recordstoreday_2017

 

di Giorgio Valletta

Sabato 22 aprile torna l’ormai tradizionale appuntamento annuale con il Record Store Day, cioè la giornata che celebra i negozi indipendenti di musica con pubblicazioni esclusive. Qui c’è la lista completa dei dischi che saranno pubblicati in Italia in quest’occasione. Va detto che, rispetto ad altri Paesi, certe assenze nell’elenco delle uscite disponibili per il mercato italiano gridano vendetta (ad esempio l’attesissimo disco inedito di Thelonious Monk o il nuovo singolo dei War On Drugs), ma la lista è davvero lunghissima e abbiamo deciso di proporvi una selezione ragionata, tralasciando del tutto le mere ristampe di materiale già edito.

Animal Collective - Meeting Of The Waters

Animal CollectiveMeeting Of The Waters (Domino) 10″

Dopo il recente album Painting With e il successivo EP The Painters, la band di Baltimore pubblica un nuovo EP dal vivo, che è stato registrato nella foresta brasiliana da Avey Tare e Geologist, e sonorizzerà un episodio della serie televisiva Earth Works su Viceland. Gli Animal Collective uniscono brani originali e field recording, per oltre 30 minuti di durata complessiva.

 

Anna-Calvi-Live-At-Meltdown

Anna CalviLive At Meltdown (Domino) 2 LP

Cioè il concerto che ha visto protagonista la sofisticata cantautrice britannica Anna Calvi nell’edizione 2015 del londinese Meltdown Festival. Una performance che ha visto ospite David Byrne (ex Talking Heads) in Strange Weather, oltre al contributo del coro di dodici elementi The Heritage Choir. L’album esce in edizione limitata su vinile rosso.

 

Bonnie Prince Billy & Nathan Salsburg - Beargrass Song

Bonnie Prince Billy & Nathan SalsburgBeargrass Song + 2 (Paradise of Bachelors) 7″

La coerenza di Will Oldham meglio conosciuto come Bonnie ‘Prince’ Billy che incontra Nathan Salsburg, curatore degli archivi intitolati ad Alan Lomax. Come dice il titolo stesso, a una Beargrass Song si accompagnano altre due canzoni in linea con la passione dei due musicisti per le musiche della tradizione americana.

 

David Bowie - cracked actor

David BowieCracked Actor (Parlophone) 3 LP Box

Una preziosa registrazione live finora inedita, dal concerto a Los Angeles del 5 settembre 1974, nel tour successivo all’uscita di Diamond Dogs ma differente dal contemporaneo Bowie Live. Un’istantanea della sua transizione dal periodo glam verso l’innamoramento per il soul. Di Bowie esce anche Bowpromo, un disco promozionale del 1971 con estratti dall’allora imminente Hunky Dory.

 

follakzoid-j-spaceman-london-sessions

Föllakzoid & J. SpacemanLondon Sessions (Sacred Bones) 12″

Come vi annunciavamo qualche settimana fa, esce il disco che raccoglie due lunghe jam realizzate insieme dall’eclettica band cilena con J. Spaceman alias Jason Pierce degli Spiritualized. Electric ed Earth, originariamente incluse nell’album III dei Föllakzoid, sono state rielaborate insieme a quest’ultimo in uno studio londinese nel giugno 2016.

 

goat-goatfuzz

GoatGoatfuzz / Goatfizz (Rocket Recordings) 7″

Un edit di Goatfuzz -fra le tracce più significative in Requiem, l’ultimo album dell’eccentrica band svedese- sul lato A di questo 45 giri. Sul retro c’è invece un inedito, intitolato Goatfizz, ad esemplificare la visione dei Goat su quella che loro stessi definiscono world music. Vinile in colori “splatter” limitato in duemila copie, i brani non saranno disponibili nei formati digitali.

 

Iron and Wine

Iron & WineArchives Series Volume No. 3 (Black Cricket Recording Co.) 12”

Due canzoni registrate fra il 1999 e il 2001 ma precedentemente inedite, ovvero Stranger Lay Beside MeMiss Bottom of the Hill: il tutto su vinile blu, ma non basta: cinque copie sulle duemila di questa tiratura conterranno l’Iron & Wine Golden Ticket. Chi lo trova avrà diritto all’ingresso gratuito (più ospite) a qualsiasi esibizione live di Iron & Wine…a vita! Buona fortuna.

 

Pink_Floyd_Interstellar_Overdrive

Pink FloydInterstellar Overdrive (Legacy / Sony) 12″

Una nuova versione di un vero e proprio classico della psichedelia, tratta dalle session di The Piper at the Gates of Dawn. Quattordici minuti e cinquantasette secondi dell’arte di Syd Barrett, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason, che poi divennero una decina nel leggendario album di debutto dei Pink Floyd. All’interno un poster e una cartolina di un loro concerto londinese del 1967.

 

The Smiths - The Boy With The Thorn In His Side-2

The SmithsThe Boy With The Thorn In His Side (Rhino) 7″

Un’altra uscita che vi abbiamo anticipato di recente: due canzoni che fotografano la band di Morrissey e Marr in stato di grazia. Cioè un demo dell’amatissima The Boy With The Thorn In His Side e una versione alternativa di Rubber Ring. A rendere il tutto ancor più appetibile per i fan, una copertina completamente nuova, che ritrae in una nuova posa l’attore Albert Finney.

 

The The

The TheYou Can’t Stop What’s Coming (Cineola) 7″

A proposito di Johnny Marr: quest’ultimo torna con il vecchio amico Matt Johnson per quello che è il primo inedito firmato The The da quindici anni a questa parte. A completare la band ci sono altri fedelissimi come Zeke Manyika alle percussioni e James Eller al basso. È una dedica ad Andy Dog (Andrew Johnson), fratello di Matt e storico autore delle copertine dei suoi dischi, scomparso di recente.