giglife102232

a cura di Luca Doldi

Arrivano Depeche Mode, Peter Hook e i Beady Eye, ma non è che adesso che arrivano i grandi nomi ci si dimentica dei piccoli concerti sparsi nei peggiori bar di Caracas. Come sempre c’è un occhio di riguardo anche, e soprattutto, per i concerti più piccoli in posti che non siano sempre i soliti. Allora alleggerite il vostro lunedì, e iniziate a fare i  programmi per le prossime due settimane.

 

LOSCIL + FIELDHEAD
10/2 Milano, O’ Artoteca – 11/2 Perugia, Teatro di Figura – 12/2 Bologna, Freakout Club – 13/2 Torino, Blah Blah

loscilVarrebbe la pena seguire questo artista anche solo per le grafiche dei suoi dischi/merchandise. Graphic porn a parte, Loscil è un musicista di Vancouver che crea tessiture sonore elettroniche e spaziali, colonne sonore per mondi ancora da scoprire. Insieme a lui un altro creatore di paesaggi sonori incontaminati, Fieldhead.

GIRLS NAMES
10/2 Torino, Blah Blah – 11/2 Genova, Garage – 12/2 Modena, Off – 13/2 Savignano sul Rubicone (FC), Sidro CLub – 14/2 Milano, Macao

Girls_NamesI Girls Names sono di Belfast e si potrebbero includere nella nuova ondata di post-punk/ darkwave di ispirazione ’80, anche se preferiscono essere definiti art-rock. Sono una delle band più chiaccherate d’oltremanica e ci sono ben quattro date per scoprirne il perché.

SHANNON WRIGHT
12/2 Ravenna, Bronson – 13/2 Firenze, Tender – 14/2 Roma, Circolo degli Artisti – 15/2 Savona, Rain Dogs

shannon_wright_2Shannon Wright è un’artista molto interessante,  produce un rock con venature noise, dalle tinte scure, sinuose. Un momento è delicata e malinconica, quello dopo è ruvida e rabbiosa. Dal vivo queste due facce contrapposte della sua musica vengono amplificate, e i suoi concerti sono vere e proprie scariche elettriche. Vi consiglio vivamente di non perderla.

BRETON
13/2 Roma, Lanificio 159 – 14/2 Bologna, Covo CLub – 15/2 Segrate (MI), Circolo Magnolia

bretonI Breton più che una band sono un collettivo artistico, oltre all’indie elettronico che imprimono su disco e portano in giro con i loro concerti, producono anche film, videoclip, e vivevano fino a poco tempo fa in una banca riconvertita in laboratorio artistico, i Breton Labs (si chiama così anche il loro sito). Sul palco esprimono tutta questa loro attitudine multi-artistica, con concerti molto carichi e proiettando alle loro spalle le loro produzioni video.

PAOLO SPACCAMONTI & STEFANO PILIA
14/2 Terranuova Bracciolini (AR), QuasiQuasi Cafè – 15/2 Viterbo, Allimprovviso

paolospaccamontiestefanopiliaAltre date in vista per il combo ambient-noise chitarristico.  Spaccamonti/Pilia, due personaggi che usano la chitarra in modi che voi umani non potete neanche immaginare…

ULVER
15/2 Mezzago (MB), Bloom – 16/2 Roma, Circolo degli Artisti

ulver 2Se come me siete colpevoli di mancata partecipazione al loro concerto con orchestra al Teatro Regio di Parma, dove hanno eseguito la loro Messe I.X VI.X, avete due possibilità per ottenere una riduzione di pena. Se c’è una band che non ha mai smesso di seguire la via della libertà artistica e della ricerca di nuovi territori sonori, quella band sono gli Ulver. Non a caso sono appena usciti con un disco realizzato in coppia con i Sunn O))), se ne parla anche su Rumore di febbraio con un’intervista molto interessante.  Imperdibili.

 BEADY EYE
15/2 Trezzo Sull’Adda (MI) – 16/2 Roma, Orion

beadyeyGli Oasis meno uno, AKA la band che inganna l’attesa prima della inevitabile reunion dei fratelli è arrivata incredibilmente al secondo disco, e ora torna in Italia. Se non avete voglia di aspettare e siete in astinenza da Gallagher ecco l’occasione per farvela passare.

MUSCHIO
sabato 15 febbraio, Cecina (LI) – Shuffle

muschio-band-2Muschio sono un trio di Verbania che fa post-hardcore strumentale con aperture verso la psichedelia. La loro caratteristica principale è l’essere in tre senza però avere il basso, sostituito da una seconda chitarra. Per questo motivo il loro suono acquista una vena più ruvida e tagliente rispetto ad altre band analoghe e li rende molto particolari. Questa è la prima di una serie di date che, se non li conoscete, vi darà la possibilità di scoprirli.

FINE BEFORE YOU CAME + GAZEBO PENGUINS + LA QUIETE + Il Buio + Il Corto Maltese
sabato 15 febbraio, Padova – Circolo Mame

fine before you cameUna data che per chi ama “quel genere lì” è praticamente woodstock. Dall’inizio dell’anno a oggi è sicuramente l’appuntamento tutto italiano più importante, roba da lanciare il cuore sul palco. Imparate la LIS  prima di recarvi al concerto o portatevi un taccuino dove scrivere, perché quando uscirete non avrete più un filo di voce.

 SULTAN BATHERY + PANDA KID
sabato 15 febbraio, Vicenza – Sartea

pandakidSultan Bathery sono un trio garage di Vicenza che ha pubblicato per Slovenly Records (USA), se non vi basta sappiate anche che con lo scorso tour, hanno fatto 30 date negli USA e molte altre in giro per l’Europa. Garage, psichedelia, lo-fi, indie, punk, pop, non si capisce bene cosa sia ma Panda Kid funziona. Dietro alle sembianze di una band si nasconde la mente di Alberto Manfrin, uno di quelli che tenta seriamente di uscire dai confini sonori italiani. Cosa che già accade, visto che pubblica per Already Dead Tapes (USA) e che ha già fatto diverse date fuori dall’Italia anche in compagnia di band come Thee Oh Sees o Veronica Falls.

 DA’NAMASTE
sabato 15 febbraio, Sala Consilina (SA) – New James Joyce

danamasteLa band art-rock-post-prog si ferma nei pressi di Salerno per una data, li avete già incontrati su queste pagine,  ma se non ve li ricordate, qui trovate un loro video.

MAXIMO PARK + His Clancyness 
domenica 16 febbraio, Milano – Tunnel

maximoAnche se  i loro dischi non vengono più accolti come dieci anni fa, dal vivo i Maximo Park sono sempre una grande band capace di regalare un grande concerto. Insieme a loro His Clancyness che dopo il concerto all’Elita Sunday Park, torna in Italia dopo aver girato mezza europa insieme a loro.

SCOTT KELLY and the Road Home + Ornaments
domenica 16 febbraio, Bologna, Freakout Club

Scott_Kelly_2012Lo si conosce per l’ira diddio, o di satana, che produce con i Neurosis, ma in fondo anche Scott Kelly  ha un cuore di panna e lo esprime con il suo progetto solista più cantautorale e acustico, che porta avanti già da diversi anni. Non aspettatevi atmosfere da spiaggia però. Il cuore, anche se di panna, è comunque nero e le atmosfere dei suoi pezzi, anche se meno pesanti, non sono molto lontane da quelle dei suoi Neurosis. Ad aprire i sempre ottimi Ornaments.

PETER HOOK and THE LIGHT
17/2 Segrate (MI), Magnolia – 18/2 Roma, Atlantico Live – 19/2 Roncade (TV), New Age Club

hook peterDopo il capodanno bolognese in veste di dj, Peter Hook torna sui palchi non più dietro ai piatti, ma dietro al più familiare basso, insieme ai suoi the Light. Se però l’ultima volta era per riproporre il repertorio dei Joy Division, questa volta porterà in giro i primi due dischi della sua seconda, ma non meno importante band: i New Order. Avere la possibilità di risentire Blue Monday suonata dal vivo da chi l’ha scritta non è cosa di tutti i giorni, ma la farà visto che in realtà non è sui primi due album?

DEPECHE MODE
18/2 Torino, Palaolimpico – 20/2 Assago (MI) Mediolanum Forum – 22/2 Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena

depechemodeNon c’è bisogno di dire nulla, se non che tranne Torino, le altre due date sono già SOLDOUT. Una buona occasione per vederli un po’ più da vicino rispetto ai recenti tour negli stadi.

MARNERO
19/2 Padova, Sotterranei +ZEUS – 23/2 Bologna, Circolo Iqbal

marneroTornano con una nuova serie di date i Marnero con il loro post-hc-noise, già apparsi in questa rubrica nelle scorse uscite. Da segnalare in modo particolare la data ai Sotteranei di Padova insieme agli Zeus che promette di essere esplosiva.

ANNA CALVI
21/2 Torino, Hiroshima Mon Amour – 22/2 Bologna, Estragon

Anna Calvi - Islington Assembly Hall, London 08/10/2013 | PhotoAnna Calvi è una delle più grandi promesse degli ultimi anni. Ora con il suo secondo disco sembra che il tempo di mantenere quelle promesse sia finalmente giunto, e si appresta a diventare un nuovo punto di riferimento per il rock cantautorale al femminile, e non solo.  Altre due date il 24 a Roma e il 25 a Brescia.

 MASSIMO VOLUME
21/2 Mezzago (MB), Bloom – 22/2 Sant’Andrea delle Fratte (PG), Urban

massimo volume 01Prosegue la nuova serie di date dei Massimo Volume, dopo l’antipasto all’Auditorium di Radio Popolare, altre due date per farsi attraversare dalle storie di Emidio Clementi e dalle chitarre di Sommacal e Pilia.

MODERAT
sabato 22 febbraio, Milano – Alcatraz

moderat_Un appuntamento che per gli amanti della IDM è imprescindibile. Previsto ai Magazzini Generali,  spostato all’Alcatraz a causa della grande richiesta di biglietti, è andato  SOLDOUT già da una settimana. Il progetto Moderat non ha bisogno di presentazioni. La caccia ai biglietti è già iniziata, sarà un live di di quelli dove poter dire “io c’ero”.

 

ORNAMENTS + La Nevicata dell’85 + Teich
sabato 22 febbraio, Vimercate (MB) – Acropolis

ornaments-band-2012Oltre all’apertura per Scott Kelly c’è un’altra occasione per vedere gli Ornaments, con loro La Nevicata dell’85 e Teich. Se avete seguito questa rubrica e avete imparato a conoscerli, sapete che ne vale sempre la pena.

 NASHVILLE PUSSY
22/2 Milano, Lo-Fi – 23/2 Bologna, Freakout Club

Nashville pussy I Nashville Pussy non sono da spiegare, basta vederli in azione e ogni parola diventa superflua. Oltre a queste due date, il 24 saranno anche a Roma. Si definiscono “Dirty Rock n’ Roll” e mai definizione di un genere è stata più adatta.