•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 4 al 10 ottobre 2021

4. I SUICIDAL TENDENCIES BLOCCATI DA INSTAGRAM

Come molti di voi avranno già notato”, scrivono i Suicidal Tendencies su Instagram, da cui sono stati bloccati per tre settimane a causa del loro nome, “il nostro account è stato bloccato per le ultime 3 settimane. È una lunga storia, che non ha niente a che fare con ‘noi’ ma tutto con il nostro nome. Non è la prima volta che veniamo segnalati ma speriamo che sia l’ultima. Ne parleremo più avanti ma adesso vogliamo concentrarci sulle cose positive e darvi il nostro meglio e ringraziarvi per essere sempre dalla nostra parte”.

3. IL TAMBURELLO DEGLI OASIS ALL’ASTA

È uno dei simboli del sound e dell’immagine degli Oasis, e il 2 novembre un fortunato potrà portarselo a casa: il tamburello suonato dai fratelli Gallagher durante le registrazioni di What’s The Story (Morning Glory) sarà infatti venduto all’asta, a un prezzo stimato fra le 300 e le 500 sterline. “Il tamburello è stato utilizzato durante la registrazione di What’s The Story Morning Glory”, ha spiegato il tecnico del suono Nick Brine, “Era piuttosto malconcio alla fine della sessione e stava per essere buttato via. Ma io l’ho rivendicato. Da allora è stato usato su molti dischi da band come Teenage Fanclub, The Darkness, Kasabian, Arctic Monkeys, Seasick Steve, Steve Harley, Supergrass e The Verve”. Lo strumento non sarà l’unico oggetto ad essere messo all’asta: si potrà acquistare anche una maglietta indossata da Noel per una partita di calcio di beneficenza nel 1996.

FRIENDLY FIRES VS BORIS JOHNSON

I Friendly Fires non le hanno mandate a dire al primo ministro inglese Boris Johnson, che ha usato il loro brano Blue Cassette alla conferenza del partito conservatore. “Non approviamo l’uso da parte del partito conservatore della nostra traccia Blue Cassette”, scrivono in un post, “La nostra autorizzazione non è stata richiesta e abbiamo chiesto al nostro management di assicurarsi che non venga utilizzata nuovamente. Se avessimo voluto che lo usassero, avremmo chiamato la traccia Blue Bunch Of Corrupt Wankers. Se Boris Johnson avesse bisogno di qualcosa di edificante su cui camminare, forse dovrebbe usare il suono di un banco alimentare indaffarato”, concludono allegando lo screenshot di una dichiarazione del 2017 del deputato Jacob Rees-Mogg che definiva l’esistenza delle banche alimentari “piuttosto edificante”.

2. GENITORI CONTRO LA PRESIDE FAN DEGLI IRON MAIDEN

È successo in Canada: un gruppo di “genitori preoccupati” della Eden High School di St. Catherines, in Ontario, ha lanciato una petizione per far licenziare la preside, fan degli Iron Maiden, sostenendo che l’immaginario associato alla band sia “satanico”. “Questa petizione”, precisano i firmatari, “NON ha a che fare con l’amore di Sharon Burns per gli Iron Maiden. IN NESSUN PUNTO. Questa petizione ha a che fare con una preside di una scuola che mostra apertamente il PROPRIO cartello fatto a mano con il 666 chiaramente in vista, che sa benissimo cosa significa quel SIMBOLO SATANICO per la stragrande maggioranza delle famiglie nella sua scuola E lo ha messo su un profilo PROFESSIONALE pubblico, NON PRIVATO, cosa che avrebbe potuto fare molto facilmente. Se non avesse pubblicato una foto del suo cartello 666 fatto a mano, questa petizione NON ESISTEREBBE. A nessuno importa quale band le piaccia e questo non riguarda la sua scelta in ciò che ascolta. Sarebbe meschino e insensato”. Nel frattempo è stata lanciata una contropetizione su Change.org, intitolata “Abbiamo bisogno della signora Burns”, che ha ricevuto più di 12.000 firme.

1. IL FOSSILE DI TONY IOMMI

Un team di paleontologi danesi e svedesi ha portato alla luce fossili risalenti a 469 milioni di anni fa di una creatura simile a un’anguilla e gli ha dato il nome “Drepanoistodus iommii”, in omaggio al chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi. I fossili sono stati dissotterrati da una successione di calcari nella Russia occidentale che formavano i sedimenti del fondale marino durante il periodo Ordoviciano, e come per tutte le specie appena scoperte, gli scienziati hanno dovuto assegnargli un nome latino formale. “Personalmente ho una lunga esperienza nel combinare la mia scienza della paleontologia con la musica metal (manifestata attraverso fossili che prendono il nome da Lemmy Kilmister, Alex Webster e King Diamond; ma anche attraverso la mostra itinerante Rock Fossils, libri di divulgazione scientifica e persino ‘paleo metal’), quindi è stato facile per me”, dice Mats E. Eriksson, “Tony Iommi era in cima alla mia lista di persone che volevo onorare in questo modo. Con mio grande piacere, entrambi i miei colleghi hanno apprezzato il suggerimento. Quindi, ora anche Tony Iommi è immortalato nella letteratura scientifica con la splendida specie Drepanoistodus iommii”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •