter una foto dei suoi appunti per la registrazione di una canzone poi esclusa dal disco.