• 232
    Shares

La storia degli Altre di B (un nome che è un omaggio alla schedina del Totocalcio e al teletext) inizia nel 2006 e arriva a oggi con maturità, coscienza di se stessi e lo stesso spirito che li ha portati a pubblicare There’s a Million Better Bands (2011), Sport (2014) e Miranda! (2017), oltre a tutto quello che c’è stato in mezzo come i live al Primavera Sound, SXSW, Sziget ed Europavox.

SDENG sarà il prossimo album in uscita il 14 maggio 2021 (via We Were Never Being Boring / Costello’s) e si preannuncia come un disco multiforme. Per ora sono in arrivo due singoli, lato A con Diagram e lato B con Peacock. Diagram viene raccontato così:

Diagram parla di relazioni interpersonali indebolite dal silenzio, dall’assenza di dialogo e dalle carenze, chehanno sviluppato noia, risentimento e insoddisfazione. È il deterioramento delle cose e un movimento disopracciglio può essere più spaventoso di tante parole. L’amore, e in generale le relazioni sociali, sono difficili dadefinire a parole, tuttavia può essere disegnato. Per questa ragione Diagram è il racconto di un grafico: sulleascisse (x) il corso della vita, il tempo, la nascita e la morte; sulle ordinate (y) i picchi di felicità e tristezza.

(La cover di Diagram / Peacock)

Il video di Diagram, che potete guardare più in basso in anteprima, è diretto dal Giacomo Gelati, cantante e chitarrista del gruppo. Dal 2007 al 2014 Andrea Ortolani e Giacomo Gelati sono stati insegnanti privati di Andrea Gilli, di 12 anni più piccolo, impartendogli lezioni di tutte le materie scolastiche e seguendo il suo percorso di sostegno anche durante i centri estivi. Perché i profondi desideri cinematografici di Andrea Gilli non rimanessero velleitari, Andrea e Giacomo hanno diretto numerosi videoclip delle sue sceneggiature surreali. L’amicizia che li lega e la sua attitudine trasognata sono stati di grande ispirazione per la realizzazione, dalla regia alla postproduzione, di questo video. Ecco l’idea dietro al videoclip:

Un uomo ossessionato dal baseball vive con indosso il guantone: una sorta di protesi, la sua zona di comfort, la sua ragione di vita. Tuttavia il suo amore per il baseball non riesce a includere altri che non siano lui: è solo, isolato con la sua fissazione, le partite alla TV, le sue baseball card e il profondo desiderio di condividere con qualcuno qualche ora di gioco. La sua esclusione finisce quando ai giardini pubblici incontra due persone che stanno giocando a baseball e lo coinvolgono. Rendendo quel momento il suo nirvana. Dopotutto quando desideri tanto una cosa finisci col trasformarti in quella cosa.


  • 232
    Shares