Le foto e il report di ANOHNI al Flowers Festival di Collegno – 12/07/2016

Date:

_MG_3892

parole di Francesco Vignani / foto di Luigi de Palma

Il gioco è inutile, tanto più che non siamo neppure a Ferragosto. Ma se c’è chi attacca con le classifiche ai primi di febbraio, provare adesso a prevedere il podio delle playlist di fine anno almeno rinfresca. Bowie, inevitabilmente. O Radiohead, ad annusare in giro, e tanto qualche sorpresa alla Chance the Rapper sbuca sempre. Ma non servono doti da veggente per profetizzare un posto fra i più nobili anche per Anohni e un album non solo fortemente politico (in un anno denso come pochi) ma anche frutto di una rinascita artistica e personale che mezzo mondo si è scapicollato a raccontare. Due fattori che in genere a dicembre pesano, a qualunque latitudine. Tanto più se, messo su palco, il disco funziona ancora meglio: un po’ concerto e un po’ performance, ma impressionante per lirismo e cura dei dettagli. Qualcosa di non così dissimile dallo show che sta portando in giro PJ Harvey, per stare solo alla potenza del messaggio.

Solo che, e arriviamo alla data torinese in esclusiva nazionale, la questione non è riducibile alla frase fatta per cui il torto è degli assenti. Il punto è proprio il numero degli assenti, viste le praterie sotto gli occhi di un’artista per cui ogni promoter avrebbe fatto carte false. E chissà se dopo qualcuno ha rincuorato Anohni raccontandole che sì, anche da noi qualche mese fa il video di Drone Bomb Me bucava i social con la stessa assiduità del trappolone dei Ray-Ban a 20 euro. Perché, per quanto capire le dinamiche del mercato dei live non sia mai facile, qui si entra nell’incomprensibile. O nel surreale: il ben più misconosciuto Oneohtrix Point Never (ospite sul palco come su disco assieme ad Hudson Mohawke) giusto nove mesi fa suonava in città davanti a un pubblico almeno tre volte superiore, e proponendo un set decisamente più ostico. All’interno di un festival come Club To Club, certo: segnale che il pubblico – mica solo quello cittadino – premia più il marchio che il singolo artista.

Si fa più coda al check-in di un aeroporto italiano nei giorni del Primavera Sound che alla cassa di un concerto, per fare un altro esempio: vince chi vende un’esperienza, più che un prodotto culturale specifico. E conteggiamo pure la crisi economica che colpisce qua come anche in altre rassegne estive italiane: dopo un giro di SMS, da un addetto ai lavori molto ben informato arrivava la considerazione per cui – a volere dormire tranquilli – quest’anno conviene proporre Calcutta e basta. Così che più d’uno ha puntato il dito sui 35 euro di prezzo del biglietto: eppure parliamo di uno degli artisti più celebrati degli ultimi anni, con al fianco due non esattamente freschi di demo, ma l’abitudine a anni di festival cittadini gratuiti o a prezzi fortemente calmierati ha prodotto effetti distorsivi di complicatissima eradicazione. Poi chissà, magari è niente più che un caso isolato. O un’altra avvisaglia di come qua, dopo anni di stagnazione, il pubblico stia iniziando a cambiare a ritmi sostenuti e gli operatori del settore (tutti inclusi) debbano ancora decifrarlo. Ma, a tenere buono lo stereotipo di Torino come città laboratorio, resta un segnale tutt’altro che positivo.

_DP_4302

_DP_4306

_DP_4544

_DP_4473

_DP_4383

_MG_3879

_DP_4354

_DP_4324

_DP_4486

 

_DP_4441

Luigi De Palma
Luigi De Palmahttp://www.luigidepalma.com
Fotografare la musica? E' un po' come la streetphotography, bisogna sapere aspettare...è un' alchimia, c'è un attimo, una frazione di secondo in cui tutti gli elementi si presentano, la luce, il colore, l' espressione, il gesto, ecco quello è il momento giusto per scattare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

Guarda il nuovo trailer del film su David Bowie Moonage Daydream

Moonage Daydream, il nuovo documentario su David Bowie diretto...

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi