Four Tet-1

Kieran Hebden aka Four Tet non è nuovo alla pubblicazione di nuova musica a sorpresa o in modi non convenzionali. Recentemente, ad esempio, è arrivato un brano dal titolo chilometrico per commemorare il raggiungimento di un milione di follower su SoundCloud.

Preso dall’entusiasmo, Hebden ha annunciato ieri sera su Twitter che avrebbe pubblicato nuovo materiale a breve. Poi, però, ci sono stati un po’ di problemi tecnici: e Hebden ha deciso di raccontarli per filo e per segno, con un po’ di incazzatura latente. In breve, l’algoritmo di SoundCloud ha identificato il brano – un remix di Jindabyne dei Tangents, estratto dal loro nuovo album Stateless, fuori l’8 luglio per Temporary Residence – come “contenente materiale registrato”. Morale: un artista non può neanche pubblicare un remix ufficiale senza che gli venga recriminata la cosa.

Potete ascoltare il brano qua sotto: Four Tet ce l’ha fatta, alla fine. Però, già che c’era, ha chiamato SoundCloud “una fetta di merda, ora come ora” (sì, fetta). Appena dopo trovate un riassunto dei suoi tweet.