death cab

I Death Cab for Cutie hanno annunciato i dettagli del loro nuovo album, il primo dopo l’abbandono del gruppo da parte del chitarrista e membro fondatore Chris Walla. Il disco si intitolerà Kintsugi, fuori il 31 marzo via Atlantic. Quella sopra è la copertina, sotto trovate la tracklist. Walla ha comunque contribuito al disco, e l’ispirazione dietro al titolo viene proprio da lui. Il nome del disco viene  infatti da un’arte giapponese che consiste nel riparare ceramiche rotte con resina mescolata a metalli preziosi.

Nick Harmer, il bassista del gruppo, ha spiegato la scelta del titolo a Rolling Stone: “Nell’ovest, se un cimelio di famiglia si rompe viene buttato via, o viene riparato in modo da far vedere la rottura il meno possibile. Ma questo movimento artistico giapponese considera la riparazione, il danno, come una parte più importante della storia di un oggetto rispetto al suo stato originale.

Ben Gibbard ha aggiunto, “Questa è un’opportunità per la band di diventare qualcosa che sarebbe potuta diventare solo perdendo un membro fondatore. Il nostro obiettivo è fare dischi che possano essere compresi tra i nostri lavori migliori di sempre. Rispetto e capisco completamente i motivi delle persone che amano Transatlanticism, o We Have the Facts…, o Narrow Stairs. E spero che con il nostro procedere per la nostra strada la gente ci ascolti con il minor pregiudizio possibile, che provi ad ascoltare la musica per ciò che è e non per ciò che vorrebbero fosse”.

Kintsugi:

01 No Room in Frame
02 Black Sun
03 The Ghosts of Beverly Drive
04 Little Wanderer
05 You’ve Haunted Me All My Life
06 Hold No Guns
07 Everything’s a Ceiling
08 Good Help (Is So Hard to Find)
09 El Dorado
10 Ingénue
11 Binary Sea