•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un anno dopo il debutto con l’album 925, il duo londinese Sorry torna con due nuovi singoli

Dopo il fortunato debutto dello scorso anno con l’album 925, tornano i Sorry, con i due singoli, e relativi video, Cigarette Packet e Separate. Il duo londinese ha coprodotto i brani con James Dring (Gorillaz, Jamie T, Nilüfer Yanya), mentre i video sono stati creati dalla Flasha Prod., ovvero Asha Lorenz e Flo Webb.

“Queste canzoni sono arrivate dalle idee a cui abbiamo lavorato a casa durante l’ultimo anno”, racconta Lorenz “I suoni sono abbastanza metallici/argento/grigio e le idee dei testi sono ripetitive quasi come se fossero sussurri/mantra/preoccupazioni che dici a te stesso e ti tieni per te”. Per quanto riguarda i video dice: “abbiamo provato a fare i video in modo giocoso e allo stesso tempo esprimono tanti umori ed emozioni; l’uso dello spazio nero e il fatto di non mostrare mai le facce intere o l’uso degli oggetti (come le macchinine) fa sembrare che siano flash o pensieri o ricordi surreali. Separate è vagamente ispirato al romanzo di J.G. Ballard Crash. È come se l’acqua fosse la sua mente e stesse pianificando la serie di incidenti con le macchinine. Soprattutto, i video vengono usati per la spruzzata di colore o il movimento per dare alla canzone quasi un altro strato di ritmo che forse è udibilmente invisibile ma che puoi percepire visivamente all’interno della canzone. Con Cigarette Packet, volevamo che desse un senso di claustrofobia e che l’intensità si sviluppasse dove sembrava giusto. Le bocche si fondono tutte in una voce, alla fine è difficile dire chi sta dicendo cosa, come se tutti i tuoi amici o le persone che incontri fossero solo parti di te. È strano ciò che la tua mente sceglie di ascoltare o ricordare”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •